Ultime recensioni

mercoledì 28 ottobre 2020

[Recensione] SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE - Kerri Maniscalco


Ciao Amiche Impertinenti,
oggi vi parliamo del bellissimo romanzo SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE dell'autrice Kerri Maniscalco.

Genere:
Mistery - Historical Thriller
Casa editrice: Mondadori
Data di Uscita: 15 Settembre 2020
Prezzo: € 19.00 - Ebook € 10.99

Sinossi: È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell'alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l'amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi. Così abbandona l'ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull'assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile.

Ispirato agli efferati crimini irrisolti che hanno insanguinato la Londra di fine Ottocento, lo strabiliante romanzo d'esordio di Kerri Maniscalco tesse un racconto ricco di atmosfera che intreccia bellezza e oscurità, in cui una ragazza vittoriana molto moderna scopre che non sempre i segreti che vengono sepolti lo rimangono per sempre.

 #1. SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE
#2. Alla Ricerca del Principe Dracula
#3. In Fuga Da Houdini
#4. A Caccia Del Diavolo
 

Inizio questa recensione col dirvi che se non acquistate la versione cartacea di questo romanzo siete dei pazzi. La copertina è bellissima, ricca di particolari e il romanzo all’interno contiene delle foto originali del tempo che ti aiutano a immergerti nella storia.
SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE è il primo di una serie di quattro romanzi, in cui ogni libro ha una storia principale che finisce, ma in cui il filo conduttore è la nostra protagonista Audrey Rose.

La mamma diceva sempre: «Le rose hanno petali e spine, mio scuro fiorellino. Non bisogna credere che qualcosa sia debole solo perché appare delicato. Mostra al mondo il tuo coraggio.»

La storia è narrata in prima persona da Audrey Rose Wadsworth, una ragazza di diciassette anni, figlia di un Lord inglese, a cui la vita e le regole della società del XIX secolo stanno strette.
Audrey Rose ama gli abiti raffinati e le stoffe pregiate come tutte le ragazze della sua età, ma ama ancora di più la medicina legale. Per questo, di nascosto da suo padre che vorrebbe proteggerla da tutto e da tutti, diventa l’apprendista di suo zio medico legale e con lui studia la medicina e pratica autopsie sui defunti.
Una sera, durante uno degli incontri in cui sta aiutando lo zio, Audrey Rose si trova a esaminare il corpo martoriato di una giovane donna. Dopo il primo omicidio ne seguono altri e Audrey Rose, insieme allo zio e al suo altro apprendista Thomas Cresswell, si mettono sulle tracce dell’assassino. Jack Lo Squartatore darà del filo da torcere ai nostri protagonisti ma alla fine la sua identità verrà svelata e il mistero risolto.

La scienza non mi aveva mai abbandonato, a differenza di quanto aveva fatto la religione quella notte. Allontanarsi dalla via del Signore era considerato peccato mortale, e io l'avevo fatto ripetutamente. Ogni volta che la mia lama incideva la carne umana, io mi macchiavo di un nuovo peccato, che accoglievo di buon grado. Dio non esercitava più il dominio sulla mia anima.

La scrittura fluida e accattivante della Maniscalco mi ha tenuta incollata alla lettura. Il desiderio di conoscere cosa sarebbe successo ai nostri protagonisti mi spingeva a girare pagina dopo pagina. È vero, l’identità di Jack lo squartatore l’avevo intuita già prima della fine del romanzo, ma credo che l’autrice sia stata brava a far ricadere i sospetti su varie persone e a mettere in dubbio tutto e tutti.
Audrey Rose è una ragazza non convenzionale nella Londra di fine Ottocento. Ama la scienza, in particolare la medicina legale, e vuole a tutti i costi scoprire la verità per dare giustizia alle donne uccise. È bellissima, forte e coraggiosa. Ha un rapporto difficile con il padre che vorrebbe per lei un futuro tranquillo con marito e figli, lontano dalla scienza e dai suoi orrori. A lei, però, quella vita sta stretta e ha troppa fame di conoscenza per ridursi ad essere solo la moglie di qualcuno.

«Chi è degno di rispetto lo riceve senza pretenderlo. Chi arriva a esigerlo non lo avrà mai per davvero. Sono vostra figlia, non il vostro cavallo, Sir.»

Come co-protagonista perfetto troviamo il giovane Thomas Cresswell affascinante quanto irritante. È molto intelligente ma a volte sa essere estremamente inappropriato e arrogante. Tra Audrey Rose e Thomas inizialmente c’è molta diffidenza ma piano piano i due impareranno a conoscersi e a lavorare insieme per scoprire l’identità dell’assassino.
Se cercate scintille e una passionale storia d’amore in questo libro non la troverete perché la vera passione è solo per la scienza e per la verità. C’è un timido sentimento che sta nascendo tra Audrey Rose e Thomas, ma è soltanto all’inizio, anche se ci fa ben sperare.
Come chicca finale, dopo i ringraziamenti, la Maniscalco ci regala alcuni capitoli narrati da Thomas Cresswell che ci fanno conoscere di più il suo personaggio, quello che pensa e le ragioni di alcuni suoi comportamenti.

In conclusione, vi consiglio vivamente di leggere questo romanzo bellissimo, ricco di mistero e azione. Non vedo l’ora di leggere il secondo libro “Alla Ricerca Del Principe Dracula”.



Nessun commento:

Posta un commento