Ultime recensioni

sabato 24 ottobre 2020

[K-Drama e non solo] LE MIGLIORI SERIE TV ASIATICHE DA GUARDARE


Benvenuti a un nuovo appuntamento con la rubrica K- Drama e non solo, le migliori serie tv asiatiche da guardare!
Questa settimana vi consiglio un drama Paranormal Romance, un paio di Commedie Romantiche e un Medical.

OH MY GHOSTESS
Genere: Paranormal, Commedia Romantica
Sceneggiatore: Yang Hee Seung
Regista: Yoo Je Won
Anno: 2015
Episodi: 16
Durata: 1 ora
Cast: Park Bo Young, Kim Seul Gi, Jo Jung Suk, Im Joo Hwan, Shin Hye Sun, Kang Ki Young


Sinossi: È questo il modo migliore di giungere nell'aldilà? Na Bong Sun (Park Bo Young) è una donna terribilmente timida e riservata che lavora come aiuto cuoco presso il Sun Restaurant. È segretamente innamorata del famoso chef Kang Sun Woo (Jo Jung Suk), ma non ha il coraggio di dichiararsi. Tuttavia Bong Sun ha la capacità di vedere i fantasmi, grazie anche al fatto che sua nonna era una sciamana. Shin Soon Ae (Kim Seul Gi) è una ragazza che è morta senza aver mai vissuto una storia romantica nel corso della sua breve vita. È determinata a sedurre quanti più uomini possibile e perdere la sua verginità, così da arrivare felicemente nell'aldilà. Quando Soon Ae incontra Bong Sun, trova in lei lo strumento perfetto per portare a termine la sua missione. Lo chef Sun Woo ha il cuore spezzato ma, improvvisamente, inizia a notare una Bong Sun sempre più audace e sicura di sé. Soon Ae e Bong Sun riusciranno, alla fine, ad ottenere entrambe ciò che vogliono? 

Avevo iniziato da poco ad appassionarmi ai drama, quando le mie amiche Susi e Roberta mi proposero questo titolo da vedere insieme (nel senso che eravamo collegate con il programma vocale discord, in modo da poter commentare in libertà le puntate durante la visione).  Non vi dico le risate che ci siamo fatte, alcune scene sono davvero esilaranti. 


Kang Sun Woo è uno chef famoso e ricercato, esigente e duro nel suo lavoro che ama tantissimo. Ha un piccolo ristorante che gestisce e dove può condividere con i clienti i suoi piatti. Na Bong Sun è una timida e introversa ragazza, lavapiatti nel ristorante di Sun Woo, il quale non fa passare mezza giornata senza sgridarla e mortificarla, per un motivo o per un altro. Lei però ha una particolarità: fin da piccola riesce a vedere i fantasmi, che poverina la terrorizzano e le fanno perdere il sonno. Ma cosa succederà quando un fantasma di una giovane vergine, intenzionata a porre fine alla sua castità, decide di impossessarsi di Bong Sun? Ve lo dico io, succede che ne vedremo delle belle! 😂 Oltretutto lei non ha memoria di cosa succede quando viene posseduta quindi, quando riprende coscienza, si ritrova a dover far fronte a situazione inaspettate e davvero difficili da gestire, vista anche la sua personalità così riservata. Mentre lui non riesce a capire come rapportarsi con una ragazza che un attimo prima è remissiva e impacciata e l'attimo dopo è quasi una maniaca sessuale, sempre pronta a saltare addosso a chiunque le passi davanti.


Tutta la serie ruota intorno alla bravissima Park Bo Young (Abyss, Strong Woman Do Bong Soon), che qui riesce a fare un lavoro recitativo eccezionale interpretando due donne completamente opposte, una sempre sottomessa e insicura, l'altra estroversa e audace. È stato uno spettacolo vederla cambiare espressione e atteggiamento ogni volta che interpretava l'una o l'altra, e maledettamente divertente assistere a come tutti intorno a lei cercavano di adattarsi ai suoi sbalzi di umore e ai cambiamenti caratteriali. Veramente bravissima!
Come interprete principale maschile troviamo l'altrettanto bravo Jo Jung Suk (Hospital Playlist), che inizialmente vestirà i panni dell'uomo duro e tutto d'un pezzo, per poi diventare improvvisamente timido e impacciato ogni volta che lei (quando è posseduta) proverà a saltargli addosso. Anche Kim Seul Gi, che qui impersona il fantasma, ci conquista con le sue doti recitative. Da spalla a questo trio troviamo attori altrettanto spettacolari come Shin Hye Sun (Stranger, L'ultima missione dell'Angelo: l'amore) e Kang Ki Young (What's Wrong with Secretary Kim, I’m Not a Robot). Ho molto apprezzato anche Kwak Si-yang, che tanto avevo odiato in Chicago Typewriter, che qui ci delizia vestendo i panni di un ragazzo dolce e adorabile. 


