Ultime recensioni

sabato 23 gennaio 2021

[K-Drama e non solo] LE MIGLIORI SERIE TV ASIATICHE DA GUARDARE

 

Benvenuti a un nuovo appuntamento con la rubrica K-Drama e non solo, le migliori serie tv asiatiche da guardare!
Questa settimana vi consiglio un Thriller/Horror e due Commedie Romantiche.

SWEET HOME
Genere: Azione, Thriller, Horror, Soprannaturale, Psicologico
Regista: Lee Eung Bok
Anno: 2020
Episodi: 10
Durata: 52 minuti circa
Cast: Song Kang, Lee Do Hyun, Park Kyu Young, Go Min Shi, Lee Shi Young, Lee Jin Wook, Kim Nam Hee, Kim Gab Soo, Go Yoon Jung, Kim Sang Ho, Heo Yool, Choi Go, Kim Hee Jung
Netflix: https://www.netflix.com/title/81061734



Trama: 
La storia di uno studente delle scuole superiori che, traumatizzato dopo essere stato vittima di bullismo a scuola, decide di non lasciare mai la sua stanza. Perde la sua famiglia e si trasferisce in un nuovo appartamento, e iniziano a succedergli cose strane e misteriose.
Una storia di crescita che segue il personaggio principale mentre cerca di salvare le persone che si sono trasformate in mostri a causa dell'avidità e inizia a cambiare la sua visione pessimistica della società.

Il 2020 di Netflix si è chiuso con l'attesissimo K-drama SWEET HOME, l'horror psicologico tratto dall'omonimo webtoon di Kim Kan-bi e Hwang Young-chan.
Cha Hyun Soo è un ragazzo giovanissimo rimasto orfano che, traumatizzato dai continui episodi di bullismo di cui è stato vittima, ha perso la voglia di vivere. Trasferitosi in un appartamento all'interno di un condominio, passa le sue giornate chiuso in casa, finché alcuni episodi lo costringeranno all'interazioni con gli altri inquilini. Per qualche strana ragione, improvvisamente, le persone iniziano ad ammalarsi finendo per trasformarsi in creature mostruose.


SWEET HOME è una serie davvero ben riuscita. Partendo dal cast di prima scelta, continuando con la storia e terminando con gli effetti speciale. Il tutto nella giusta quantità, e mixato con maestria, per dare vita a una serie che cattura e affascina. 
Song Kang (Love Alarm) è molto bravo a vestire i panni di questo ragazzo chiuso e ferito dalla vita, che però non ci pensa due volte a rischiare il tutto per tutto pur di salvare le persone che gli stanno vicino. Il suo personaggio ha una crescita e uno sviluppo che, nel corso di ogni episodio, riusciremo a percepire ed apprezzare.  Ma non è l'unico, ogni personaggio ha una caratterizzazione molto dettagliata e tutti gli attori sono eccezionali nel dar vita a questi inquilini che sembrano inizialmente male assortiti ma che riusciranno a unirsi per combattere un male superiore. 


Gli effetti speciale e il trucco mi hanno davvero lasciata senza parole. Alcuni mostri sono così ben fatti che non riuscivo a staccare gli occhi dallo schermo. Un po' meno curato forse è la computer grafica, che risulta un pochino artificiosa nelle poche inquadrature esterne (lì i mostri si muovono in maniera meno naturale). Una scena mi è rimasta impressa: un paio di loro che corrono lungo le scale antincendio esterne. Da quell'angolazione il loro palazzo sembra alto 100 piani. Un po' poco realistico.
La storia è interessante e coinvolgente, ogni puntata è ricca di colpi di scena che incollano lo spettatore allo schermo. Il drama ha un ritmo fluido e scorrevole. A mio parere, forse si è concentrata troppa attenzione sullo sviluppo emotivo dei singoli personaggi, e questo ha un pochino rallentato la narrazione in alcune puntate. Anche se l'evoluzione psicologica e la crescita dei singoli coinquilini sono sviluppate bene e risultano molto coinvolgenti, spesso fa perdere l'attenzione sul fuoco della serie, che è appunto la sopravvivenza e la lotta contro i mostri. 


