Ultime recensioni

martedì 21 novembre 2017

[Review Party] BUONANOTTE A CHI NON C'È - Angela White


Oggi abbiamo il piacere di parlarvi dell'ultimo romanzo di un'autrice italiana che noi amiamo particolarmente, già conoscita a molte lettrici per i suoi magici Historical Romance come IL PROFUMO DELL’ORO (QUI la recensione), pubblicato per la Rizzoli nel 2016 come Lorena Bianchi, o QUALCOSA DI STREGATO (QUI la recensione), uscito in edicola per la Mondadori nella collana Classic.
BUONANOTTE A CHI NON C'È  è il primo capitolo della serie "Angeli caduti" con cui questa talentuosa autrice fa il suo ingresso nel mondo del Contemporary Romance. Lasciatevi trasportare in questa meraviglisa storia dallo stile unico di Angela White! ♥

Genere: Romance contemporaneo 
Casa editrice: Amazon publishing 
Data di Uscita: 21 Novembre 2017 
Prezzo: € 9.99 - Ebook 3.99


Sinossi: Due ali d’angelo tatuate sulla schiena e un inseparabile violino. Nicholas e le sue passioni contrastanti troveranno pace tra le braccia di Alice?
Nicholas Payne è uno dei più grandi violinisti di sempre quando, all’apice del successo, qualcosa nella sua vita va storto. Le sue grandi ali d’angelo, tatuate sulla schiena, sembrano non riuscire a sostenerlo nel suo volo. A ventisei anni, Nicholas decide quindi di cambiare vita, suonando Rumpelstiltskin, il suo Stradivari, per le strade di Londra.
Ed è nella capitale inglese che Alice lo ritrova, attratta da un’incantevole melodia alla fermata della metro. È proprio lui: il ragazzo che anni prima aveva conosciuto a New York, in occasione delle seconde nozze dei rispettivi genitori e del quale si era innamorata in maniera tanto maldestra quanto indimenticabile.
Alice, che ora è diventata una chineur, un’esperta collezionista di oggetti di valore, sa riconoscere le virtù nascoste nelle persone, soprattutto in quel giovane bellissimo e dannato per il quale il suo cuore batte ancora.
Chissà se la sua tenacia basterà a risollevare l’angelo caduto, affinché torni a volare in alto sulle note del suo Rumpelstiltskin...

Serie "Angeli Caduti"
#1. BUONANOTTE A CHI NON C'È

Non avevo mai letto nulla di Angela White (pseudonimo dell’autrice italiana Lorena Bianchi) quindi, anche se ne avevo sentito parlar bene, non sapevo cosa aspettarmi. Quando ho iniziato BUONANOTTE A CHI NON C'È, primo capitolo della serie “Angeli caduti”, ero molto curiosa e devo dire che mi è piaciuto molto. È un romanzo intenso che tocca le corde più profonde dell’anima del lettore.

La White, con una scrittura fluida ed elegante, ci racconta la storia di Alice Ferrari e Nicholas Payne, due persone caratterialmente molto diverse ma dall’anima affine. L’ambientazione si snoda tra Verona, New York e Londra ed è stato affascinante vedere queste splendide città fare da sfondo alla storia di crescita dei nostri due personaggi.

Alice è una “chineur”, in altre parole un’esperta nello scovare oggetti di valore, e si trova a Londra per visitare la città inglese. Mentre passeggia viene colpita da una melodia che la riporta indietro nel passato e, come una falena attirata dalla luce, si inoltra nella stazione di Knighsbridge e si avvicina alla fonte di questa musica struggente e appassionata. Qui c’è un ragazzo con un violino, che incurante della confusione che lo circonda, suona con una calma e una perfezione che soltanto una volta nella vita Alice ha visto. Infatti, appena il pezzo finisce, si accorge che il violinista non è altro che il suo fratellastro Nicholas, prodigio della musica mondiale. Cosa ci fa Nicky a Londra? Ma soprattutto perché un violinista conosciuto in tutto il mondo e con il suo talento sta suonando il suo Stradivari in una stazione?
Innanzitutto vorrei fare i complimenti per la scelta della cover, davvero bellissima e raffinata e, soprattutto, rispecchia appieno il romanzo.
Mi sono piaciuti tantissimo tutti personaggi, da quelli principali a quelli secondari, descritti sempre con tanta cura. Alice è una donna che sa scovare la bellezza nelle cose e nelle persone ma che non riesce a vederla in sé stessa. È insicura e fragile ma anche caparbia e indipendente. Il suo personaggio mi ha colpita sin dall’inizio e ho adorato la sua forza nel volere sempre il meglio per gli altri e la sua profonda bontà.
L’amicizia che c’è tra lei e le sue due migliori amiche, Zoe e Samantha, è bellissima e ti fa sperare di trovare delle persone come loro, che ti vogliano bene e che ti sostengano sempre.
Nicholas è chiuso e complesso, vive per la musica e il suo violino. Si capisce che dietro ai suoi silenzi nasconde una fragilità e un dolore che ti fa subito entrare in empatia con lui. È il personaggio che ha sofferto di più durante il racconto, che ha sbagliato, è caduto ma che alla fine ha saputo riscattarsi.

BUONANOTTE A CHI NON C'È è un romanzo a tutto tondo, che parla di amore e passione, dolore e perdita ma anche di crescita e riscatto. L’amore al centro di questo romanzo è l’amore nel suo significato più ampio. Infatti non si parla solo dell’amore passionale tra Alice e Nicholas ma anche della profonda passione che si prova per l’Arte che a volte non è solo un mestiere, ma ciò che si è nel profondo.

«Riusciresti a trascorrere tutto un giorno senza suonare?» gli domando a bruciapelo. Quelle poche parole echeggiano indiscrete nel silenzio che lui si prende, prima di rispondermi. «E tu ci riusciresti, senza respirare?»

L’unica pecca di questo romanzo, se proprio ne vogliamo trovare una, è il finale un po' affrettato, che avrei maggiormente approfondito ma che non modifica la bellezza di questo libro.
Adesso non ci resta che aspettare l’uscita del secondo volume della serie “Angeli caduti” che ci racconterà la storia tra Liam, fratello di Nicholas, e Samantha, migliore amica di Alice. Si prospetta una storia intensa e infuocata che non vedo l’ora di leggere.


 . .

Nessun commento:

Posta un commento