Ultime recensioni

giovedì 2 maggio 2019

[Recensione] GRIP - Kennedy Ryan

Ciao Amiche impertinenti!
Oggi vi parliamo di GRIP, primo libro della omonima serie di Kennedy RyanUn romanzo che ci ha emozionato tanto e che vi consigliamo di leggere.

Genere: Music Romance
Casa editrice: Hope Edizioni
Data di Uscita: 14 Febbraio 2019 
Prezzo: € 4.99

Sinossi: Opporsi a una forza irrefrenabile ti sfinisce e ti svuota.
Lo so.
L’ho fatto per anni.
Posso anche non essere dotata a livello musicale, ma ho un certo fiuto per il talento e ho occhio per lo straordinario.

E Marlon James, Grip per i suoi fan, è a dir poco straordinario.
Anni fa, abbiamo trascorso qualche magica serata insieme, ma tengo quei ricordi in un cassetto chiuso, di cui ho gettato via la chiave.
Tutto ciò che ci resta sono l’amicizia e il lavoro.
Lui è all’apice di un successo inimmaginabile, tutti i suoi sogni sono pronti a diventare realtà.
Io gestisco la sua carriera, ma non riesco a gestire il mio cuore.
È sfrenato, avventato e disobbediente.
E mi ricorda tutte le cose che voglio dimenticare.


Serie "Grip"
#0,5. Flow
#1. GRIP
#2. Still



Non ho saputo aspettare e appena terminato il prequel FLOW mi sono subito catapultata nella lettura di GRIP. Ero super curiosa di sapere come sarebbe continuata la storia tra Grip e Bristol dopo il finale col botto di Flow.

Sono passati otto anni dal giorno in cui Marlon, detto Grip, e Bristol si sono conosciti. Otto anni da quando hanno instaurato un rapporto profondo che Grip alla fine ha rovinato.
Adesso Bristol è riuscita a realizzare il suo sogno di diventare una manager musicale e Grip, astro in ascesa nella musica rap, è suo cliente. I due sono molto amici e, anche se provano profondi sentimenti l’uno per l’altra, non hanno mai superato il confine che li porta ad essere qualcosa di più.
Grip cerca in tutti i modi di far capire a Bristol che sono fatti per stare insieme, ma Bristol lo respinge sempre per paura di soffrire.

Non vi dico altro perché la loro relazione è molto complessa e per nulla facile, quindi penso che vada letta e compresa pagina dopo pagina.

“Potrebbe arrivare una tempesta, potrebbero soffiare i venti
La pioggia potrebbe cadere
Ma ciò che abbiamo durerà per sempre, durerà un giorno in più.
Il mondo può cadere a pezzi, le loro armi scalpitare
Li lascerò fare la guerra Perché io ho trovato la mia pace, ed è tutto ciò che importa
È tutto qui tra le tue braccia.”

Questo romanzo è stato una droga per me. Non riuscivo a smettere di leggere perché la storia tra Grip e Bristol mi ha catturata sin da subito. Il profondo amore tra i due, anche se molto complicato, non è stato mai messo in discussione e si percepisce pagina dopo pagina. Un sentimento così forte e potente mi ha appassionata tantissimo.

Durante la lettura, però, ci rendiamo conto che GRIP non è soltanto un romanzo che racconta un amore tormentato, ma è molto di più. Parla dell’importanza della famiglia e dell’amicizia; senza amici e famigliari i nostri protagonisti non sarebbero così forti e non riuscirebbero a superare tutte le difficoltà.

Un altro tema che viene trattato durante il romanzo è quello delle differenze razziali e del difficile rapporto tra la comunità nera e la polizia. I rapporti d’amore tra un ragazzo di colore e una ragazza bianca non sono ben visti, anzi vengono percepiti come un rinnegare la propria razza. La Ryan, anche se si tratta di temi molto complessi, è riuscita comunque a svilupparli con tatto e garbo.

Anche se ho adorato questo romanzo che mi ha tenuta incollata alla lettura, non riesco a dare il massimo dei voti perché non ha un epilogo degno. Cavolo, dopo tutto quello che hanno dovuto passare i nostri protagonisti, dopo tutto il dolore che hanno provato e la sofferenza che si sono inferti a vicenda, avrei voluto un finale molto più zuccheroso e romantico, che avrebbe un po' bilanciato le pene del libro. Anche se non proprio come lo volevo, il finale è comunque bello e dolce.

Una storia bellissima e coinvolgente che vi consiglio e che sono sicura vi emozionerà come ha emozionato me.


 
 .

Nessun commento:

Posta un commento