Ultime recensioni

martedì 27 luglio 2021

[Recensione] QUANDO SI AVVERA UN DESIDERIO - Nicholas Sparks


Ciao Impertinenti,

oggi vi parliamo dell'ultimo romanzo di Nicholas Sparks: QUANDO SI AVVERA UN DESIDERIO.


Genere:
Romance Contemporaneo
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Data di Uscita: 06 Luglio 2021
Prezzo: € 18.90 - Ebook  10.99

Trama: Maggie ha sempre nascosto la sua storia. Chi la conosce ora non sa nulla del suo più grande amore. Lei aveva sedici anni, era lontana dalla sua famiglia ed era in attesa di un bambino che avrebbe dato in adozione: fu allora che incontrò Bryce. Lui era poco più grande di lei, non la giudicava per quel pancione che cercava di nascondere, e le insegnò tutto su quella che sarebbe diventata anche la passione di Maggie: la fotografia. Il loro primo bacio fu perfetto. Il loro amore fu unico, di quelli che capitano soltanto una volta nella vita.
Adesso, a vent'anni di distanza, Maggie è un'affermata fotografa di viaggi. Ha immortalato gli angoli più diversi e singolari del mondo e ha aperto una galleria a New York, dove sono esposti i suoi scatti più belli - che Bryce, però, non ha mai visto. Ci sono ancora centinaia di luoghi che Maggie vorrebbe visitare, e che ha annotato in un diario chiuso in un cassetto, ma la vita l'ha costretta a una dolorosa battuta d'arresto. In quello strano e solitario Natale, ha accanto solo il giovane assistente della galleria, al quale riesce incredibilmente a confidare la verità che da tempo ha chiuso in fondo al cuore.
E quando lui le chiede quale regalo desidererebbe sopra ogni cosa, Maggie, che credeva di conoscere la risposta, si scopre a rimettere in discussione tutto ciò che aveva sempre creduto più importante.

Il nuovo romanzo di Nicholas Sparks, il narratore dei sentimenti, è una storia struggente sui doni inaspettati che ci fa la vita quando sembra averci tolto tutto, e sulle vie misteriose che percorre l'amore fino a ritrovarci.


Sono emozionata solo a dover scrivere questa recensione. Io e questo scrittore, abbiamo moltissime cose in comune, fatta eccezione della dinamica e lo svolgimento della storia. Nicholas Sparks solo con le sue parole, riesce a scavarti dentro al punto di tirarti fuori con la forza delle emozioni che avevi assopito da tempo. In questa sua ultima opera tocca un argomento sensibile per molte persone, un nervo scoperto che può fare male. Il libro parte dandoci uno sconforto iniziale e preparandoci a un epilogo che probabilmente non sarà piacevole. Io stessa volevo chiudere per poi riprendere in seguito, quando sarei stata pronta, perché si parla di qualcosa che a me ha toccato tra gli affetti recentemente. Da buona lettrice che anche nella vita non lascia nulla a metà, ho voluto proseguire con la speranza – lo ammetto – di finirlo nel più breve tempo possibile. Scorrendo la storia però, mi sono dovuta ricredere, Sparks è in grado di trasportare le emozioni dei suoi lettori da una parte all’altra del mare impetuoso che ti tempesta dentro. Inizi dalla riva immergendo solo le dita dei piedi, arrivi dove non tocchi e hai paura di affogare, ma con una barca capitata per caso al largo, sali e navighi con lui ed i suoi personaggi, lasciandoti travolgere dalle onde che pian piano ti cullano, calmando le tue paure iniziali.
Maggie è una donna che ha girato il mondo, una donna che, se inizialmente non credeva nelle sue potenzialità reputandosi inferiore a sua sorella Morgan, ha trovato il modo di emergere. Questa storia ti entra dentro fino ad affogarci senza volerne mai uscire, hai persino paura di terminarlo - e non per le idee che ti sei fatto al principio -, perché ti emozioni con i personaggi quasi a stargli accanto, rimanendo spettatore di una storia commuovente che a tratti dilania, a tratti emoziona al punto da toglierti il fiato.
Sparks ci fa viaggiare nel tempo nella Manhattan odierna contornata da tecnologia in un Natale diverso da quello che avremmo passato negli anni Novanta, fino a tornare indietro nel tempo in quegli anni dove la felicità non era confinata in uno schermo di pochi pollici. Riusciamo a rimanere legati alla storia, rimanendo con il fiato sospeso fino all’ultima riga ed empatizzando con tutti i personaggi da lui perfettamente disegnati.
Questo scrittore dietro alla tristezza dei suoi racconti, ci parla silenziosamente, aiutandoci a comprendere quanto in questo mondo siamo solo un piccolo passaggio, e quanto sia importante lasciarne le orme, affinché il nostro io continui a vivere nel cuore di chi ci ha amato. Molti leggono nei suoi romanzi angoscia e rimangono lacerati dalle sue storie quasi sempre con un finale tragico. Altri come me, riescono a leggere oltre quell’anima così sensibile e piena da scavarci dentro, lasciandoci qualcosa di importante anche chiudendone la copertina. Credo che l’intenzione di Sparks sia proprio questa: aiutarci a comprendere e ad accettare il dolore perché senza di esso, non possiamo realmente dichiararci vivi. Il dolore va preso, va affrontato e lasciato andare a volteggiare nel vento fino a che la marea lo riporterà solo come un dolce ricordo. Perché se il dolore fa male, non aver amato affatto, fa ancora più male!
Consiglio questo libro a chi ama questo scrittore così immenso che ancora una volta segue la sua linea di narrazione, e lo sconsiglio – almeno per il momento – a chi sta attraversando un periodo difficile. Ogni lettura ha bisogno dei propri tempi e forse Nicholas Sparks, se si è provati, è meglio tenerlo per un periodo migliore.
La storia è davvero bella e porta a dei grandi insegnamenti, ci porta ancora una volta a capire il vero significato dell’amore in ogni sua forma. E chi avrebbe potuto narrarlo meglio di Sparks, considerato il poeta di questo meraviglioso sentimento? I personaggi sono ben caratterizzati e si riesce ad affezionarsi subito ad ognuno di loro, chi per un motivo e chi per un altro.
Voto: assolutamente 5 stelle nonostante l’argomento delicato, questo perché è narrato meravigliosamente e senza un buco nella trama. Come sempre Sparks non sbaglia!




1 commento:

  1. Eleonora Masolini9 agosto 2021 08:38

    Assolutamente d'accordo: ogni libro ha il suo momento, quelli di Sparks soprattutto. Non ho letto questo suo romanzo, ma da quelli che ho avuto l'occasione di leggere precedentemente sono sicura che sarà bellissimo. Ottima recensione!

    RispondiElimina