Ultime recensioni

sabato 27 giugno 2020

[Recensione] RED - film con Bruce Willis, John Malkovich e Morgan Freeman


Il nostro cinefilo impertinente ci parla di RED, film diretto da Robert Schwentke, con Bruce Willis, Mary-Louise Parker, Karl Urban, Helen Mirren, John Malkovich e Morgan Freeman.
Basato sull'omonimo fumetto scritto da Warren Ellis e disegnato da Cully Hamner, pubblicato da DC Comics e disponibile su Netflix.

Genere: Azione, Commedia
Regia: Robert Schwentke
Soggetto: Warren Ellis (graphic novel)
Sceneggiatura: Jon Hoeber, Erich Hoeber
Produttore: Lorenzo di Bonaventura, Mark Vahradian
Produttore esecutivo: Gregory Noveck, Jake Myers
Fotografia: Florian Ballhaus
Montaggio: Thom Noble
Musiche: Christophe Beck
Scenografia: Alec Hammond
Costumi: Susan Lyall
Attori: Bruce Willis, Mary-Louise Parker, John Malkovich, Morgan Freeman, Helen Mirren, Karl Urban, Brian Cox, Julian McMahon, Richard Dreyfuss, Rebecca Pidgeon, Ernest Borgnine, James Remar, Emily Kuroda, Jaqueline Fleming
Anno: 2010
Paese: USA, Canada


Sinossi: Quando la sua vita pacifica è minacciata da un gruppo di assassini high-tech, l'ex agente delle operazioni nere Frank Moses riassembla la sua vecchia squadra, in un ultimo tentativo per sopravvivere e scoprire l’identità dei suoi assalitori.




Frank Moses è un ex agente della CIA che ora vive una vita tranquilla e solitaria a Cleveland. La sua routine viene interrotta solamente dal rapporto telefonico con una donna, Sarah, impiegata presso l'ufficio pensioni e contattata pretestuosamente da Frank ogni giorno. L'interesse tra i due è reciproco e da queste telefonate nasce un'affettuosa amicizia. Una notte, un commando di assassini dotati di equipaggiamento avanzato si presenta alla sua porta con l'intento di ucciderlo. Sopravvissuto all'imboscata e resosi conto di essere stato sorvegliato e che probabilmente anche la donna che ama è in pericolo, Moses raggiunge la Sarah e la porta con sé, contro la sua volontà legata e imbavagliata. Nel frattempo, William Cooper, agente della CIA, viene incaricato dalla boss Cynthia Wilkes di uccidere Frank stesso.


Si tratta di un film d’azione comico, con scene altamente adrenaliniche e parti comiche di tutto rispetto. La trama è ben elaborata, e ruota attorno alla figura del protagonista che cerca di capire chi lo voglia morto e perché. Durante tutto lo svolgimento della storia verremo anche a conoscenza del suo passato e di come abbia sviluppato le sue straordinarie capacità, attraverso alcuni espedienti narrativi davvero molto ben inseriti. I dialoghi, che a tratti sono surreali, soprattutto se visti attraverso gli occhi di Sarah, diventano il perno su cui ruota tutta la componente comica del film che, come anticipato, è sempre un’aggiunta più che gradita alla trama, senza mai scadere nel dozzinale.


Inutile dire che il cast è di livello altissimo. Bruce Willis è nel suo ambiente naturale, indossando per l’ennesima volta i panni dell’eroe infaticabile e duro come il marmo, che non si ferma davanti a nulla pur di ottenere ciò che vuole. Mary-Luise Parker è perfetta nel ruolo di Sarah, la naturalezza con cui riesce a sembrare spaventata, divertita ed impressionata, e la velocità con cui mostra stati d’animo differenti a seconda della scena è davvero notevole. Karl Urban ha dalla sua la faccia da duro. Ma tipo quella faccia che non cambi mai. Difficilmente lo vedremo interpretare il tenero padre di famiglia che insegna al figlio sedicenne a guidare, ma come uomo d’azione spacca culi di brutto! Helen Mirren non ha certamente bisogno di presentazioni, è famosissima, premiatissima e bravissima. E anche qui dimostra di essere una professionista assoluta. John Malkovich è sempre lui, è come il prezzemolo: dove lo metti lo metti, lui farà sempre un figurone. Chiudiamo con Morgan Freeman, su cui non voglio dire nulla se non tre parole: lui è Dio.


La regia è affidata a Robert Schwentke, già famoso per aver girato Flightplan, ci regala una regia pulita e ricca di effetti speciali nelle scene d’azione davvero ben curati. Non c’è nessun dubbio sul fatto che se il film è uscito così bene sia merito anche suo.


Per tirare le somme: una bella trama, dialoghi divertenti, attori fantastici e un’ottima regia, rendono RED un gioiello nel catalogo di Netflix.

Considerazione spiccia: il film è fantastico e assolutamente da guardare, non esiste un solo motivo per non farlo. Ovviamente dopo averlo fatto potete andarvi a vedere pure il due che è bello uguale!

Voto: 5
L’amichevole GM di quartiere.

Nessun commento:

Posta un commento