Ultime recensioni

lunedì 1 giugno 2020

[Recensione] APPUNTAMENTO IN TERRAZZO - Felicia Kingsley


Ciao Amiche Impertinenti!
Oggi vi parliamo della novella APPUNTAMENTO IN TERRAZZO di Felicia Kingsley


Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 20 Aprile 2020
Prezzo: € 9.90 - Ebook € 0.99

Sinossi: “Rimanete a casa, rimanete a casa”, si sente urlare dagli altoparlanti delle uniche auto che circolano per le strade deserte di Milano. La vita congelata nel momento del lockdown ha colto tutti impreparati. Ma alcuni di più.
È il caso di Alex che, nel momento in cui il Governo annuncia la quarantena nazionale, si ritrova in isolamento con quella che da poche ore è diventata la sua ex, l’ultima persona con cui vorrebbe condividere l’aria. A distanza di una parete, nell'appartamento accanto al suo, c'è Didi, tornata a casa dei suoi per una breve visita, rimasta ostaggio della sua chiassosa famiglia: una madre complottista dipendente dai social, un padre drogato di lavoro che ha trasformato la casa in un ufficio, una sorella diciottenne aspirante influencer con cui è costretta a dividere la camera e un nonno nostalgico. Per Alex e Didi la situazione è soffocante e, privati dei propri spazi, non resta loro che un posto per trovare un attimo di pace: il terrazzo. Le vite di Alex e Didi s'incrociano in un momento di emergenza e, quello che nasce come un incontro inaspettato, diventa un piacevole appuntamento quotidiano. È possibile che un'amicizia nata in una situazione ai limiti del reale possa trasformarsi in qualcosa di più? 

L’autrice devolverà in beneficenza i proventi derivanti dalla vendita dell’eBook di Appuntamento in terrazzo all’Ospedale Policlinico di Modena.


Felicia Kingsley
è nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Matrimonio di convenienza, il suo primo romanzo inizialmente autopubblicato, ha riscosso grande successo in libreria con Newton Compton ed è diventato il secondo ebook più letto del 2017. Stronze si nasce, Una Cenerentola a Manhattan e Due cuori in affitto sono stati nella classifica dei bestseller per settimane. La Newton Compton ha pubblicato anche La verità è che non ti odio abbastanza.




Ho acquistato questo ebook appena uscito perché i proventi avevano il nobile scopo di essere devoluti in beneficenza per aiutare l'Ospedale Policlinico di Modena, messo sotto pressione durante l’epidemia del COVID-19. In questo periodo di crisi, Felicia ha fatto una cosa bellissima e importante: ha pensato al prossimo e si è messa in atto per aiutare gli altri. Complimenti, Felicia! Non posso che urlare BRAVA, BRAVA, BRAVA!!!

Veniamo alla novella, breve, forse troppo. Lo so che scrivere una storia in così breve tempo è stato faticoso e impegnativo per l’autrice, ma io avrei voluto (sono egoista quando si tratta di libri) leggere ancora molte più cose su Alex e Didi.
La storia è carina, divertente e romantica, nello stile inconfondibile della Kingsley.
Mentre leggevo, rimanevo sorpresa di come l’autrice fosse riuscita a descrivere così bene, attraverso la storia di due ragazzi normali, la situazione che tutti noi stavamo vivendo in questo periodo. La clausura forzata ha portato Alex e Didi, due sconosciuti, a incontrarsi sul terrazzo delle rispettive case, a parlarsi e conoscersi senza fretta né pregiudizi.

«… Se ci pensi, passiamo la vita nell’attesa di qualcosa, perdendoci tutto quello che c’è in mezzo. Poi, momenti come questi, che ti obbligano a metterti in pausa, ti fanno rendere conto che quando hai la vita in mano devi smettere di aspettare che sia venerdì, che arrivi l’estate, che squilli il telefono, che ciò che non ci piace cambi. La felicità la conquisti quando smetti di aspettare e ti prendi il meglio dell’attimo che stai vivendo.»

La novella si legge velocemente, io per esempio l’ho divorata in un giorno.
Alex e Didi, i nostri due protagonisti, sono molto bene caratterizzati ed è stato bellissimo vedere come due persone possano conoscersi e innamorarsi solo parlando e guardandosi negli occhi. Tra loro si nota sin da subito una certa affinità ma è stato il raccontarsi un po' di sé ogni giorno a farli avvicinare di più. Anche i personaggi secondari sono descritti bene e fanno perfettamente da contorno, rendendo la storia più vera e divertente.

Quello che mi è piaciuto di più di questa novella è stata la capacità di Felicia di descrivere il periodo di clausura in modo così perfetto e vero. Attraverso la storia di Alex e Didi è riuscita a farci riflettere su cose che a volte per noi sono fondamentali, ma che se ci fermiamo, come siamo stati costretti a fare in questo periodo, sembrano stupide e una perdita di tempo. Ha inoltre sottolineato che la tecnologia, certo importantissima, ci ha tolto la bellezza del contatto umano e del parlarsi senza la fretta e la frenesia della vita quotidiana.

«Ogni tanto ci serve ricordarci che dobbiamo uscire dalla nostra comfort zone e affrontare dei rischi, per vivere la vita al suo massimo. E smettere di aspettare. Se ci pensi, passiamo la vita nell'attesa di qualcosa, perdendoci tutto quello che c'è in mezzo. Poi, momenti come questi, che ti obbligano a metterti in pausa, ti fanno rendere conto che quando hai la vita in mano devi smettere di aspettare che sia venerdì, che arrivi l'estate, che squilli il telefono, che ciò che non ci piace cambi. La felicità la conquisti quando smetti di aspettare e ti prendi il meglio dell'attimo che stai vivendo.»

Una novella breve ma che va assolutamente letta per rilassarsi, ridere e riflettere.




Nessun commento:

Posta un commento