Ultime recensioni

giovedì 11 febbraio 2021

[Recensione] ROCKNROLLA - film con Gerard Butler disponibile su Netflix


Oggi il nostro cinefilo impertinente ci parla di ROCKNROLLA, film diretto e sceneggiato da Guy Ritchie, con Gerard Butler, Mark Strong, Thandie Newton e Tom Wilkinson, disponibile su Netflix.

Genere: Azione, Commedia, Poliziesco
Regia: Guy Ritchie
Soggetto: Guy Ritchie
Sceneggiatura: Guy Ritchie
Fotografia: David Higgs
Montaggio: James Herbert
Effetti speciali: David Harris, Graham Hills, Craig Leong
Musiche: Steve Isles
Scenografia: Richard Bridgland
Costumi: Suzie Harman
Trucco: Kirstin Chalmers, Waldo Mason, Laura Lilley
Attori: Gerard Butler, Tom Wilkinson, Thandie Newton, Tom Hardy, Mark Strong, Karel Roden, Idris Elba, Toby Kebbell, Jeremy Piven, Ludacris, Jimi Mistry, Gemma Arterton, Jamie Campbell Bower
Anno: 2008
Paese: Regno Unito



Trama: 
Bassifondi di Londra: il business immobiliare è considerato il più redditizio, anche più della droga. Chiunque voglia entrarvi deve fare i conti con Lenny Cole, gangster navigato, che sa come arrivare ai suoi scopi. È lui a truffare due piccoli delinquenti nel loro approccio al mercato e a renderli suoi debitori. Il problema nasce quando questi iniziano a derubare gli emissari di un investitore russo che sta trattando con Lenny (grazie alle soffiate della consulente di quello) e quando il quadro portafortuna del magnate sovietico, temporaneamente prestato al socio britannico, sparisce... misteriosamente rubato.





“Quando qualcuno chiede 'Cos'è un Rocknrolla?' io glielo dico: non è solo sesso, droga e corse in ospedale. Oh no, è molto di più amico mio. Piace a tutti la bella vita: qualcuno vuole i soldi, qualcun altro la droga, altri il sesso, godere, la fama o il potere. Ma un rocknrolla... oh è diverso... perché... perché un vero rocknrolla vuole tutto!”

One-Two e Mumbles, "criminalucci" da due soldi, appartenenti a un gruppo di fuorilegge che si fa chiamare “il mucchio selvaggio”, decidono di fare la svolta della vita e investire nel mercato immobiliare. Per farlo però gli servono prima di tutto i soldi, e l’unico che può prestarglieli è il vecchio Lenny, l’uomo che ha in mano le chiavi della città. Lo stesso uomo che ha il potere di bloccare il progetto urbano e mandare in bancarotta i suoi soci, col preciso scopo di impossessarsi delle loro quote e indebitarli con lui fino al collo. Non c’è proprio onore fra ladri a quanto pare. I nostri due protagonisti saranno quindi costretti a commettere un furto, molto rischioso, dietro la soffiata di una commercialista di alto borgo. il colpo va alla grande e i due soci si intascano i soldi della refurtiva, ma c’è un solo problema: quel denaro sarebbe servito a un magnate immobiliare russo per pagare proprio Lenny, e ottenere così il suo aiuto per dei permessi immobiliari. Il mondo è piccolo eh?


Ora, ho visto il film un paio di anni fa, ai tempi dell’uscita in home tv, quando ancora ero solito fare incetta di dvd e Blu-ray, e me ne sono innamorato alla pazzia. La trama è sensazionale, ricca di intrecci e colpi di scena, il lavoro che c’è stato fatto sopra è senza precedenti ed è sicuramente uno dei prodotti migliori di Guy Ritchie. L’ho visto talmente tante volte da imparare a memoria i dialoghi, i monologhi da brividi dei protagonisti, vere e proprie perle che meriterebbero di diventare immortali. Ma il film è fenomenale sotto tutti gli spetti, dalla colonna sonora (l’accompagnamento musicale, infatti, non fa altro che esaltare ancora di più quello che stiamo guardando), alle inquadrature sempre azzeccate, fino al montaggio con i vari cambi di scena talmente fluidi da non sembrare nemmeno tali. Non c’è davvero un solo punto a sfavore per tutto quello che riguarda il comparto tecnico.


Ma parliamo ora degli attori. Tutti volti noti del cinema inglese, ma anche mondiale, partendo dai due protagonisti indiscussi Gerard Butler e Idris Elba, che sono fenomenali, calati tantissimo nel personaggio sanno far divertire, riflettere ed emozionare. Riescono sempre a dare la sensazione di avere tutto sotto controllo, anche se in verità la situazione sta andando in malora. Toby Kebbell poi è fantastico. Non so davvero come riesca ad interpretare così bene la parte della rockstar sempre sballata (ma un’idea quasi quasi me la sarei fatta), ma lo fa divinamente. Potrei davvero tirare in ballo uno ad uno tutti gli attori per elogiarli, ma la recensione diventerebbe interminabile, vi basti sapere che sono tutti fantastici.


Per tirare le somme: una regia e una sceneggiatura da sballo, attori talmente bravi e così azzeccati nei ruoli da diventare iconici, e una mente geniale a creare tutto quanto, rendono RocknRolla una validissima aggiunta al catalogo di Netflix. Un film geniale che deve assolutamente essere guardato.

“Quello che comincia dolce finisce amaro, e quello che comincia amaro finisce dolce…ed è per questo che noi amiamo le droghe Pit…”

Voto: 5
L’amichevole GM di quartiere.

Nessun commento:

Posta un commento