Ultime recensioni

sabato 17 ottobre 2020

[K-Drama e non solo] LE MIGLIORI SERIE TV ASIATICHE DA GUARDARE

Benvenuti a un nuovo appuntamento con la rubrica K- Drama e non solo, le migliori serie tv asiatiche da guardare!
Questa settimana vi consiglio un drama Storico, un Thriller, uno Scolastico e un investigativo dalle tinte rosa.

MR. SUNSHINE
Genere: Storico, Politico, Azione, Romantico, Drammatico
Sceneggiatore: Kim Eun Sook
Regista: Lee Eung Bok
Anno: 2018
Episodi: 24
Durata: 1 ora e 20 minuti circa
Cast: Lee Byung Hun, Kim Tae Ri, Yoo Yeon Seok, Byun Yo Han, Kim Min Jung, Kim Gab Soo, Choi Moo Sung, Lee Jung Eun
Netflix: https://www.netflix.com/title/80991107


Sinossi: 
Il Mr. Sunshine si concentra su un giovane ragazzo nato da una famiglia di domestici che si reca negli Stati Uniti durante la Shinmiyangyo del 1871 (spedizione statunitense in Corea). Più tardi ritorna in patria come ufficiale di marina degli Stati Uniti. Incontra e si innamora della figlia di un aristocratico. Allo stesso tempo, scopre un complotto di forze straniere per colonizzare la Corea.

MR. SUNSHINE è uno dei migliori drama storici che abbia visto.
La storia si svolge durante la prima spedizione militare degli Stati Uniti in Corea, avvenuta nel 1871, la Shinmiyangyo, con lo scopo di stabilire relazioni diplomatiche e commerciali. Inutile dire che i rapporti si complicarono, con il risultato che la missione finì con uno scontro armato. Noi seguiremo gli avvenimenti attraverso gli occhi di alcuni dei principali protagonisti che sostenevano l'indipendenza della Corea. 


Eugene Choi era figlio di schiavi, scappato in America da bambino, quando i suoi genitori furono uccisi dal padrone. Riuscito a diventare un cittadino americano, torna in patria da adulto come ufficiale di marina e parte della delegazione inviata per instaurare rapporti politi e commerciali tra Stati Uniti e Corea. Si troverà però diviso tra il suo desiderio di vendetta e l'amore verso una giovane donna, figlia della famiglia più importante del paese. 
Ko Ae‑shin è figlia di una famiglia aristocratica, indipendente e risoluta, addestrata per diventare un membro di un gruppo di rivoluzionari, che lottano per ottenere la libertà dagli "invasori" americani e giapponesi. Dal momento in cui i lori sguardi si incroceranno, i due protagonisti inizieranno un continuo scontro tra volontà e ideali, sentimenti e doveri, verso se stessi e verso la loro patria. 


MR. SUNSHINE è un serie non facile da spiegare, perché sono tanti i protagonisti che svolgeranno un ruolo fondamentale nella storia, molti gli ostacoli che dovranno affrontare, e numerose le battaglia da combattere. La situazione politica coreana del periodo era estremamente delicata e complicata, ma gli sceneggiatori sono stati molto bravi a sviluppare una trama che coinvolgesse lo spettatore in modo totale. Un'infinità di emozioni si susseguono e trapelano da ogni personaggio per arrivare diretti allo spettatore: rabbia, risentimento, rancore, dolore, perdita, frustrazione, ma anche lealtà, sacrificio, gratitudine e tanta, tantissima speranza. 


Il cast è formato da attori incredibilmente bravi, partendo da Lee Byung-hun, che interpreta Eugene Choi, attore che sicuramente tutti conoscerete grazie ai tanti ruoli in famose pellicole di Hollywood come Red 2, G.I. Joe, I magnifici 7, Inside Men e molti altri ancora. Tra i vari personaggi, quello che ho amato di più è stato senza dubbio  Goo Dong‑mae, un uomo freddo e spesso spietato, ma che nasconde un passato difficile e traumatico. La crescita del suo personaggio è stata incredibile: in ogni singola puntata mi affascinava scoprire ogni sfaccettatura del suo carattere, cosa lo spronava ad andare avanti e cosa lo ancorasse al passato. Ogni suo gesto, ogni sua frase, ogni suo sguardo aveva un significato profondo, e la speranza che alla fine uno spiraglio di luce illuminasse il suo cammino non mi ha mai abbandonata. Fenomenale è stato senza dubbio l'attore che lo ha interpretato, riuscendo a trasmettere tantissime emozioni differenti in ogni scena in cui appariva. Yoo Yeon‑seok riesce a vestire i panni di un uomo spietato allo stesso modo in cui in altri drama lo abbiamo visto in parti estremamente dolci, e sembra sempre che ogni personaggio sia stato creato per lui, vestendo i vari ruoli come una seconda pelle. Eccezionale!