A parte questo ho trovato la serie interessante e ben costruita. Il finale è decisamente "aperto", diciamo quasi troncato, in previsione di una seconda stagione che spero non tardi ad arrivare.

Consiglio SWEET HOME a chi cerca una serie adrenalinica e coinvolgente, con tanta azione, una storia originale e attori molto bravi.

Voto 8 ½



LOST ROMANCE
Genere: Commedia Romantica, Fantasy
Regista: Eri Hao
Sceneggiatore: Chen Jie Ying
Anno: 2020
Episodi: 20
Dutrata: 1 ora e 10 minuti circa
Cart: Marcus Chang, Vivian Sung, Simon Lian, Snowbaby, Kelly Liao, Jason Hsu, Pii, Kiki Chen
Viki: https://www.viki.com/tv/37191c-lost-romance?locale=it
Paese: Taiwan


Trama: Zheng Xiao En (Vivian Sung) lavora come editore di romanzi d'amore in una casa editrice, e segretamente sogna di innamorarsi di un CEO.
Quando non lavora, passa le sue giornate a sognare ad occhi aperti He Tian Hang (Marcus Chang), il bel direttore generale della società che occupa l'edificio di fronte agli uffici della sua azienda.
Un giorno, Zheng Xiao En si trova magicamente trasportata nelle pagine di un romanzo d'amore e si trova faccia a faccia con la sua cotta He Tian Hang.
Tuttavia, scopre ben presto che in questo universo immaginario, il suo nome è Si Tu Ao Ran e la sua personalità è molto diversa.
Spera di usare tutti i consigli e i trucchi che ha imparato dai romanzi d'amore che ha curato per aiutarla a catturare il suo cuore. Ma presto scopre che in questo mondo immaginario non è la protagonista femminile eroica, è invece un personaggio malvagio!
Può cambiare la storia e finire con l'uomo dei suoi sogni?

"Lost Romance" è una serie drammatica taiwanese del 2020 diretta da Eri Hao.

Zheng Xiao En lavora come editor in una piccola casa editrice che tratta per lo più romanzi rosa, e si sa, spesso i protagonisti maschili sono giovani uomini affascinanti, di solito presidenti o amministratori di grandi e floride società. Un giorno si ritrova magicamente catapultata nelle pagine dell'ultimo romanzo che sta editando e scopre, con suo grande stupore, che il personaggio principale maschile è la copia spiccicata della sua cotta: il CEO della società che occupa il palazzo di fronte alla sua casa editrice. La cosa che però la lascerà maggiormente a bocca aperta, è lo scoprire che lei non è la protagonista femminile. Initile dire che farà di tutto per ribaltare la situazione. 


Non voglio rovinarvi troppo la visione parlandovi della trama. Quello che ci tengo a sottolineare è come il personaggio di Xiao En sia davvero divertente e frizzante. Per lavoro conosce alla perfezione le basi dei racconti romance, quindi ha ben chiaro come la trama si svilupperà e quali saranno le condizioni che porteranno la coppia principale al lieto fine. I cliché classici come lei che inciampa e cade proprio di fronte a lui, che la sorregge e si perde nei suoi occhi, o lei che viene "bullizzata" dalla collega maligna che punta al capo. Tutte scene che chiunque abbia letto almeno un romance sa riconoscere e prevedere. Xiao En non è da meno, e userà davvero tutte le sue conoscenze sul caso per ostacolare la protagonista, arrivare al cuore della storia, e scrollarsi di dosso l'etichetta della second antipatica e dispotica. 


