Ultime recensioni

domenica 1 marzo 2020

[Review Tour] IL CAVALIERE DELL'UNICORNO - Linda Kent


Ciao Amiche Impertinenti! 
Abbiamo il piacere di parlarvi in anteprima de IL CAVALIERE DELL'UNICORNO di Linda Kent. Questo secondo capitolo della serie "I Custodi di Scozia" ci ha tenute incollate alla lettura e ci ha conquistate.


Genere: Romanzo Storico
Casa editrice: Amazon Publishing
Data di Uscita: 03 Marzo 2020
Prezzo: € 9.99 - Ebook € 3.99

Sinossi: La pace della Scozia è messa in pericolo dal deposto James Stuart che, con l’appoggio del Re Sole, medita di riappropriarsi del trono. Alexander Stewart, cavaliere e maestro dell’Ordine dell’Unicorno, si reca a Saint-Germain-en-Laye per impedire una nuova, sanguinosa rivoluzione. La reggia è un incanto, ma nulla è come appare. Tantomeno la fanciulla dagli occhi di mare che ha scambiato per la figlia del guardaboschi... Ma per Alex nulla conta quanto l’onore, e il suo passato gli proibisce di cedere al sentimento che potrebbe cambiargli la vita.
Lady Jane Gordon ha ereditato dalla madre la gioia di vivere e la disinvoltura francesi, ma il suo cuore è quello di una lass delle Highlands. E scozzesi sono l’orgoglio che le vieta di arrendersi alle difficoltà, e la passione con la quale intende vincere il cuore dell’uomo che ha deciso di amare. A qualunque costo.

Amore e congiure, nella cornice avventurosa dei custodi di Scozia

Serie "I custodi di Scozia"
#1. LA VALLE SEGRETA
#2. IL CAVALIERE DELL'UNICORNO

IL CAVALIERE DELL’UNICORNO è il secondo capitolo della serie “I Custodi di Scozia”. Ho avuto la fortuna di leggerlo in anteprima grazie alla generosità di Amazon Publishing e dell’autrice Linda Kent.

Sembrerò ripetitiva, ma adoro la scrittura fluida ed elegante della Kent. La storia, come sempre, è ricca di romanticismo e piena d’avventura ed è integrata alla perfezione nel periodo storico in cui ci troviamo. I punti di vista alternati rendono la lettura ancora più coinvolgente. Infatti, mentre di solito in quasi tutti i romanzi troviamo soltanto la versione dei due protagonisti, nei libri di questa serie c’è anche il punto di vista del cattivo, la cui identità verrà svelata soltanto alla fine.


Lui voleva vedere, adesso, subito, se sul serio le sue iridi erano così come gli era sembrato di scorgere. Doveva essere stato uno scherzo della luce: nessuno poteva avere occhi di una trasparenza tanto luminosa, e tuttavia aveva bisogno di sincerarsene. 
All’interno della grotta di Staffa, l’acqua era verde e limpida come gli occhi che ora lo fissavano, stupiti. Si poteva annegare in occhi come quelli, e dimenticare che al di fuori di essi esistesse un mondo per il quale non valeva la pena di vivere.

Alexander Stewart, cavaliere e maestro dell’ordine dell’Unicorno viene da tutti i suoi compagni soprannominato il Lungimirante. Proprio per questa sua saggezza viene inviato in Francia a Saint-Germain-en-Laye per parlare con il re James Stuart, lì in esilio. Alex vuole conoscere la posizione di James Stuart al colpo di stato che alcuni suoi fedelissimi stanno organizzando in Inghilterra per rovesciare re William d’Orange, salito al trono dopo la morte della moglie Mary II, per farlo ritornare a governare. Durante la sua permanenza conosce Lady Jane Gordon, figlia del conte di Murray. Lady Jane ha l’eleganza presa dalla madre francese, ma ha il coraggio e la passione, tipici segni scozzesi, ereditati dal padre. 

