Ultime recensioni

mercoledì 10 giugno 2020

[Recensione] SULLE NOTE DI NOI DUE - Tillie Cole


Ciao Amiche Impertinenti! 
Oggi vi parliamo del romanzo New Adult SULLE NOTE DI NOI DUE di Tillie Cole.


Genere: New Adult
Casa editrice: Always Publishing
Data di Uscita: 14 Maggio 2020
Prezzo: € 14.15 - Ebook € 4.99

Sinossi: A soli diciannove anni Cromwell Dean è l’astro nascente della musica dance. I locali di tutto il mondo cercano di accaparrarselo per una serata e per migliaia di fan lui è una sorta di divinità alla consolle. Ma la verità è che nessuno lo conosce veramente, nessuno vede tutti i colori che si nascondono nel suo cuore. Tranne una ragazza che, sotto il grigio cielo inglese, riconosce il prodigio della musica classica che Cromwell era stato e scorge le mura che lui ha eretto per difendersi dall’oscurità che lo inghiottisce.
Quando Cromwell si trasferisce nella Carolina del Sud per studiare musica, non si aspetta certo di rivedere la ragazza con il vestito viola. Né tantomeno che lei s’insinui nella sua testa come una melodia che continua a ripetersi senza fine.

Bonnie Farraday vive per la musica e permette a ogni nota di penetrare nel suo cuore e nella sua anima. Per lei è incomprensibile che qualcuno con un talento simile a quello di Cromwell non riesca a fare lo stesso. Così Bonnie cerca di tenersi lontana da lui, ma è inutile perché qualcosa in Cromwell la attrae, eppure è chiaro che lui scappa con tutte le sue forze dal suo misterioso passato.
Quando un’ombra, però, si allunga sui colori di Bonnie, sarà Cromwell a dover diventare la sua luce. Dovrà aiutarla a ritrovare la melodia perduta del suo fragile cuore. Dovrà far sì che lei sia forte, grazie a una sinfonia che solo lui può comporre.

Una sinfonia sulle note della speranza.

Una sinfonia sule note dell’amore.

Una sinfonia sulle note di loro due.


Dean Cromwell è l'astro nascente della musica elettro-dance, non c'è locale al mondo che non lo cerca. La sua musica pompata dalle casse imprigiona milioni e milioni di fan da ogni parte; lui detiene il potere, lui li tiene tutti in pugno e li plasma a suo piacimento con la sua musica.

"Poi una ragazza al centro della pista attirò la mia attenzione. Lunghi capelli castani tirati indietro. Abito viola a collo alto, un vestiario completamente diverso da tutti gli altri. Anche il colore che la circondava era diverso rispetto agli altri festaioli: rosa pallido e lavanda. Più calmo. Sereno. La osservai interdetto."

Bonnie Farrady  è una dolce ragazza della Carolina del Sud. Studia al college e vuole laurearsi in musica. È cresciuta con i tasti del pianoforte sotto le dita e ascoltando musica classica e folk, “la musica che viene dall'anima” come dice lei. Da piccola, il suo maestro gli fece vedere un video di un bambino dirigere una sinfonia in maniera perfetta e superba, un piccolo Mozart dei giorni nostri, e quel bambino si chiamava Dean Cromwell; ecco perché quando in Inghilterra era andata ad ascoltarlo ne era rimasta completamente delusa.

"La tua musica è senza anima" sentenziò.

Cromwell si trasferisce nella Carolina del Sud per studiare musica, non si sarebbe mai aspettato di incontrare Bonnie; inizialmente i due cercano di tenersi a debita distanza, ma un progetto di coppia li costringe a passare del tempo insieme e con la sua dolcezza e piccoli gesti Bonnie riesce in qualche modo a crepare la solida barriera eretta da Dean. Questo fa sì che qualcosa in lui si risvegli e spaventato dal provare nuovamente emozioni e amore cerca di tenerla lontana e respingerla. Ma inutilmente perché si scopre geloso e possessivo per una cosa non sua e soprattutto capisce di non riuscire a fare a meno di lei.

"Tu mi hai restituito la musica" le dissi.
Bonnie batté le ciglia per quell'improvviso cambio d'argomento. Poi il suo viso si sciolse. Presi un respiro profondo.
"Sei stata tu, Farrady. Tu mi hai restituito quello che avevo perso"
"Sei stata tu a riportare la musica nel mio cuore."

Qualcosa però spezza il delicato momento, i colori di Bonnie piano piano si stanno spegnendo e sarà proprio Dean a doverla riportare da lui, a farle riconoscere l'amore, la musica e la vita. Solo lui potrà aiutarla, componendo per Lei una sinfonia che batte d'amore.

"Poi, quando lei aprì bocca, il blu violetto più vibrante che avessi mai visto lampeggiò come un fuoco d'artificio nella mi testa, mozzandomi il respiro."

Cromweel è un personaggio rotto, malandato, arrabbiato e deluso, corroso dal passato e indifferente del presente e del futuro. Ha una mente bellissima, stupenda, ha un dono magnifico che lo spaventa e lo rende sicuramente chiuso e frustato; ma la scrittrice ci permette di viaggiare attraverso i suoi occhi, attraverso le forme e i colori che vede percependo suoni ed emozioni.
Come si può descrivere qualcosa di così complesso ed allo stesso tempo bello? Non lo so, ma ho avuto il piacere di poterlo leggere e di emozionarmi. Questo grazie alla scrittrice Tillie Cole, perché Sulle Note di noi Due è un romanzo dalla narrazione semplice ma per niente banale, anzi è una continua evoluzione.
Ho amato molto il fatto che abbia affiancato ad un personaggio maschile così forte, una ragazza altrettanto forte per quanto delicata. Bonnie è una forza della natura, per il suo animo e spirito combattiero. Ogni protagonista ha un colore collegato in continua evoluzione e in ogni sfumutura, è stata un'emozione potermi immergere in così tanta bellezza.

Tillie Cole si conferma un'autrice superba, ogni suo romanzo riesce ad intrappolarmi e tenermi stretta e immersa in emozioni contrastanti tra dolore, gioia ed amore.
Sulle Note di noi Due mi ha fatto ridere e piangere, in una maniera incontrollata per una vita troppo stretta, per un'ingiustizia, per un'incidente che mi ha devastata ed alla fine ho anche sospirato per un finale inaspettato. È senza dubbio un romanzo devastante, ma che rimarrà nella lista #deilibridelcuore.

"Cromwell? Mi voltai. "Qual è il tuo preferito? Il colore che preferisci vedere?"
Risposi senza neanche pensare alle parole. "Blu violetto."

"Cromwell?" Lui sollevò gli occhi...
"Di che colore è la mia voce?"
Cromwell mi fissò, gli occhi colmi di una luce che non riuscii a decifrare. Quel piccolo, meraviglioso sorriso gli incurvò di nuovo le labbra. "Blu violetto" rispose.
Cercai di prendere fiato.



Nessun commento:

Posta un commento