Vi assicuro che di risate ve ne farete molte, proprio come è successo a me. La storia non è affatto banale e la trama ha un risvolto davvero interessante. Peccato solo per i momenti in cui ci fanno vedere cosa succede fuori dal romanzo, che ritengo poco interessati e che mi hanno rallentato il ritmo narrativo. 
C'è però da dire che il main maschile non è altro che Marcus Chang, un attore bravo, ma anche estremamente affascinante, che non mancherà di incantare sia la nostra Xiao En che lo spettatore. 

Consiglio LOST ROMANCE a chi cerca una commedia romantica divertente e fuori dagli schemi. 

Voto 7 ½



MY FIRST FIRST LOVE
Genere: Commedia Romantica, Amicizia
Regista: Oh Jin Suk
Sceneggiatore: Kim Ran
Anno: 2019
Episodi: 16 (divisa in 2 stagioni)
Durata: 50 minuti circa
Cast: Ji Soo, Jung Chae Yeon, Jung Jin Young, Choi Ri, Kang Tae Oh, Hong Ji Yoon
Netflix: https://www.netflix.com/title/81026700





Trama: 
 Il dramma racconta la storia di cinque ragazzi e delle loro esperienze incasinate con il concetto di primo amore. Yun Tae-oh è uno studente universitario i cui amici, per diversi motivi, decidono di trasferirsi inaspettatamente a casa sua.

Yoon Tae Oh (Ji Soo) e Han Song Yi (Jung Chae Yeon) si conoscono da quando erano piccolissimi e adesso, all'età di 23 anni, la loro amicizia ventennale continua a essere solida e immutabile. A seguito di alcuni imprevisti, si ritrovano a dover dividere lo stesso tetto, e a loro si aggiungono anche altri due amici: l'aspirante attore di musical Choi Hoon (Kang Tae Oh) e la figlia di una ricca famiglia, Oh Ga Rin (Choi Ri). 


Mentre i quattro giovani cercheranno di trovare il giusto equilibrio nella loro convivenza, il loro legame si rafforza e si concretizza, fino a farli diventare amici inseparabili, pronti a tutto per aiutarsi e sostenersi a vicenda. Giorno dopo giorno dovranno affrontare gli intoppi della vita "da adulti": i primi problemi lavorativi, i conflitti con la famiglia e la scoperta del primo amore, ma grazie alla loro amicizia tutto sembrerà più facile.

MY FIRST FIRST LOVE è una drama che ho iniziato perché non sapevo cosa guardare e cercavo qualcosa di leggero ma dolce. Mi sono ritrovata alla seconda stagione senza accorgermi di aver visto già 8 episodi. La trama è semplice, tratta argomenti spesso anche parecchio seri, ma senza risultare pesante. Tutta la serie è permeata da una sorta di leggerezza, dovuta anche alla bravura dei singoli attori, che riescono a sdrammatizzare ogni situazione grazie alla loro interpretazione. 


Ji Soo lo avevo già visto recitare in Strong Woman Do Bong Soon, però ammetto che non ero riuscita ad apprezzarlo davvero, anche se aveva fatto un ottimo lavoro di interpretazione. Qui invece mi ha incantata, vestendo i panni di questo ragazzo estremamente dolce e dal cuore gentile. Un altro che mi è molto piaciuto è stato Jung Jin Young, che qui è il personaggio maschile secondario. Lo avevo già apprezzato come second in Love in the Moonlight, e qui ha confermato la sua bravura. Kang Tae Oh, che avevo già visto e apprezzato come second in The Tale of Nokdu, qui mi ha davvero fatto morire dalle risate, dando vita a questo attore sfortunato e impacciato, ma simpaticissimo. Le ragazze invece non le avevo mai viste recitare ma hanno fatto comunque un bel lavoro, dando vita a personaggi ben caratterizzati. 

MY FIRST FIRST LOVE è un drama da guardare se si cerca qualcosa di leggero ma divertente, che punta l'attenzione sull'amicizia e il primo amore. 

Voto 7+

Nessun commento:

Posta un commento