La storia romantica si incastra alla perfezione a quella investigativa, senza in alcun modo rallentare la narrazione, ma aggiungendo quel pizzico di suspense che rende la serie ancora più gradevole. 

Consiglio OH MY GHOSTESS a chi cerca un drama davvero carino e divertente, condito da un cast eccezionale.

Voto 9 ½


IT'S OK, THAT'S LOVE
Genere: Commedia Romantica, Drama, Psicologico
Sceneggiatore: Noh Hee Kyung
Regista: Kim Kyu Tae
Anno: 2014
Episodi: 16
Durata: 1 ora circa
Cast: Jo In Sung, Lee Kwang Soo, Jin Kyung, Lee Sung Kyung, Do Kyung Soo, Yang Ik Jun, Cha Hwa Yun, Sung Yoo Bin, Noh Tae Yeob, Kim Mi Kyung
Viki: https://www.viki.com/tv/22719c-its-ok?locale=it
Netflix: https://www.netflix.com/title/80031632



Sinossi: 
L'amore può sbocciare nei luoghi più impensati e nelle menti più affollate. Jang Jae Yeol (Jo In Sung) è un famoso scrittore di polizieschi e popolare dj radiofonico che soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo (OCD). Quando incontra Ji Hae Soo (Gong Hyo Jin), una psichiatria al primo anno presso l'ospedale dove è in cura, si aiutano a vicenda lavorando attraverso i loro profondi problemi emotivi. Ma come prenderanno questa loro crescente intimità, Jo Dong Min (Sung Dong Il), un collega senior di Hae Soo e suo primo amore, e Lee Pul Ip (Yoon Jin Yi), la ragazza di Jae Yeol?

Ho iniziato IT'S OK, THAT'S LOVE perché lo segnavano come una commedia romantica e per il cast. Dal principio non sono rimasta per nulla delusa. Anche se non avevo mai visto l'attore protagonista, Jo In Sung. Lei, Gong Hyo Jin, l'avevo invece conosciuta grazie a When the Camellia Blooms, lo stile leggero e i dialoghi brillati mi hanno fatto divorare i primi episodi velocemente e sempre con il sorriso sulle labbra.


Ji Hae Soo è una giovane psichiatra, dal carattere forte e determinato, ma con un grande trauma infantile che le impedisce di lasciarsi andare nelle relazioni amorose. Jang Jae Yeol è uno scrittore famoso e dj radiofonico, con una forte personalità e sicurezza da vendere. Sempre circondato da donne che lo considerano un sex symbol e con la fama da dongiovanni, avrà non poche difficoltà ad avvicinarsi alla psichiatra che lo vede quasi come un caso umano. Dal loro primo incontro i due non faranno altro che attaccarsi a vicenda verbalmente, e tutto peggiorerà quando si troveranno a dover condividere lo stesso tetto. La cosa carina è che non saranno soli, gli altri coinquilini e i colleghi di lavoro svolgeranno un ruolo importante nelle loro vite.


Come già detto all'inizio, ho apprezzato tantissimo le prime puntate, dove i protagonisti mettevano su sempre scenette carine e divertenti. A parte i protagonisti, un ruolo fondamentale lo svolge il superiore di lei, Jo Dong Min, interpretato da un bravissimo Sung Dong Il (che abbiamo già visto in moltissimi drama tra cui Reply 1988, dove interpretava il padre della protagonista), sia nella costruzione del loro rapporto che nello sdrammatizzare ogni situazione. 

Purtroppo, e parlo solo per mio gusto, dopo metà drama la serie ha, come sempre, iniziato a rallentare di ritmo e a diventare più drammatica e pesante. Devo ammettere che ho faticato un pochino a terminarla e per questo il mio voto si è abbassato, rispetto a quello che pensavo di dare all'inizio. 


