Ultime recensioni

martedì 17 marzo 2020

[Recensione] LA RAGAZZA DELL'ALBA - Leslie Wolfe

Buongiorno Impertinenti,
oggi la nostra Aliena ci parla di LA RAGAZZA DELL'ALBA di Leslie Wolfe, thriller uscito lo scorso febbraio per Hope Edizioni.



Genere: Thriller
Casa editrice: Hope Edizioni
Data di Uscita: 20 Febbraio 2020
Prezzo: € 11.82 - Ebook € 3.99

Sinossi: Chi è la bella ragazza trovata morta all’alba, su una striscia deserta di sabbia dorata? Qual è il suo segreto?
L’Agente Speciale dell’FBI,Tess Winnett, cerca le risposte a questo crimine incomprensibile e, a ogni passo, a ogni traccia, s’imbatte in altri elementi inquietanti che la conducono a un’unica conclusione possibile: la Ragazza dell’alba non è la prima. Il suo assassino aveva già ucciso.
Nascondendo a sua volta un segreto terribile, Tess deve affrontare le sue paure più profonde, in una sfida sconvolgente per catturare un killer che si sta preparando a colpire di nuovo. Ma riuscirà a trovarlo in tempo e a impedire un altro omicidio? E anche se ce la farà, quale sarà il prezzo da pagare?
Le regole del gioco sono cambiate.
E, da ora, anche la definizione di serial killer.
L’Agente Speciale Tess Winnett è l’eroina coraggiosa, diretta e suscettibile di La Ragazza dell’alba. Mettendo in pericolo la propria vita, non si risparmia nella ricerca della verità e dell’uomo che continua a uccidere, mentre lei indaga. Intelligente, intraprendente e inflessibile, Tess coinvolgerà i lettori in un viaggio memorabile e spaventoso in questo thriller piscologico avvincente e ricco di suspense.


“SPECIAL AGENT TESS WINNETT” Series
#1. LA RAGAZZA DELL’ALBA (Dawn Girl)
#2. The Watson Girl
#3. Glimpse Of Death
#4. Taker Of Lives
#4,5. Not Really Dead


Sapete che Hope Edizione pubblica anche Thriller? E che thriller! Se siete sensibili, lasciate stare, se invece vi piace anche il lato più oscuro della natura umana, venite con me.

Sei bacchette per la protagonista femminile. Per Tess Winnet posso pure fare uno strappo alla regola. Tess non è solo la protagonista, ma è il nucleo centrale di tutto il romanzo. L’ho amata da subito: non ha bisogno di nessuno, basta a se stessa, è determinata, intelligente e assolutamente umana. Avrei molte altre cose da dire, ma rischierei di spoilerare il suo percorso personale che è una parte molto avvincente della storia almeno quanto lo è la ricerca spasmodica del serial killer.

Quattro bacchette per i personaggi secondari. Essendoci un criminale violento da catturare il prima possibile, Tess non può agire da sola e aveva bisogno di partner, responsabili eccetera. Ho trovato queste “spalle” molto convincenti a partire dal suo capo, passando per i poliziotti che la seguono masticando amaro, per finire con i colleghi del Bureau. Su tutti, mi hanno incuriosito moltissimo tre personaggi, tre uomini, che spero di ritrovare nei prossimi romanzi.

Cinque bacchette per la parte Thriller. Se avete amato Patricia Cornwell troverete nella scrittura di Leslie Wolfe e nella sua Tess Winnet la medesima tensione e suspense. Spero che questo primo romanzo sia l’apripista per una serie altrettanto tesa e oscura. Ho apprezzato particolarmente il fatto che l’autrice abbia mantenuto il focus sulla ricerca del serial killer divagando poco nella vita di Tess perché, anche se mi interessa la sua evoluzione personale, è giusto che sia un piano secondario rispetto agli aspetti professionali del suo lavoro: confido che ci saranno altri romanzi come nelle migliori serie TV che approfondiranno ulteriormente il personaggio.

Quattro bacchette per lo stile e la struttura. Il libro è scritto in terza persona al passato, quindi è esattamente lo stile che piace a me. A parte qualche soggettiva sporadica, il punto di vista è sempre quello di Tess e questo ci rende molto partecipi delle sue emozioni e sentimenti. La struttura del romanzo è una cronologia lineare degli eventi e di come si susseguono e la trovo particolarmente calzante nei thriller investigativi come questo.

Tre bacchette per l’ambientazione. A mio avviso questo è l’unico punto debole del romanzo. Non sono mai stata a Miami (non ancora), e questo romanzo non mi ci ha portato. Vero è che tutto il romanzo è una corsa contro il tempo per impedire al Killer di colpire ancora, e quindi non è che ci sia spazio per molte divagazioni, e tuttavia è un peccato perché la vicenda meriterebbe una collocazione più fisica di quanto non sia.

Attenzione, Impertinente in vista!
Solo una parola: sciatica!
Se avessi un cappello me lo toglierei di fronte all’autrice: credo sia una trovata ge-ni-a-le!

A chi può piacere questo romanzo?
Piacerà a chi apprezza i Thriller crudeli alla vecchia maniera.
Piacerà a chi ama le eroine che non hanno bisogno di un maschio intorno.

Leslie Wolfe non ha un sito – o comunque io non l’ho trovato – ma il suo profilo Goodreads è completo e se masticate l’inglese potete leggere le trame degli altri quattro libri che compongono la serie.

Bye Bye alla prossima



 

Nessun commento:

Posta un commento