Ultime recensioni

lunedì 6 aprile 2020

[Recensione] ALL IN. O TUTTO O NIENTE - Rossella Gallotti


Buongiorno Impertinenti, 
oggi la nostra Maria ci parla di ALL IN. O TUTTO O NIENTE di Rossella Gallotti, romanzo romantic suspense uscito lo scorso anno.

Genere: Romantic Suspense
Casa editrice: Self
Data di Uscita: Giugno2019
Prezzo: € 2.99

Sinossi: “…stringere fra le mani quel mazzo di carte vergine, annebbia la mia mente come una droga…”

Per Jackson Hale scommettere è una sfida contro il destino, colpevole di avergli assegnato carte che hanno influenzato la sua esistenza fin da bambino.
Vivian è sofisticata, distante, si muove veloce e silenziosa come una libellula in volo, andando a toccare le pareti di un cuore, quello di Jackson, che non vuole amare, ma adora le sfide. Conquistare Vivian, ben presto lo diventa.
La felicità di Jackson viene messa alla prova dal suo orgoglio, dalla sua certezza di essere più forte di qualsiasi scommessa.
L’unica speranza per salvarsi è trovare e raccogliere ogni briciola di ferrea volontà dentro di sé. Jackson sarà abbastanza determinato e coraggioso per riuscire a farlo?

Dall’autrice di Lo Scrigno di Sam, All In – O tutto o niente è il primo romanzo conclusivo di una serie inedita, che vi lascerà senza fiato, perché la vita non è sempre facile e per affrontare i propri demoni ci vuole coraggio e tanta forza di volontà.

Quando leggi per la prima volta una nuova autrice non sai mai cosa ti aspetta, la curiosità si unisce al timore di perdere tempo in una lettura banale, noiosa, magari con errori - soprattutto quando si tratta di Self. Non è sicuramente il caso di All In. O tutto o niente, che si è rivelata una piacevolissima sorpresa per me che non avevo letto nulla di questa autrice fino ad ora. 
Ma concentriamoci sulla storia.

Jackson è un poliziotto che ha da poco perso il papà e che si ritrova ad indagare sulla sua morte in incognito al Perdition, un locale di spogliarelli e gioco d'azzardo. Qui incontra Dragonfly, una ballerina dalla bellezza sconvolgente che fin dal primo sguardo gli toglie il fiato. 
Iniziano una serie di avventure che li vedranno protagonisti in una storia fatta di suspense, passione, dipendenza, perdono e tanto amore. 

La prima parte è dedicata principalmente a Vivian, al suo passato, all'attrazione con Jackson e alla risoluzione del caso su cui quest'ultimo sta indagando. 
Arrivi al 50% di una lettura che sembra essere giunta alla fine e ti chiedi: e mo questa che s'inventa? 
E inizia una seconda parte, quella che io ho preferito, in cui conosciamo meglio Jackson e la sua debolezza: il gioco. Incontrando un amico di vecchia data con cui ha un conto in sospeso, il ragazzo si ritrova nel giro e ben presto ne verrà risucchiato arrivando a toccare il fondo. 

La cosa che ho apprezzato è stato il modo in cui viene affrontato un argomento serio, che è diventato, soprattutto negli ultimi anni, una vera piaga sociale. La dipendenza dal gioco di cui Jackson è vittima, viene trattata dall'autrice senza fronzoli romanzeschi che spesso trovo fuori luogo quando si parla di argomenti seri. 

Jackson è sì un figo da urlo ma è anche un uomo "normale", costretto per salvarsi ad intraprendere un percorso difficile, scelta che farà, come spesso accade anche nella realtà, solo quando avrà raggiunto un punto di non ritorno, quando il gioco gli avrà portato via tutto, lasciandolo solo con i propri sensi di colpa. 

Davvero una bella storia che, per la gioia di chi come me ne apprezzerà la lettura, non sembra essersi conclusa. Infatti la Gallotti ci regala il prologo del secondo capitolo della serie che vedrà sempre Jackson e Vivian come protagonisti accendendo la mia, e spero anche la vostra, curiosità. 

Assolutamente consigliato.




Nessun commento:

Posta un commento