Tra gli attori troviamo anche Kim Mi-kyung, l'ahjumma dei nostri cuori, nonché l'attrice che ha interpretato la mamma di quasi tutte le protagoniste dei drama che ho visto (già vista ad esempio in HealerIt's Okay to Not Be Okay), Lee Sung-kyung (protagonista di Weightlifting Fairy Kim Bok Joo e Dr.Romantic 2), Jin Kyung (Uncontrollably Fond e Dr.Romantic), il mio dolciotto D.O., che anche se giovanissimo qui riesce comunque a portare a casa un'ottima interpretazione, e molti altri ancora. Quindi, parlando di cast, non posso che apprezzarne la qualità, anche se la serie è di 6 anni fa, quindi un pochino datata. 

Consiglio IT'S OK, THAT'S LOVE a chi cerca una drama carino e leggero, con dialoghi frizzanti e divertenti, ma che comunque tratta argomenti a volte delicati.

Voto 6 ½



MY SECRET ROMANCE
Genere: Commedia Romantica
Regista: Kang Cheol Woo
Anno: 2017
Episodi: 14
Durata: 1 ora circa
Cast: Sung Hoon, Song Ji Eun, Kim Jae Young, Jung Da Sol
Viki: https://www.viki.com/tv/36628c-my-secret-romance?locale=it
Netflix: https://www.netflix.com/title/81170092



Sinossi: 
Cha Jin Wook (Sung Hoon) è il figlio di un ricco imprenditore di famiglia. Vive una vita spensierata, all'insegna dell'amore di breve durata e dell'edonismo, ma le cose sembrano destinate a cambiare quando incontra Lee Yoo Mi (Song Ji Eun - ex membro del gruppo K-pop "Secret"). Lee Yoo Mi non ha mai avuto un fidanzato e, all'inizio, Cha Jin Wook pensa a lei come all'ultima sua conquista, o poco più. Hanno una relazione di una notte.
Tuttavia, quando il destino li riunisce tre anni dopo, scopre che i suoi sentimenti per Lee Yoo Mi si sono fatti più complessi.
Dall'ultima volta che lei l'ha visto, Cha Jin Wook ha sviluppato un senso di responsabilità e ora lavora per l'azienda di famiglia. L'amore trionferà su tutto, oppure le vecchie abitudini saranno dure a morire per il playboy Cha Jin Wook e la timida in amore Lee Yoo Mi?

Questo è un drama leggero e piacevole.
Troviamo una trama molto semplice e lineare per il genere romance: lui bello e di famiglia ricca, vive di donne e divertimento; lei di umili origini, senza lavoro e senza uno straccio di vita amorosa. I due si incontrano per caso e passano una notte insieme. Dopo 3 anni si rincontrano, in realtà lei si troverà a lavorare per lui, e iniziano a stuzzicarsi. Lei finge di non riconoscerlo, perché è in imbarazzo, e lui rosica così tanto per il fatto che lei si sia dimenticata, che va in fissa. Ecco, come vi dicevo la solita trama. Però ammetto che è sviluppata bene.


La storia non è noiosa e ci sono alcuni momenti romantici intervallati da situazione più ironiche, il tutto condito con qualche scena più seriosa e riflessiva. Tutto mixato con le giuste dosi. Il cast non presenta nomi particolarmente noti, personalmente conoscevo solo l'attore che interpreta il protagonista maschile secondario, Kim Jae Young, che ho amato in 100 Days My Prince. 
Gli altri attori sono bravi il giusto. Non troviamo interpretazioni da oscar ma comunque riescono a stare nei personaggi benissimo. 
Molto carica la sigla che riprende alcune scene dell'episodio trasformandole in fumetto. 



Essendo un romance puro, oltre alla coppia protagonista, è logico che ci siano i due rivali in amore. In questo caso l'amico di lei e la bellona che prova a sposare lui da 10 anni. Tutte presenza piacevoli e non ci sono neanche antagonisti particolarmente fastidiosi, diciamo che sono loro stessi il vero problema del rapporto. Nessuna tragedia all'orizzonte. 

Consiglio MY SECRET ROMANCE a chi cerca una storiella d'amore senza troppe pretese ma che si guarda con piacere. 