Ma ogni attore è stato strepitoso, e ogni personaggio in questa storia è stato pensato e caratterizzato benissimo. Scoprire i vari background di ogni singolo soggetto non fa che rendere la trama ancora più viva e accurata. A volte ammetto che la narrazione ha un pochino rallentato, ma comunque la mia attenzione è sempre stata alimentata, come quando aggiungi un ciocco di legna nuovo al fuoco e la fiamma si rianima ancora più forte di prima. Ho apprezzato molto come il rapporto tra i tre protagonisti maschili sia pian piano mutato, trasformandosi da un odio istintivo fino a passare per un'accettazione quasi naturale, per poi diventare quasi un'amicizia tra nemici giurati. Davvero particolare ma comunque naturale nel suo trasformarsi e assolutamente credibile. 


Continuerei a parlarvi di questo drama all'infinito, perché sono davvero tante le cose che mi sono piaciute, ma direi che posso fermarmi qui, concludendo che è senza dubbio una serie da vedere. 

Consiglio MR.SUNSHINE a chi ama gli Storici con una trama forte e appassionante, personaggi determinati e risoluti, e a chi non si fa spaventare dai risvolti tristi in una storia.

Voto 8 ½

P.S.- Vi ricordate quando la settimana scorsa vi ho parlato di My Country e di come il #maiunagioia fosse sempre presente? Ecco, qui ogni tanto una gioia appare alla fine del tunnel, come un qualcosa di sfocato che avvicinandoti inizia ad avere una sua forma. Ma quando stai quasi per acchiapparla ecco che SBAM!, te la schiacciano davanti agli occhi come fosse una zanzara. 😂



TELL ME WHAT YOU SAW
Genere: Suspense, Thriller, Mistery
Regista: Lee Joon Hyeong
Anno: 2020
Episodi: 16
Durata: 1 ora
Cast: Jang Hyuk, Choi Soo Young, Jin Seo Yun, Jang Hyun Sung, Ryu Seung Soo, 
Viki: https://www.viki.com/tv/36926c-tell-me-what-you-saw



Sinossi:
 L'eccentrico ma geniale Oh Hyun Jae (Jang Hyuk) è diventato l'ombra di se stesso. All'apice della sua carriera, era un profiler criminale senza eguali, dotato di fenomenali capacità di deduzione — il fiore all'occhiello delle forze di polizia. La sua vita, però, è andata in frantumi il giorno in cui un serial killer ha piazzato una bomba uccidendo la sua giovane fidanzata. Oh ha reagito tagliandosi fuori dal resto del mondo, deciso a vivere il resto dei suoi giorni nell'isolamento.
Ma quando un serial killer che la polizia credeva morto parecchio tempo prima si rifà vivo e comincia a terrorizzare la città, la situazione diventa disperata e le forze dell'ordine hanno bisogno di aiuto urgente.
Un astro nascente della polizia, Hwang Hwa Young (Jin Seo Yun), escogita una soluzione per mettere nel sacco il killer. Per riuscire nell'impresa, decide di fare squadra sia con Oh che con una recluta dalle notevoli capacità: Cha Soo Young (Choi Sooyoung). Quest'ultima è dotata di una fenomenale memoria fotografica e potrebbe dimostrarsi una vera e propria arma letale contro il crimine...
Funzionerà davvero quest'improbabile trio? Oh riuscirà a rispolverare le sue geniali capacità? E questi "caccia-criminali" riusciranno a impedire al micidiale killer di portare a termine i suoi raccapriccianti piani?

TELL ME WHAT YOU SAW aveva tutte le carte in regola per essere un drama spettacolare, partendo dal cast per terminare con una trama accattivante. Vero è che avevo anche molte aspettative in merito, probabilmente ha contribuito anche quello, fatto sta che a fine visione ero un pochino delusa. Cercherò di spiegarmi meglio.


Uno dei punti forti di questa serie è sicuramente Jang Hyuk, attore bravissimo di cui vi ho già parlato la scorsa settimana nella recensione di My Country: The New Age. Qui veste i panni di un profiler molto particolare, con un carattere duro e scontroso, un passato difficile e doloroso, ma con delle abilità uniche. Come sempre il suo personaggio prende vita, sembra quasi voglia uscire dallo schermo, e la sua voce riesce a incantare come una melodia e allo stesso tempo può farti tremare di paura. Per me è uno degli attori coreani migliori che conosca: estremamente espressivo e versatile in ogni ruolo. 
Ad affiancare questa meraviglia di attore c'è una trama davvero intrigante. Già dalla prima puntata la suspense è altissima e ogni caso che i nostri protagonisti dovranno affrontare sarà interessante e coinvolgente. Tutti gli omicidi che la task force seguirà saranno in qualche modo collegati a un serial killer che sembra amare molto giocare al gatto con il topo insieme al nostro protagonista. 


