Ultime recensioni

venerdì 27 marzo 2020

[Recensione] SPLIT - Film con James McAvoy


Il nostro cinefilo impertinente oggi ci parla di SPLIT, il thriller horror con James McAvoy, diretto e ideato da M. Night Shyamalan, e disponibile su Netflix.

Genere: Thriller, Fantascienza, Drammatico, Horror
Regia: M. Night Shyamalan
Soggetto: M. Night Shyamalan
Sceneggiatura: M. Night Shyamalan
Fotografia: Mike Gioulakis
Montaggio: Luke Franco Ciarrocchi
Musiche: West Dylan Thordson
Scenografia: Mara LePere-Schloop
Costumi: Paco Delgado
Trucco: Diane Dixon, Pamela Peitzman (so che di solito questa voce non la mettiamo, ma qui chi ha truccato McAvoy da Bestia deve assolutamente essere nominato)
Attori: James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Betty Buckley, Haley Lu Richardson, Jessica Sula, Brad William Henke, Sebastian Arcelus, Neal Huff, Izzie Coffey, M. Night Shyamalan
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 2016
Distribuzione in italiano: Universal Pictures


Sinossi: tre adolescenti vengono rapite e tenute prigioniere da un uomo con gravi problemi psichiatrici, le ragazze dovranno fare i conti con ognuna delle sue molteplici personalità, cercando disperatamente di trovare un modo per fuggire.




Filadelfia. Tre adolescenti, Claire, Marcia e Casey, vengono rapite e tenute prigioniere da Dennis, una delle molteplici personalità di Kevin Wendell Crumb. In un secondo momento scopriamo che negli anni, la psichiatra Karen Fletcher, che ha diagnosticato a Kevin una grave forma di disturbo dissociativo dell'identità, è riuscita ad instaurare con lui un rapporto di fiducia nonché ad affidare alla personalità più equilibrata, quella di Barry, la capacità di scegliere chi può prendere il sopravvento per utilizzarne il corpo. Fra queste, il violento e ossessivo/compulsivo Dennis e la maniaca Patricia, terrorizzano le altre personalità raccontando loro della Bestia, dopo essere state risvegliate da un incidente subito da Barry sul lavoro. Ora che hanno il sopravvento, faranno quanto necessario per permettere alla Bestia di uscire allo scoperto.


Sicuramente la trama è abbastanza atipica, la maggior parte del film si svolge all’interno del rifugio di Kevin, dove Dennis ha portato le ragazze dopo averle rapite. Nella pellicola vedremo la difficoltà di queste nel cercare di dipanarsi attraverso una pericolosa e difficile “convivenza forzata” con ognuna delle personalità. È evidente fin da subito come nulla sia lasciato al caso, i dialoghi e le scene sono state studiate per condurre lo spettatore attraverso tutti gli snodi della trama, fino a giungere alla conclusione. Un lavoro accurato di sceneggiatura che rende questo prodotto estremamente piacevole da vedere.


Il vero eroe del film però è sicuramente McAvoy, che dimostra di essere un bravissimo attore, interpretando magnificamente ognuna delle personalità mostrate, dandogli unicità sia nel modo di parlare che di muoversi. Un lavoro sicuramente difficile che però è riuscito in modo esemplare, dimostrando ancora una volta che razza di fenomeno sia. Anya-Josephine Taylor-Joy, che nel film interpreta Casey, riesce a mostrare un buon livello recitativo, nonostante la parte della ragazza reietta e vittima di abusi infantili, non sia certamente molto facile da interpretare.


Per tirare le somme: una trama e dei dialoghi ben curati, uniti a un protagonista fenomenale come McAvoy, rendono SPLIT uno dei film sicuramente da vedere nel catalogo di Netflix.

Considerazione spiccia: mi piace molto il genere thriller horror, sono un fan di McAvoy, quindi sapevo già che non sarei stato deluso dal film, e devo ammettere che le mie già alte aspettative non sono state per nulla tradite, anzi, il film è addirittura meglio di come lo credevo. Quindi guardatelo!

Voto: 4
L’amichevole GM di quartiere.

1 commento:

  1. A me è piaciuto tantissimo questo film, quando l'ho visto! Ma devo ancora recuperare Glass, spero di farlo presto!

    RispondiElimina