Ultime recensioni

lunedì 14 dicembre 2020

[Recensione] LA ROSA DEI VENTI: LA DISPERSIONE - Mirko Hilbrat

 

Ciao Impertinenti,
oggi vi parliamo del romanzo LA ROSA DEI VENTI: LA DISPERSIONE di Mirko Hilbrat, secondo capitolo della serie fantasy "La Rosa Dei Venti".

Genere:
Fantasy
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 21 Luglio 2020
Prezzo: € 14.25 - Ebook € 1.99

Trama: Zaurel è cambiata. Il misterioso evento conosciuto come “Dispersione”, avvenuto durante la battaglia di Alexandria, ha stravolto e modificato in maniera significativa il mondo conosciuto, infrangendo ogni equilibrio legato al potere dello Stigma. 
Chi era già in grado di percepirlo, ora ne abusa. Chi ne conosceva i segreti, ne ha ora maggior comprensione. Chi ha saggiato per la prima volta il suo potere ancestrale, ora ne è schiavo. 
In un mondo sull’orlo del caos l’Organizzazione E.D.E.N. tenta con ogni mezzo di trovare il modo per rendere reversibile lo stato delle cose, supportata anche dai superstiti del Reame d’Ametista, salvi grazie al proprio operato. 
Diamanda parte alla ricerca della principessa di Nazela di cui si sono perse le tracce, imbattendosi in una misteriosa bambina ed una pericolosa creatura… Ravana Marduk, supportata dal Primo Arconte e dal principe Mortis, persegue una sanguinosa caccia alla ricerca di uno dei quattro Esarchi dei draghi… I “Frammenti” di un mosaico infranto iniziano a ricomporsi. 
Tra questi, un nome resta scolpito nella memoria di chi è sopravvissuto… il nome di qualcuno che sembra perduto per sempre: Rion.

LA ROSA DEI VENTI Serie
#1. Le Gocce Di Lazhull
#2. LA DISPERSIONE

*Spoiler per chi non ha letto il libro precedente*

Impertinenti ben ritrovati, finalmente ho terminato il secondo volume della saga fantasy La Rosa dei Venti di Mirko Hilbrat; dopo un anno, ho ritrovato alcuni dei fantastici protagonisti incontranti nel primo volume.

Avevamo lasciato Zaurel devastata, alcuni regni sfatti, Kruna salva e Alexandria, capitale d'Ametista, in piena guerra con le legioni dell'Ovest; ed ecco che la penna di Mirko ci riporta al presente.

Civili, soldati, cavalieri sono stati salvati dalle truppe dei Cardinali dell'E.D.E.N. un'organizzazione conosciuta nel primo volume, ma di cui l'autore è stato bravo a nasconderne il significato e obiettivo. Tra questi ritroviamo Diamanda, paladina d'Ametista, che insieme a Daryl e Dafne, i Cardinali dell'Ira, partono alla ricerca della principessa di Nazela scomparsa. Durante il loro viaggio però vengono attratti da una bimba sconosciuta di nome Anida che presto si scoprirà essere più di una semplice bambina.

"Le braccia del guerriero dell'Ovest s'incrociarono e dal suo petto si manifestò un altro fantasma che sfrecciò all'attacco impugnando una lunga lancia. Diamanda deviò l'assalto con un violento colpo di scudo, ma quando cercò di colpire la creatura questa svanì mentre un'altra con diversa armatura e armata di due lame ricurve giunse dall'alto"

Intanto anche la strega Ravana Marduk insieme al primo Arconte Vissarion e al principe traditore Mortis, intraprendono un viaggio alla ricerca degli Esadraghi, creature di cui la strega ha bisogno per risvegliare gli antichi demoni azotiani. Una caccia che vede la morte ai loro piedi per gli esadraghi che tentano di fermarli; la strega con il suo potere di Psicometria legge la mente per capire chi stanno cercando, ma tutte le visioni la portano in un luogo, la Palude Cinerea.

"Ebbene... adesso vediamo cosa nascondi con tanta tenacia, Zeltra dei Tetradraghi!
"Infine siete arrivata fin qui, Ravana marduk. Nonostante tutto, non troverete quello che state cercando."
"Tu dici?"...
"Ilibel"
 
Il secondo volume si sviluppa non solo nel presente di cui vi ho accennato, ma cosa che più ho amato, racconta esattamente cosa succede ai protagonisti durante la battaglia di Alexandria.
Capitolo dopo capitolo, scopriamo cosa è successo ai Cristalli Agath, Berill e Zaphiro, al re Lyod che combatteva in cielo contro suo fratello gemello Signore dell'Ovest e alla fine un bellissimo colpo di scena di cui non accenno per non spoilerare, ma credetemi ho apprezzato tantissimo la decisione dello scrittore di aggiungere passo dopo passo i pezzi del puzzle fino a comporlo.

Avevo terminato il primo volume non sapendo chi fosse il principe "tradito dal suo stesso sangue" ed ecco che Mirko, ci svela a libro concluso chi sia tenendoci in pugno fino al prossimo volume. 
 

"Ancora non riesco a crederci... siete davvero voi... vi ho trovato, infine."

Come per il primo volume inizialmente è difficile comprendere la storia, ma tutto torna al suo posto.
Le battaglie passate e presenti sono sempre ben descritte all'inverosimile, i mostri, gli Oblivion contro i Cristalli ed i Cardinali, combattono con determinazione, parsimonia, e cuore per i propri ideali o ordini.
Il libro fantasy è scritto in maniera impeccabile, la scrittura è vivace e giovanile, attira moltissimo con le descrizioni dettagliate dei luoghi, ma soprattutto dei protagonisti. Le spiegazioni sullo Stigma, sulla Magia sono ricche di particolari e rendono anche questo romanzo avvincente e dalla lettura facile; capitolo dopo capitolo aumenta la curiosità che affiancata ai tanti dubbi fa sì che si voglia leggere sempre di più.

Ecco uno scrittore fantasy entrato di diritto nella mia testa e anima. 
 


    

Nessun commento:

Posta un commento