Per la prima metà della serie la storia scorre fluida, ogni puntata è ricca di colpi di scena e lo spettatore resta incantato dalla costruzione della trama. Pian piano però il drama inizia a sembrare più lento, a perdere di ritmo, e le scene diventano un pochino scontate. Un vero peccato. 
Considerate sempre che io sono molto esigente e anche parecchio rompiscatole quando si tratta di film e serie TV, quindi prendete quello che vi dico sempre con le pinze.

Consiglio comunque la visione di TELL ME WHAT YOU SAW a chi ama i Thriller ad alto contenuto di suspense. 

Voto 7 ½


EXTRA-ORDINARY YOU
Genere: Commedia Romantica, Fantasy, Scolastico
Regista: Kim Sang Hyub, Kim Sang Woo
Sceneggiatore: In Ji hye, Song Ha Young
Anno: 2019
Episodi: 32
Durata: 35 minuti circa
Cast: Kim Hye Yoon, Ro Woon, Lee Jae Wook, Lee Na Eun, Jung Gun Joo, Kim Young Dae, Lee Tae Ri
Viki: https://www.viki.com/tv/36728c-extra-ordinary-you


Sinossi: La liceale Eun Dan Oh, figlia unica di una famiglia facoltosa, soffre di un problema cardiaco congenito. Un giorno inizia a domandarsi perché stia continuando a perdere i propri ricordi. Alla fine si accorge di essere il personaggio di un cartone animato, e decide di scoprire quale sia la sua vera vita e trovare l'amore. Nel frattempo, un personaggio anonimo e noto soltanto come il liceale n. 13 della Seuri High School, vive nello sfondo insieme a tutti gli altri personaggi. Questo finché la sua vita non cambia grazie all'incontro con Dan Oh. I due iniziano la loro misteriosa avventura per scoprire il segreto del mondo dei cartoni, e cercare di riottenere la propria indipendenza.

EXTRA-ORDINARY YOU è un drama scolastico leggero, ma godibile.
La storia è abbastanza semplice: Dan Oh è una studentessa diligente, figlia di una famiglia benestante, fidanzata da 10 anni con il ragazzo che ama ma soffre di una malattia al cuore. La sua vita scorre comunque serena e tranquilla, tra la routine della vita quotidiana, finché non diventa consapevole di vivere all'interno di un fumetto romantico per adolescenti. La cosa però che la sconvolge di più non è questa, ma la scoperta di non essere la protagonista femminile principale. Inizia così un susseguirsi di scene davvero divertenti, in cui lei cerca in tutti i modi di uscire dal suo personaggio e di cambiare in qualche modo alcune delle scene in cui è presente ma sempre come spalla dei personaggi principali. 


Il drama è davvero carino e ironico, l'attrice che interpreta Dan Oh è molto brava e il suo personaggio è una macchietta. Mi sono ritrovata più volte a ridere come una pazza da sola nel corso degli episodi. Anche se la storia è abbastanza semplice, gli sceneggiatori hanno fatto un ottimo lavoro nel rendere ogni scena esilarante anche nella loro semplicità, e momenti che potevano sembrare "stupidini" e scontati diventano estremamente godibili.


Questo fino a circa metà serie, quando il drama rallenta, le scene diventano ripetitive e la narrazione prende una piega quasi drammatica. Questo il motivo principale del mio voto non particolarmente alto. 
Come sempre gli attori sono tutti molto bravi, i personaggi caratterizzati davvero bene, e questo rende comunque la visione ancora piacevole. Menzione d'onere, a mio parere, va a Jung Gun Joo, che riesce quasi in ogni scena a strapparmi un sorriso, lui e quel suo violino sempre presente. Vestendo i panni del protagonista maschile secondario, l'eterno secondo, riesce ad accettare la sua posizione con estrema sportività ma regalandoci comunque alcune scene davvero carine. 
Poi, vabbè, nel cast c'è  Ro Woon, cantante e attore sudcoreano. E voi starete pensando "e mo questo chi sarebbe?". Anche io non lo conoscevo, l'ho visto per la prima volta grazie a questa serie, e ho capito che se avessi avuto uno così nella mia scuola di sicuro la mattina mi sarei svegliata molto volentieri. È davvero uno spettacolo per gli occhi, e se fosse stato davvero disegnato non sarebbe uscito così perfetto. Che je voi dì? 😍


Consiglio EXTRA-ORDINARY YOU a chi cerca un drama carino, divertente ma senza troppe pretese.