Dopo aver ottenuto le informazioni che cercava, Alex si prepara per tornare in Scozia e aggiornare tutti i cavalieri di quello che ha scoperto. Il conte di Murray per dimezzare il tempo di arrivo, gli propone di utilizzare la nave Fleur-de-lis, ma come condizione gli pone quella di accompagnare sua figlia Jane e la zia di lei, Lady Alice, fino in Scozia e proteggerle. Durante la traversata tra Jane e Alex scoppia la passione, ma incomprensioni e paure si mettono in mezzo. Per trovare la meritata felicità dovranno lottare e superare i fraintendimenti che li hanno fatti allontanare.

«Avreste dovuto farvi da parte e lasciare che me ne occupassi io. Sarebbe stato più facile, e sicuro.»
«Facile per voi, sicuro per me?»
«Naturalmente.» Ma, formulata in quel modo, la sua affermazione sembrava riduttiva. Sbagliata, in un certo senso. «Era ciò che qualunque altra lady avrebbe fatto.»
«”Qualunque altra” sì, forse. Ma io non assisto a un’ingiustizia senza combatterla, e non lascio ad altri ciò che posso fare da sola.»
«Però vi fidate di me.» Alex non sapeva perché, ma avvertiva il bisogno di ribadirlo, di verificare se avesse compreso bene.
«Non avrei accettato mai la vostra scorta, altrimenti, neanche se mio padre me l’avesse imposta. La nostra conoscenza è forse partita con il piede sbagliato, ma del vostro onore non ho mai dubitato. Do sempre ascolto alle mie prime sensazioni.» ammise, allargando le mani in un gesto quasi di scusa.


Alex è un vero diplomatico, algido e controllato, ma è anche coraggioso, leale e generoso. Un avvenimento del suo passato l’ha completamente segnato, si sente profondamente in colpa e per scontare la sua pena non si lascia andare alla felicità. Da anni ormai vive soltanto per l’ordine e per appianare le faide tra i clan privilegiando il tutto alla sua felicità. Ho adorato il rapporto con la sorella Violet, che avevamo già visto nel precedente libro, ma la dolcezza e l’amore che le riserva sono bellissimi e mi hanno ancora una volta colpita.

Lady Jane, che Alex chiama dolcemente Seonaid, è una ragazza piena di energia, coraggiosa e testarda. Ha vissuto per molti anni in Francia ma il suo cuore è rimasto in Scozia e una volta tornata in patria riemerge tutta la passionalità tipica scozzese. Cavalca all’amazzone, tira di scherma e sa sparare, ma ha l’eleganza di una vera lady. Questa sua personalità così variegata me l’ha fatta apprezzare molto.

Da giovane, prima della notte disgraziata che aveva segnato il suo destino, si era spesso chiesto se al mondo esistesse una donna in grado di fargli cambiare la sua visione cinica dei sentimenti: una donna con la quale aspirare alla felicità coniugale almeno un poco affine a quella dei suoi genitori. Purtroppo, si era convinto che in tutta la Scozia non esistesse un simile tesoro: una fanciulla che potesse sentire pari a sé in tutto, che condividesse la forza della passione tra le lenzuola, ma che apprezzasse la quiete isolata di Salgair.

Alex e Jane sono due protagonisti con caratteri completamente opposti, ma che insieme fanno scintille. Sin dall’inizio sono affascinati l’uno dall’altra ma incomprensioni e paure li tengono lontani. Diciamo che entrambi nascondono i propri sentimenti all’altro per paura di essere feriti e così rischiano di perdersi un grande amore e un futuro meraviglioso. 

Che altro dirvi se non di andare a leggere questo bellissimo secondo capitolo della serie dei “I Custodi di Scozia”. Spero di leggere presto la storia di Bruce Sinclair, anche lui cavaliere dell’Ordine dell’Unicorno e personaggio molto complesso e intrigante.


  


        

Nessun commento:

Posta un commento