Ultime recensioni

mercoledì 28 luglio 2021

[Recensione] LO PSEUDONIMO - Juls Way


Ciao Impertinenti,
oggi vi parliamo del romanzo LO PSEUDONIMO di Juls Way edito Words Edizioni.

Genere:
Romance Storico
Casa editrice: Words Edizioni
Data di Uscita: 18 Aprile 2021
Prezzo: € 15.10 - Ebook € 2.99

Trama: Londra, 1907

All’uscita del terzo libro di Mr Carl Montgomery, la città di Londra è in preda a una frenetica caccia all’autore, di cui nessuno conosce l’identità. Non è esente dal dibattito, suo malgrado, Mr Ezra Talbot, importante editorialista della rivista The Point, al quale viene proposto di scrivere un articolo che smascheri lo scrittore. Tra visite al museo, aste di quadri impressionisti, interviste, letture ad alta voce e rocamboleschi scambi di identità, Talbot si troverà invischiato in una intricata indagine, ricca di colpi di scena, in compagnia della sua bizzarra assistente, miss Frances Evans. Ma cosa succederà quando verrà rivelata la vera identità del misterioso Mr Carl Montgomery?



Buongiorno a tutti, lettori! Oggi sono qui per consigliarvi un libro molto interessante. 

Siamo agli inizi del 1900, un’epoca di grandi cambiamenti e, soprattutto, un’epoca che vede le donne rivendicare maggiore spazio nel mondo.

Il romanzo ruota attorno a un mistero: tutti a Londra si chiedono chi si celi dietro al nome di Carl Montgomery, famoso scrittore al suo terzo libro, che però nessuno ha mai visto.

Mr Talbot, il nostro protagonista maschile, viene ingaggiato per fare luce sull’identità del misterioso artista. Giornalista di punta del The Point, è un uomo dedito al lavoro, magnetico e affascinante. È stato abbandonato dalla moglie e cerca di prendersi cura della figlia come meglio può. È un uomo dalla mentalità aperta, per la maggior parte delle volte, ma per altre invece è ancora difficile per lui abituarsi alle novità (per esempio, per lui le biciclette sono trabiccoli mortali).

Suo braccio destro è Miss Frances Evans, una donna fuori dal comune, come ci appare già dalle prime descrizioni. Ha rifiutato la sua vita agiata come lady per non dover sposare un uomo più vecchio di lei e che non amava, ottenendo come risultato l’essere diseredata dal padre. Miss Evans è una donna del suo tempo: lavora per essere indipendente.

Il rapporto tra i due, prima puramente lavorativo e poi di amicizia, continuerà a trasformarsi nel corso della ricerca di Montgomery, fino a sfociare in sentimenti che nessuno dei due si aspettava.

«Secondo me, c’è ben poco di scandaloso in uno scrittore che scrive romanzi d’amore» replicò lei sorridendo, in tutta la sua fresca ingenuità.
«Su questo vorrei dissentire. Una storia d’amore può essere scandalosa, rivelarci incredibili verità e aprirci gli occhi sui nostri sentimenti» ribatté Mr Talbot, cercando di darsi il tono dell’uomo maturo.
«Non lo metto in dubbio, ma avete letto qualcosa di questo Montgomery?»
«A dire il vero, no. Anzi, domattina passate dall’amministrazione e fatevi rilasciare del denaro, poi andate in libreria e acquistate tutti i suoi romanzi. Voi li avete letti?»
Frances Evans rise. «Che domande! Certo che li ho letti! Tutti leggono Montgomery!»
«Rileggeteli, vi voglio preparata» le ordinò.

Lo pseudonimo è il primo romanzo di Juls Way che mi capita di leggere e non ne sono rimasta affatto delusa.

Il modo in cui l’ambientazione viene descritta e la cultura del tempo che permea tutto il libro dimostrano un grande studio e una grande attenzione dell’autrice, qualità che sono sempre molto apprezzate.

I personaggi sono ben caratterizzati e bucano la pagina, e ovviamente Miss Evans mi è rimasta nel cuore.

Lei è la personificazione del coraggio. Ha lasciato tutto, la sicurezza economica, la sua reputazione intoccabile e la sua posizione sociale per non accettare un matrimonio senza amore, per non essere trattata come un oggetto. Si è rimboccata le maniche e si è reinventata. Ha trovato un lavoro che le permette di vivere da sola e di garantirsi l’indipendenza. Lei è anche la personificazione del cambiamento che le donne stavano affrontando in quegli anni. E Mr Talbot mostra l’intelligenza di accogliere quel cambiamento, non senza difficoltà, ma pronto ad aprire la mente ad un altro mondo possibile.

È un romanzo che consiglio di leggere, sono sicura che anche voi vi innamorerete della storia.



Nessun commento:

Posta un commento