Voto 7 ½


HELLO MONSTER
Genere: Azione, Thriller, Commedia Romantica
Regista: Kim Jin Won
Sceneggiatore: Kwon Ki Young
Anno: 2015
Episodi: 16
Durata: 1 ora e 10 minuti circa
Cast: Seo In Guk, Jang Na Ra, Park Bo Gum, Choi Won Young, Lee Chun Hee, Min Sung Wook, Kim Jae Young, Son Seung Won, D.O. 
Viki: https://www.viki.com/tv/26840c-i-remember-you



Sinossi: 
Si tratta di un thriller romantico incentrato su un profiler, Lee Hyun (Seo In Guk), che in precedenza lavorava come consulente per il dipartimento di polizia di New York. Dopo il suo ritorno in Corea, gli viene affidato un incarico presso una Squadra Speciale Anticrimine. Per il suo intuito speciale, riesce ad analizzare le scene del crimine ed i sospettati al primo sguardo. Per risolvere i casi che gli vengono affidati, lavora insieme ad una poliziotta d’élite, Cha Ji An (Jang NaRa) e tra loro si svilupperà una relazione romantica.

Cosa posso dire di questo drama?
Personalmente ho deciso di guardarlo per il cast. Chiunque segua un pochino i drama riconoscerà nella scheda tanti nomi, e di tutti attori bravissimi. Anzi, basta dare uno sguardo alla locandina per capire che il livello di recitazione è alto. Dal primo all'ultimo ognuno di loro fa un lavoro eccellente, riuscendo anche a interpretare personaggi non proprio semplicissimi.


HELLO MONSTER ci parta di Lee Hyun, un profiler con doti fuori dal comune, che viene affiancato da una squadra speciale per investigare e fermare un serial killer. Seguendo e risolvendo un caso dopo l'altro, il protagonista si ritroverà a seguire le tracce del mostro che ha ucciso suo padre, al quale lui dà la caccia da tutta la vita. La trama è veramente molto carina, il ritmo della narrazione è piacevole e non mancano i giusti colpi di scena. Quello che a mio parere taglia un po' le gambe a questo drama, se parliamo della trama investigativa, è l'eccesso di situazioni romantiche a volte inutili e fuori contesto. È vero che si tratta anche di una commedia romantica ma il filone rosa è quasi predominante, andando a smorzare di troppo lo stato di suspense in precedenza creato dalle scene di azione. 


A parte questo, il drama è bellino e piacevole da guardare. Personalmente avrei preferito che la parte thriller fosse più protagonista, vista anche la bravura degli attori. Lo so, mi sto ripetendo, concedetemelo. Seo In Guk è diventato velocemente uno dei miei attori preferiti (ve ne ho già parlato nella recensione di The Smile Has Left Your Eyes), bravo ed espressivo, riesce sempre a vestire i panni del suo personaggio trasmettendo emozioni molto forti. Jang Na Ra (Fated to Love You, Oh My Baby) è una garanzia come attrice, estremamente brava e simpatica, nelle commedie romantiche è sempre eccezionale. Park Bo Gum (vedi Reply 1988) è straordinario in qualsiasi ruolo lo metti, e qui fa un lavoro ottimo su un personaggio non facilissimo. Choi Won Young (Mad Dog, Kill Me, Heal Me) mi stupisce sempre per il modo in cui riesce a far vivere personaggi così differenti rendendoli comunque totalmente suoi. Vi parlerò ancora molte volte di lui, nei prossimi appuntamenti della rubrica, dato che uno di quegli attori che è presente in tantissimi drama. 


Consiglio HELLO MONSTER a chi cerca una serie che mixa azione e romanticismo, a chi ama le trame ben curate e un'ottima recitazione.

Voto 7

Mi stavo quasi dimenticando!!! 😱
Meriterei di essere fustigata in piazza per questa svista, ma rimedio subito.
Qui troviamo un cameo davvero meraviglioso di D.O., attore e cantante degli EXO. Si parla di cameo anche se in realtà si vede per quasi tutta la serie, anche se effettivamente sono spesso le stesse scene riprese da punti diversi. Come sempre questo ragazzo non delude, portando sullo schermo un personaggio che metti i brividi, con tutto che lui ha un viso così tenero e degli occhi particolarmente dolci. Forse è per questo che mette ancora più paura... ma lo si ama ancora di più! 💗



1 commento:

  1. Mr Sunshine e Hello Monster vorrei vederli, ma non sono conpletamente convinta 😅 Extraordinary you l’ho visto onair appena uscito e l’ho amato molto ❤️ Tell me what you saw lo abbiamo visto insieme e condivido tutto quello che hai scritto...

    RispondiElimina