Ultime recensioni

venerdì 26 giugno 2020

[Recensione] INTERSTELLAR - film con Matthew McConaughey e Anne Hathaway


Oggi il nostro cinefilo impertinente ci parla di INTERSTELLAR, film diretto da Christopher Nolan, interpretato da Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain e Michael Caine. Disponibile su Netflix.

Genere: Fantascienza, Avventura, Drammatico
Regia: Christopher Nolan
Sceneggiatura: Christopher Nolan, Jonathan Nolan
Produttore: Christopher Nolan, Emma Thomas, Lynda Obst
Fotografia: Hoyte van Hoytema
Montaggio: Lee Smith
Effetti speciali: Paul Franklin, Andrew Lockley, Ian Hunter, Scott Fisher
Musiche: Hans Zimmer
Scenografia: Nathan Crowley
Costumi: Mary Zophres
Attori: Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow, Mackenzie Foy, Ellen Burstyn, Casey Affleck, Matt Damon, Topher Grace, Wes Bentley, David Gyasi, Timothée Chalamet, William Devane, Jeff Hephner, Elyes Gabel, David Oyelowo
Anno: 2014
Paese: USA, Regno Unito 

Sinossi: In un futuro non precisato, un drastico cambiamento climatico colpisce duramente l'agricoltura. Il granturco è l'unica coltivazione ancora in grado di crescere ed un gruppo di scienziati è intenzionato ad attraversare lo spazio per trovare nuovi luoghi adatti a coltivarlo.




Nel XXI secolo il pianeta Terra sta diventando inabitabile per l'uomo: il cibo scarseggia perché solo poche colture resistono alla "piaga", immense tempeste di sabbia rendono la vita quotidiana impossibile, ed il genere umano appare destinato all'estinzione entro due generazioni al massimo. Joseph Cooper, ingegnere ed ex pilota della NASA, vive e lavora nella sua fattoria con la sua famiglia, composta dal suocero Donald e dai suoi figli, Tom e la dodicenne Murphy. Durante una grande tempesta di sabbia, sul pavimento della stanza della ragazzina si formano delle strisce di sabbia. Cooper intuisce possa trattarsi di codice binario e, decifrandolo, ottiene delle coordinate geografiche.
Decisi a svelare il mistero, Cooper e Murph si recano nel luogo indicato dalle coordinate, arrivandovi dopo un giorno di viaggio: lì la strada termina di fronte ad una recinzione. Non appena tentano di scassinarla, vengono catturati e condotti in quella che si rivelerà essere una base segreta della NASA, localizzata in un centro NORAD e guidata dal professor John Brand e da sua figlia Amelia, valente biologa. Il professor Brand ritiene che Cooper sia stato "scelto", dunque gli rivela un piano elaborato dalla NASA per salvare l'umanità.


La trama del film è meravigliosa, pregna di colpi di scena incredibili e dialoghi meravigliosi. Il protagonista è un padre costantemente appesantito dalla frustrazione di non trovare un modo per salvare la sua famiglia da una fine ormai certa, combattuto fra la paura di doverla abbandonare, e il desiderio di trovare un modo per garantire loro un futuro migliore. Ogni parola detta, ogni scena girata e ogni battuta scritta sulla sceneggiatura, sono funzionali alla creazione di una delle favole più belle viste sul grande schermo negli ultimi anni. Assolutamente fantastico.


Gli attori sono fenomenali. Matthew McConaughey (ammetto di aver dovuto copiare il nome da Google), interpreta Cooper in modo sublime. La sua capacità di trasmettere le emozioni attraverso l’espressione del viso e la mimica del corpo è mostruosa. Un grandissimo attore sotto ogni aspetto. Anne Hathaway è sempre fantastica, la coprotagonista perfetta per questo film. Jessica Chastain si vede molto meno di quanto meriterebbe, ma ogni minuto in cui ammiriamo la sua performance è oro puro. Michael Caine è forse il caratterista più importante della nostra epoca, candidato ai premi Oscar per cinque decenni. Non è solo una garanzia, è un’istituzione! Mackenzie Foy è bravissima come interprete della piccola Murph. Nonostante la giovane età, e il ruolo sicuramente non facile, riesce a dare prova delle sue incredibili capacità. Hey, ma c’è anche Matt Damon! Con un minutaggio quasi ridicolo, ma comunque incisivo. Poco ma buono insomma.


Alla regia troviamo il signor Nolan, che qui la tocca pianissimo regalandoci uno dei film che passeranno sicuramente alla storia. Non c’è veramente molto da dire in proposito. È Nolan, il film è un capolavoro, ha vinto pure un Oscar per gli effetti speciali. Resta un caposaldo della filmografia di fantascienza, quindi ha ragione lui. A già, alla colonna sonora c’è Hans Zimmer. A sto punto credo che i nomi famosi siano finiti. Zimmer si sa, anche se le note sono solo sette, lui le usa tutte proprio bene, infatti la colonna sonora è da brividi. Per gli effetti speciali non mi esprimo nemmeno, c’ha vinto l’Oscar e lui parla da solo.


Per tirare le somme: un film fantastico, attori bravissimi e una regia con i fiocchi, rendono INTERSTELLAR assolutamente da vedere.

Considerazione spiccia: se tutto quello che ho detto fino ad ora non vi ha convinto a vederlo, vi butto giù l’ultima info: il film è costato 165 milioni di dollari ed è stato girato in 4 mesi. A voi bastano poco meno di tre ore e l’abbonamento a Netflix. Quindi guardatelo. 

Voto: 5
L’amichevole GM di quartiere. 

Nessun commento:

Posta un commento