Ultime recensioni

martedì 23 aprile 2019

[Recensione] MORTE NELLE HIGHLANDS - Lucy Foley

Buongiorno Impertinenti,
oggi vi parlo di un libro edito Giunti che vi porterà in un posto isolato, dove è la natura a fare da padrona, Morte negli Highlands di Lucy Foley.

Genere: Thriller
Casa editrice: Giunti
Data di Uscita: 3 Aprile 2019
Prezzo: € 19.00

Sinossi: Come ogni anno Emma, Mark e i loro amici trascorrono l’ultimo dell’anno insieme. Per Emma, l’ultima arrivata, l’unica a non aver frequentato Oxford con gli altri, è l’occasione per fare bella figura e integrarsi nel gruppo. Ma qualcosa va storto nell’esclusivo cottage che si affaccia sulle gelide acque di Loch Corrin. Sui boschi già imbiancati si abbatte la peggiore tempesta di neve degli ultimi tempi e poi, improvvisamente, uno degli ospiti scompare. Le condizioni meteo sono così proibitive che i soccorsi non possono arrivare e nessuno può andare via. Quando l’ospite viene ritrovato – morto – tutti sono dei potenziali sospettati. Ci sono Heather, la manager del resort, Doug, l’ex marine ora guardiacaccia, una inquietante coppia di islandesi e poi gli amici: Miranda e Julien, tanto belli quanto snob, Samira e Giles con la loro bambina di 6 mesi, Nick e il suo fidanzato americano, e infine Katie, l’unica single del gruppo. Chi è l’assassino? Ma, soprattutto, chi è la vittima? Nella migliore tradizione del giallo alla Agatha Christie, Lucy Foley sfida il lettore a scovare la verità in una fitta rete di intrighi e bugie. Una lettura compulsiva e ricca di colpi di scena.



“Quando ti rendi conto di quanto siamo isolati,
capisci che soltanto un matto sceglierebbe di viverci,
soltanto chi scappa da qualcosa,
o chi non ha niente da perdere.
Persone come me”.

Sono tornata al mio primo amore in fatto di gusti letterari, ai mie thriller! Ho un amore che si potrebbe definire quasi compulsivo nei confronti di questo genere e non riesco a passare più di qualche mese senza leggerne almeno uno.
E quando ho letto la trama di questo libro ho pensato subito: “lo devo leggere assolutamente”! E la scelta non mi ha delusa.

Un gruppo di amici si trovano insieme ogni anno a Capodanno per salutare l’anno nuovo. Hanno tutti studiato a Oxford, l’Università più prestigiosa, si conoscono da sempre, o almeno così credono… Perché ora hanno tutti trent’anni, una vita frenetica, e forse ognuno di loro nasconde segreti che gli altri non conoscono. Improvvisamente uno di loro scompare, sono in mezzo a una tempesta di neve e sono completamente isolati. Il colpevole deve essere per forza uno di loro.

Nonostante il poco tempo, la stanchezza dovuta al lavoro, questo libro fin dalle primissime righe mi ha conquistata e volevo sapere tutto. Non sai chi sia la persona scomparsa e nemmeno il colpevole e la Foley racconta la vicenda attraverso vari punti di vista e flashback di due giorni. Vi giuro, sono diventata matta, volevo capire e non riuscivo. I personaggi con cui la vicenda viene raccontata hanno un segreto, e il lettore si ritrova a fare mille congetture: che segreto nascondono? Chi è la persona scomparsa? Chi è il colpevole? E questo manda in tilt il cervello anche a me che con i Thriller ci sono cresciuta!!!

L’ambientazione ha fatto il resto: un resort in mezzo alla natura più selvaggia, la neve, il lago… insomma, perfetto anche questo! La vicenda parte quasi piano piano come se l’autrice volesse prendervi la mano e portarvi a scoprire la verità. 

Il libro mi è piaciuto, la Foley è stata davvero brava! Se amate questo genere, leggetelo e vi assicuro che non ve ne pentirete.

Vi abbraccio, Marty


 

Nessun commento:

Posta un commento