Ultime recensioni

martedì 26 gennaio 2021

[Recensione] EREDITA' D'AMORE - Maria Masella


Ciao Impertinenti,
oggi vi parliamo del romanzo EREDITA' D'AMORE di Maria Masella.

Genere:
Romance Storico
Casa editrice: I Romanzi Mondadori
Data di Uscita: 02 Gennaio 2021
Prezzo: Ebook € 2.99

Trama: Genova, Regno d'Italia, 1863. Anna ha lasciato Viareggio e i suoi parenti per raggiungere Pegli, un borgo nella riviera di Ponente. Ha affrontato il viaggio sperando che il tenente Federico Martelli mantenga la promessa di sposarla. Di lui non sa molto, soltanto che è un ufficiale del Regio Esercito e un proprietario terriero. Una volta giunta a destinazione non trova Federico, ma sua sorella, che governa la tenuta, e un cognato. Anche la casa non è come l'immaginava. Resta, perché non può fare altro. Resta, perché continua a sperare di non essersi illusa sui sentimenti del giovane Martelli, ma quando lo rivede la sua confusione aumenta. Cosa prova Federico? E lei, in fondo, cosa prova per lui?




Quattro bacchette per la protagonista. Incontriamo subito una Anna un po’ viziatella e ingenua, ma quella che a prima vista parrebbe una protagonista non all’altezza delle donne straordinarie che la Masella ci ha regalato in passato, si riprende piuttosto bene da metà romanzo in avanti acquisendo un suo carattere anche se, per i miei gusti, potrebbe avere un po’ più di fiducia in se stessa e nell’uomo che ama, sebbene non sia proprio privo di difetti.

“Anna si sistemò nella stessa posizione occupata la sera prima. Non trovare nessuno le faceva più paura che trovarli schierati come un plotone di esecuzione. Se avesse saputo dove fuggire, se avesse avuto i soldi per farlo, sarebbe salita di sopra a prendere le sue borse e sarebbe scappata.” Cit.

Quattro bacchette per il protagonista. L’avevamo già incontrato nel precedente romanzo, Federico Martelli, rampollo scapestrato che si è giocato tutta la sua eredità. Dovremmo trovarlo più maturo ora che è un ufficiale del Regio Esercito, ma in fondo è ancora lo stesso scioperato anche se, ormai lo sappiamo, l’amore (con il tempo) può tutto perfino redimere un edonista perditempo.

“Lui non lo rammentava. A stento ricordava lei… Era una fanciulla attraente, ma ne aveva conosciute di meno complicate da frequentare. Forse erano state proprio le difficoltà a rendere eccitanti i loro appuntamenti da cui aveva ricavato qualche bacetto.”

Quattro bacchette per il romanticismo. Chi conosce l’autrice sa che il suo è un romanticismo essenziale che va dritto al punto senza perdersi in giri di parole o lirismi inutili che comunque ha un suo fascino e che, personalmente, apprezzo molto.

“Appena le loro bocche si toccarono fu percorso da una febbre. Sarebbe stato un bacio non diverso da quello che si erano scambiati in Toscana. Scambiati? Era stato lui a baciarla, assaggiandone le labbra senza forzarle. Ma oggi non gli bastava più. Provò a sfiorarle con la lingua, erano soffici e dolci. Si socchiusero, la bocca era ancora più dolce. Lo attirava in un modo che non sapeva spiegare.” Cit.

Cinque bacchette per l’ambientazione. La ricostruzione storica è come sempre impeccabile, con mano lieve l’autrice regala autentiche perle e spunti di approfondimento, inoltre mostra un contesto, quello della borghesia nella neonata Italia unita, che non è affatto comune.

Cinque bacchette per stile e struttura. Il romanzo è narrato in terza persona al passato con diverse soggettive dei personaggi più importanti gestiti con la consueta maestria. La struttura è lineare, cronologica, senza artifici o altro, e ci regala l’inaspettata sorpresa di un intrigo ben tessuto e che ci sorprende proprio sul più bello. Non è un caso se Maria Masella è prima di tutto un’affermata scrittrice di Noir!

Attenzione, anche un’Impertinente può essere seria.
A un certo punto della vicenda salta fuori questa Legge percui se un uomo ha rapito e disonorato una fanciulla, può sposarla cancellando il reato... vi dice nulla questa cosa? Ci sono voluti più di 120 anni prima che questa ridicola norma venisse cancellata dal codice penale.

A chi può piacere questo romanzo?
Piacerà a chi ama il romance storico italiano.
Piacerà a chi ama i romanzi concreti con una bella storia d’amore, ma anche un po’ di intrigo.

In definitiva Eredità d’amore è un romanzo dolce e simpatico da leggere anche senza aver letto il romanzo precedente che aveva come protagonista la sorella dello scapestrato Federico Martelli.

Il romanzo è il secondo di una serie di romanzi autoconclusivi pubblicata dalla collana I Romanzi Mondadori, il cartaceo si troverà in edicola per tutto il mese di gennaio ma è disponibile anche in versione ebook:
        1. Debiti d’amore (Francesca e Daniele)
        2. Eredità d’amore (Anna e Federico)

Maria Masella è una prolifica autrice sia di romance storici (rigorosamente ambientati in Italia) sia di Noir editi dalla Fratelli Frilli Editori (famosissima la sua serie sul Commissario Mariani) e ha un suo sito web: http://mariamasella.it/

Bye Bye alla prossima
Aliena



Nessun commento:

Posta un commento