Ultime recensioni

martedì 11 febbraio 2020

[Recensione] LA RAGAZZA DEL FARO - Alessia Coppola


Buongiorno Impertinenti, 
oggi Marty vi parla di LA RAGAZZA DEL FARO di Alessia Coppola, romanzo uscito lo scorso maggio grazie a Newton Compton!




Genere: Narrativa
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 09 Maggio 2019
Prezzo: € 8.41 - Ebook € 0.99

Sinossi: Nel mare Adriatico c'è un'isola incantevole, cullata dall'abbraccio delle onde. È l'Isola dei Gigli di mare, tra le cui sponde si snodano le vicende di Luna, una ragazza dal passato tormentato e un futuro riposto nelle stelle. La vita di Luna cambia all'improvviso quando dal mare arriva una misteriosa scatola: al suo interno alcune foto, sbiadite dall'acqua e dal tempo, che la ritraggono da bambina insieme alla madre, scomparsa quando Luna aveva solo sei anni. Chi ha scattato quelle foto? E perché ora si trovano tra le sue mani? Convinta che non possa trattarsi di un caso, la ragazza comincia a interrogare le stelle, che - proprio come sua madre - Luna studia sin da piccola, incoraggiata da suo zio, il guardiano del faro. Quando le speranze di arrivare a risolvere quell'enigma sembrano svanite, ecco che sull'isola arriva qualcuno, forse in grado di darle le risposte che cerca: si chiama Hermes ed è un giovane fotografo giunto a immortalare le bellezze del posto. Hermes e Luna non sanno che c'è un antico segreto che li riguarda. Un segreto che prima o poi qualcuno riporterà alla luce...

Quello che amo di questa scrittrice è che mi prende per mano e mi porta nella sua regione: la Puglia. In questo caso siamo nell’isola dei Gigli di mare, una mezzaluna di sabbia ghiaiosa e di scogli nel Sud del Salento.

“Era forgiata con la forza delle onde e la pazienza del tempo, e quando camminava aveva la grazia di un cigno che solca il pelo dell’acqua: sembrava galleggiare come se la terra non le appartenesse del tutto. 
Apparteneva, infatti, al mare, come le stelle alla notte. Ed era bella da incutere quasi paura...”

Luna è la protagonista. Orfana di madre, vive con lo zio Ammone e il padre Arturo, un pescatore. Una ragazza un po’ strana, si potrebbe dire che passa la vita con il naso rivolto al cielo, perché è alla ricerca di una stella, la stessa che anche la madre cercava. 
Un giorno il mare le fa un dono: una scatola con delle caramelle e una foto di lei con la madre. 

“Era arrivato dal mare. 
Negli occhi aveva lo stupore dell’alba e nella testa la luce di tutte le stelle. 
Non si sapeva da dove venisse, quale terra avesse calpestato o quali venti avesse assecondato. Lei sapeva solo che era giunto dal mare. E ne portava addosso il profumo, come un vestito.”

Hermes è un fotografo. Arriva sull’isola perché vuole fotografarne le bellezze e sceglie Luna come guida. Ben presto il loro rapporto cambierà per sempre le loro vite in maniera definitiva…

Mi fermo qui con raccontarvi la storia perché voglio parlarvi di tutte le emozioni che ho provato nel leggere questo romanzo.
Alessia ha scritto una favola moderna. Luna è la principessa delle stelle… Le stelle raccontano il passato, il presente e il futuro. Quest’aura magica del libro l’ho amata in modo totale. Ho amato questa giovane e forte ragazza che crede nei sentimenti, quelli veri, negli abbracci, nei sogni. Ama la sua terra, il mare è il suo migliore amico e non lo teme, anzi lo ama, lo osserva e lo rispetta. 
Hermes è un giovane uomo che non sa più quale sia il suo posto nella vita. Sfugge al passato, dai ricordi che sono spesso dolorosi. Non crede più nei sentimenti, nell’amore. Ma Luna stravolgerà tutto il suo mondo, lo farà vacillare davvero, scuoterà tutto. La fotografia è la sua vita, è l’unica cosa che ancora lo tiene ancorato da tutto ciò da cui in realtà sta scappando.

“Sai cos’è una fotografia figliolo?
Uno strappo nel tempo. Fermiamo le lancette e le portiamo indietro.”
“Com’è possibile?”
“Perché vedi, ogni scatto è un biglietto per il passato”.

Vi voglio dare un consiglio: questo libro assaporatelo lentamente. Un capitolo alla volta. Quando vi sentirete tristi, o avrete magari avuto una bruttissima giornata, leggete un capitolo. Ma uno solo, non di più, perché quando lo avrete finito, vorreste tornare di nuovo al punto di partenza e leggerlo di nuovo.
Alessia è di nuovo riuscita a rapirmi completamente. Il suo modo di descrivere la sua terra è talmente realistico che mi sembrava di sentire la sabbia sotto i piedi, l’aria sul viso e di annusare l’odore salmastro del mare. Mi sembrava di vedere un cielo stellato e di cercare con Luna la sua stella.
L’aura di mistero poi data dalla fotografia e dalla ricerca della verità ha reso ancora più magica la lettura.

Ho amato tutti i personaggi:
Luna per essere sempre stata se stessa, testarda e sognatrice.
Hermes, per le sue paure, le sue fragilità di uomo, e per aver poi trovato il coraggio. 
Ammone, guida di Luna, uno zio che le è sempre stata affianco e che come lei ama la sua isola.
Arturo, che fa il pescatore, un mestiere difficile e alle volte pericoloso. Che è anche un padre e forse fra tutti i personaggi è quello che ha avuto più coraggio.

Insomma questo libro io lo consiglio assolutamente! Grazie davvero ad Alessia per tutte le emozioni che mi hai regalato, sei riuscita anche a farmi piangere (e tranquilla è una cosa positiva).

Vi abbraccio forte,
Marty!!


1 commento:

  1. Grazie di vero cuore per questa bellissima recensione ��❤️❤️

    RispondiElimina