Ultime recensioni

giovedì 30 giugno 2022

[Recensione] CRUEL - Debora C. Tepes


Buongiorno Impertinenti!
Oggi la nostra Simo vi parlerà di CRUEL, sesto libro della "Red Oak Manor Collection", nato dalla penna di Debora C. Tepes.


Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 26 Aprile 2022
Prezzo: € 13.90 - Ebook € 2.99

Trama: RED OAK MANOR COLLECTION #6

La vita non è mai stata clemente con Caleb Klein.
Il dolore e l’abbandono hanno segnato la sua strada sin da quando era bambino, e gli hanno insegnato a proteggere il cuore col filo spinato.
Il passato l’ha reso determinato, a tratti cinico e spesso crudele.
Ed è così che è riuscito a formare la sua banda di criminali, disperati e sperduti come lui, costretti a crescere tra le mura di Red Oak Manor. Insieme, sono indistruttibili. Colpo dopo colpo, costruiranno la loro fortuna e saranno finalmente liberi.
Ma poi c’è lei, Violet.
Lei, con i suoi capelli corvini e gli occhi che sanno leggere oltre i muri che Caleb ha eretto per proteggersi.
Lei, il suo punto di forza.
Lei, la debolezza che potrebbe ridurlo in cenere.

La prima volta che ha incontrato Caleb, oscuro come un angelo caduto e bello da spezzare il fiato, Violet Winters era solo una bambina.
Lui è il suo crudele riflesso, il buio che la nasconde e la protegge.
È il suo capo, colui che per primo ha creduto in lei e ha sanato le ferite del suo passato, permettendole di entrare nella banda e di farne la sua famiglia.
Ma c’è un prezzo da pagare, per riuscire ad arrivare al suo cuore. Ci sono spine da cui lasciarsi ferire, rovi che l’avvolgeranno, strappandole l’anima.
Perché Caleb è il purgatorio che dovrà attraversare per poter rinascere, a qualunque costo.


Cruel è il VI° volume della Red Oak Manor Collection. Tutti e dieci i libri che la compongono sono autoconclusivi e scritti da autrici diverse. La lettura di ognuno di loro può essere affrontata indipendentemente da quella dei volumi precedenti o successivi.

RED OAK MANOR COLLECTION
#1. WINGS di Valentina Ferraro
#2. STUCK di Marilena Barbagallo
#3.
ISSUE di Bianca Ferrari
#4. MISTY di Mary Lin
#5.
WRONG di Velentina C. Brin
#6. CRUEL di Debora C. Tepes
#7. Candy
#8. Caged
#9.
Jaded
#10. Shine


Ciao impertinenti
Lo so, sono tremendamente in ritardo ma finalmente possiamo tornare al nostro amato Maniero. Oggi vi parlo del sesto libro della "Red Oak Manor Collection", CRUEL, scritto dalla penna di Debora C. Tepes.

Le aspettative per questo romanzo erano alte, perché il protagonista maschile è Caleb. Nei capitoli precedenti é stato descritto come un ragazzo difficile da comprendere, chiuso, volgare e pericoloso, ma in realtà la scrittrice mette molto di più. Caleb è un’anima oscura che vive nel suo inferno personale fatto di ricordi, di cattiveria e di vendetta; raramente pensa di poter avere di più e quando se ne convince ecco che la sua anima nera fa capolino per riportarlo al suo posto. Il suo passato tormentato lo rincorre e lo ancora al presente ogni giorno e giunta la maggiore età attua un piano per un futuro ricco e prospero; peccato però che quel futuro coinvolga anche altri tre ragazzi ed una bambina del maniero ancora minorenni.

“Sai cosa ho letto riguardo ai corvi? Che sono la reincarnazione delle anime dannate, è per questo che siete così simili “

Violet arriva al maniero a soli 9 anni, occhi di ghiaccio e lunghi capelli neri la rendono spaventosa per certi versi, ma anche tremendamente fragile. Violet però nonostante sia una bambina sa bene quello che vuole e quando vede per la prima volta Caleb, sa che il suo futuro è con lui! Diventa la sua ombra infastidendolo ma anche creando curiosità, la bambina è scaltra e ha negli occhi l’espressione di chi in realtà ha già vissuto una vita intera. Un’anima tormentata! Passano gli anni nella banda ed anche lei ormai è una donna, bella da mozzare il fiato che attira più di uno sguardo.

“Sono qui solo per lui.
ho sacrificato la mia vita per lui.
E io per lui sono solo un dannato peso.”

Se per Violet i suoi sentimenti sono chiari e non sono mai cambiati in tutti questi anni, non è così per Caleb che deve prima accettare se stesso e poi ammettere di poter amare qualcuno. I due protagonisti sono molto diversi tra di loro e l’unica cosa che li accomuna è la grande sofferenza che si portano dietro. Violet ci prova con tutte le sue forze a scalfire il cuore d’acciaio di Caleb e lui fa di tutto per non lasciare nessun fianco scoperto.

“Ti riporterò da me e non ti lascerò più andare. Mai più”

Veniamo a noi.
Caleb mi aveva incuriosita tantissimo nei precedenti libri e le aspettative erano alte ma, ahimè, sono rimasta un po’ delusa. In sostanza non ho trovato interessante la banda, il tutto risulta quasi surreale; mi è piaciuta molto la storia narrata nel maniero sia di Caleb che di Violet ma dalla seconda parte in poi, quando la banda si sposta nel Maryland, ho trovato difficile seguire il libro, non l’ho letto con trasporto e di questo me ne dispiace molto. Altra cosa che mi ha disturbato un po’ è stato questo attaccamento morboso e malato di Violet per Caleb: parliamo comunque di una bambina di 9 anni che ha visto ed ha subito cose orribili, ecco perché non mi capacito del perché invece di volersi sentire ancora bambina abbia voluto fare un salto così grande .

Il libro in se è scorrevole e fa parte di una collezione che sto amando davvero molto, Caleb rimane comunque il bello e dannato che tutti vorremmo conoscere; se penso a come voglio ricordarmi di lui sicuramente preferisco il Caleb fratello maggiore al maniero che abbraccia la sua “famiglia” e che la protegge da ogni cosa. Vanno assolutamente menzionati i due fratelli della banda Jonah ed Ezra, usciti dal maniero da perfetti sconosciuti sono diventati due punti fondamentali per Violet, per la sua crescita e per farci strappare una risata in più in un libro comunque dark.



Nessun commento:

Posta un commento