Ultime recensioni

domenica 7 giugno 2020

[Recensione] COME SETA - Linda Kent


Ciao Amiche Impertinenti!
Ecco la nostra recensione alla novella COME SETA di Linda Kent che da inizio alla serie "Pendennis".

Genere: Romance Storico
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 24 Aprile 2020
Prezzo: Ebook € 1.99

Sinossi: Jacqueline provò a muovere qualche passo «Dio, ti ringrazio!» la sentì mormorare. Poi alzò la testa e gli sorrise.
Il suo corpo l’aveva eccitato.
Il suo profumo l’aveva confuso.
E quel sorriso lo colpì al petto con la forza bruciante di una palla di moschetto.

* * *
Henry Killigrew, fedele cavaliere di Charles I, si prepara ad abbandonare in fretta Oxford e la corte per tornare in Cornovaglia e organizzare la difesa del castello di Pendennis contro Cromwell. La regina, però, gli affida un incarico: riportare a casa la sua giovane dama di compagnia e proteggerla da una grave minaccia. Henry non può rifiutarsi, anche se preferirebbe non avere a che fare con lady Jacqueline Montrose. Perché lei è bella, coraggiosa, intelligente, e rappresenta una sfida e un rischio più grandi del pericolo che li insegue come un vento di tempesta. Ma Henry è un Killigrew, e il suo destino è quello di difendere e vendicare chi ama: a qualunque costo.



Il cavaliere più fedele del re e la damigella più amata della regina.
Il destino che li lega è un filo di seta.

PENDENNIS Series
#0,5. COME SETA (novella)
#1. Vento di Cornovaglia
#1,5. La maschera di velluto (novella)
#2. Lo sa il mare

«Seta è la tua pelle, fili di seta sono i tuoi capelli» riprese lui. 
«Senza dubbio, potrei chiamarti così.»

Ciao Amiche Impertinenti, oggi vi parlo di COME SETA di Linda Kent (ristampa di “Seta” edito Mondadori 2014). Questa breve, ma intensa novella fa da prequel alla serie “Pendennis” che inizierà con il romanzo “Vento di Cornovaglia”. Ogni romanzo è autoconclusivo e ha protagonisti diversi ma, se volete un mio parere, leggete sempre i romanzi in fila.

COME SETA è un racconto breve, circa cento pagine. La caratteristica che accomuna questo con gli altri romanzi della Kent è la scrittura sempre raffinata, armoniosa e coinvolgente. I personaggi sono tutti ben definiti e caratterizzati e la storia, anche se si svolge velocemente, riesce a catturare il lettore.

Ammetto di non essere una grandissima fan degli instant-love ma in questo caso, essendo una novella, l’innamoramento in due soli giorni di conoscenza non l’ho trovato fastidioso.

«L’amore, Jackie, è una dimensione a sé: trascende il tempo e cancella le distanze. Il mio cuore è vicino al tuo, e le nostre anime dialogano. E dunque, mi sembra di conoscerti da sempre e non soltanto da pochi giorni.»

I protagonisti di questa storia sono Henry Killigrew, fedele cavaliere di Charles Stuart I e Lady Jacqueline Montrose.

Henry sta lasciando frettolosamente Oxford per tornare nella sua terra natale, la Cornovaglia, e organizzare la difesa delle sue terre dal parlamentarista Cromwell. Prima di partire, però, la regina Henrietta Maria, consorte di re Charles, gli affida il compito di scortare una giovane fanciulla fino alla sua dimora e gli ordina di proteggerla. Jacqueline, infatti, è sottoposta alle sgradite attenzioni di Lord Blackstone che è deciso ad averla a tutti i costi anche dopo che lei ha rifiutato le sue avance.

Inizia così il breve viaggio dei nostri due protagonisti che, durante la cavalcata, impareranno a conoscersi, a fidarsi l’uno dell’altra e s’innamoreranno.

Una lacrima le scivolò di sotto le ciglia. «Ti amo da tanto tempo, cavaliere.»
E poi rise, sentendosi sciocca e incredibilmente felice. «Soltanto, non lo sapevo, poiché non ti avevo ancora incontrato. Ma eri tu, solo tu, colui che aspettavo. E sei tu, solo tu, che renderai la mia vita degna di essere vissuta.»

Henry è un nobile e coraggioso cavaliere dagli occhi verdi che, anche se controvoglia, decide di aiutare una fanciulla in difficoltà. È coraggioso, rude ed estremamente leale. Jacqueline è una giovane ragazza, dall’aria innocente ma molto forte e determinata.

Alla fine della novella incontriamo il protagonista del prossimo romanzo, William, cugino di Henry. Da quel poco che leggiamo la sua storia si prospetta molto intrigante e sofferta.

Vi consiglio questa breve ma bella lettura che fa da apripista alla serie “Pendennis”.



Nessun commento:

Posta un commento