Ultime recensioni

mercoledì 13 gennaio 2021

[Review Party] C'ERAVAMO TANTO ODIATI - Joanne Bonny

 

Ciao Impertinenti,
oggi abbiamo il piacere di partecipare al Review Tour del romanzo C'ERAVAMO TANTO ODIATI di Joanne Bonny.

Genere:
Romance Contemporaneo
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 07 Gennaio 2021
Prezzo: € 9.40 - Ebook e 5.99

Trama: Olivia Ferrari è una cattiva ragazza. Arrogante, narcisista e libertina, cambia uomini come fossero calzini e guarda il resto del mondo dall’alto in basso, forte del suo successo e della sua popolarità. Olivia, infatti, conduttrice di Questa Mattina, un programma televisivo di successo, è anche appena stata eletta la presentatrice più sexy d’Italia. La sua incrollabile autostima subisce un brusco affronto, però, quando Andrea Fabbri, un aitante health coach ospite del programma, declina le sue avances. L’umiliazione subita è pari solo alla curiosità: chi è quel ragazzo che ha osato rifiutarla? Decisa a dimenticare l’incidente, Olivia si trova costretta a rivedere i suoi piani quando Andrea viene assunto come co-conduttore di «Questa Mattina»: il ragazzo ha bucato lo schermo e affascinato le spettatrici da casa, così la direzione del canale ha deciso di assumerlo e farne una nuova star TV, una stella così lucente che potrebbe offuscare quella di Olivia… Tra schermaglie, colpi bassi e batticuore, una commedia sentimentale, romantica e brillante da non perdere.

Dall’autrice del bestseller Ho sposato un maschilista

Una nuova commedia sentimentale sul potere del karma e i rimedi del cuore

Hanno scritto di Ho sposato un maschilista:
«Ironia e romanticismo conquistano i lettori.»
Corriere della Sera
«Un libro da leggere tutto d’un fiato per assicurarti una ventata d’allegria.»
Starbene 
«Commedia romanticamente dolce, ironica e piena di speranza.»
«Era da tanto che non leggevo un libro così divertente: da non perdere!»
«Bello, frizzante e ironico. Molto divertente e scoppiettante, ho adorato ogni battibecco tra i protagonisti e il colpo di scena verso la fine è stato fantastico e inaspettato.»

 
Salve a tutte Impertinenti!
Come ogni donna che si rispetti anch’io ogni tanto ho bisogno di cambiamento, quindi letta la trama di C’eravamo tanto odiati ho deciso che volevo leggerlo.
Lontano mille chilometri dai generi da me letti solitamente, è stata una scoperta piacevole, una ventata di freschezza.
Partiamo dal presupposto che avrei preso a sberle Olivia dall’inizio del libro fino praticamente quasi alla fine, e che Andrea invece rappresenta il classico bravo ragazzo.
Olly è in tutto per tutto una bulla. Tratta le persone come fossero stracci. È egoista, narcisista, presuntuosa, con la puzza sotto il naso.
La sua vita prenderà una svolta inaspettata quando sul suo cammino arriveranno in ordine: Andrea, Archie e Thor.
Andrea è il suo nuovo collega, un health coach, che nella vita vede sempre il positivo e che incoraggia Olly a cambiare.
Archie è invece il nipote di Olivia che per un periodo di tempo va a vivere da lei insieme al suo amico Thor, un geco.
Non voglio addolcirvi la pillola. Olly la odierete. Per ciò che rappresenta e per come verrà descritta, ma è in realtà proprio questa sua autenticità a essere a mio avviso lal chiave di questo libro.
Non avevo letto mai nulla di questa autrice. Ma lo stile fresco, frizzante della Bonny mi è davvero piaciuto.
I battibecchi fra i due protagonisti, le avventure che vivranno, complice anche Archie, hanno reso la lettura davvero piacevole.
Una grande nota di merito all’autrice è quello di aver affrontato un tema molto delicato come il bullismo, in una chiave diversa, ma che comunque fa riflettere.

“Vedi Archie, spesso i bulli si comportano da prepotenti per mascherare le loro insicurezze. Questo non giustifica le loro azioni, ma il punto è che alcuni per credersi forti devono sentirsi più forti degli altri.”

Chiudo con questa frase, che spero possa essere anche un punto di riflessione. Consiglio la lettura per lo stile, il tema, Archie e perché no… anche per Olivia, nonostante non brilli di simpatia.
Vi abbraccio virtualmente,
Marty.

 

Nessun commento:

Posta un commento