Voto 7 ½



HOSPITAL PLAYLIST
Genere: Medical Drama, Commedia Romantica
Regista: Shin Won Ho
Sceneggiatore: Lee Woo Jung
Anno: 2020
Episodi: 12
Durata: 1 ora e 30 minuti circa
Cast: Jo Jung Suk, Yoo Yeon Seok, Jung Kyung Ho, Kim Dae Myung, Jeon Mi Do, Shin Hyun Bin, Jung Moon Sung, Kim Joon Han





Sinossi: Hospital Playlist è uno spaccato di vita ambientato in ospedale che ci racconta le gioie e i dolori di un gruppo di medici che si conoscono sin dai tempi della scuola di medicina.

Questo è davvero un capolavoro!!!
Vi ho parlato, un paio di settimane fa, di Prison Playbook, una serie che ho amato tantissimo e che consiglio caldamente a tutti. Qui ritroviamo la stessa regia, sceneggiatura e moltissimi attori. HOSPITAL PLAYLIST infatti possiamo quasi considerarlo il secondo tentativo di un team già vincente, che qui non delude ma dà il meglio di sé. 


La serie ruota tutta intorno a 5 medici, divenuti amici inseparabile ai tempi della scuola di medicina. Puntata dopo puntata conosceremo meglio questi ragazzi eccezionali, ci affezioneremo a ognuno di loro, ma soprattutto resteremo incantati dal meraviglioso legame di amicizia che li unisce. È un medical drama, ma più precisamente è una serie che parla di amicizia, quella vera e indistruttibile, quella che ti rende un po' geloso ma allo stesso tempo ti fa desiderare di poter aver un rapporto simile anche tu. Ogni puntata è girata per la maggior parte in ospedale, dove diversi casi, più o meno gravi, ci accompagneranno durante la visione e ci aiuteranno a scoprire di più sui vari personaggi. Nel frattempo anche dei deliziosi flashback ci mostreranno il percorso di crescita, sia professionale che personale, di questo gruppo di amici. 


Da buon medical, i nostri ragazzi si troveranno ad affrontare scelte e situazioni difficili, spesso li vedremo in scene particolarmente toccanti o drammatiche, ma la serie non ci lascerà soffrire molto. Gli sceneggiatori, come già successo per Prison Playbook, sono stati fenomenali a miscelare situazioni divertenti con quelle più tristi, facendo anche un lavoro migliore del precedente. Ogni puntata ti prende talmente tanto che arrivi alla fine senza neanche accorgertene, e non puoi fare altro che desiderare di vedere la prossima. Ogni cosa ti conquista, dalla caratterizzazione dei personaggi alla narrazione fluida e dinamica, dagli attori magnifici alla grandissima colonna sonora, che ti accompagna piacevolmente durante tutta la visione.


Il cast è qualcosa di PAZZESCO! 
Nomi già conosciuti come Jo Jung-suk (ve ne ho parlato prima nella recensione di Oh my ghostness), Jung Kyung Ho (già visto in Prison Playbook), ma anche Kim Dae-myung e Jeon Mi-do, che ho visto per la prima volta in questa serie, sono eccezionali nel rivestire al meglio i proprio ruoli e assolutamente impeccabili. Per non parlare poi di Yoo Yeon-seok (che ricorderete per Mr.Sunshine e Dr.Romantic), che qui veste i panni di un pediatra incredibilmente dolce. Poi ritroviamo anche moltissimi attori noti anche nei ruoli secondari, come Kim Jun-han e Jung Moon Sung, già anche loro visti in Prison Playbook, il grandissimo Sung Dong-il e tantissimi altri ancora. 


È assolutamente una serie da non perdere. Mi è piaciuta talmente tanto che l'ho riguardata insieme al nostro cinefilo impertinente, che nella sua recensione non ha potuto fare altro che assegnare il voto massimo. 
Cosa importante. La seconda stagione di questa serie è già in produzione. Sarebbe dovuta uscire a inizio 2021, più o meno un anno dopo l'uscita della prima stagione. Al momento non ho letto ritardi causa Covid, quindi spero che presto potremo rivedere questo strepitoso gruppo di amici. 

Consiglio HOSPITAL PLAYLIST a tutti! Punto! Guardatelo! 😉

Voto 10

Nessun commento:

Posta un commento