Ultime recensioni

giovedì 3 gennaio 2019

[Review Party] HO SPOSATO UN MASCHILISTA - Joanne Bonny


Buongiorno amiche lettrici e buon 2019!
Iniziamo il nuovo anno parlandovi di una lettura frizzante e romantica, un mix vincente per i romance contemporanei. Sto parlando di HO SPOSATO UN MASCHILISTA di Joanne Bonny, in uscita proprio oggi per la Newton Compton.

Genere: Romance Contemporaneo - Chick-Lit
Casa editrice: Newton Compton
Data di Uscita: 3 Gennaio 2019
Prezzo: € 10.00 - Ebook € 2.99

Sinossi: Dopo essersi vista negare ingiustamente la meritata promozione, la giornalista Emma Fontana decide di fondare una rivista per donne, «Revolution». Ma proprio quando sta per essere eletta femminista dell’anno, Emma scopre che i suoi migliori amici l’hanno iscritta al reality show Chi vuol sposare un milionario? Per dieci giorni il giovane e ricchissimo Marco Bernardi ospiterà venti ragazze nella sua villa e sceglierà tra loro la sua fidanzata. All’inizio Emma è furiosa solo all’idea di dover competere per sedurre un maschilista fatto e finito, e parte per Como con l’obiettivo di approfittare della ghiotta occasione per screditare lo show. La sua missione si rivela però più ardua del previsto, a causa delle prove imbarazzanti, dell’atteggiamento sessista di Marco e delle concorrenti pronte a tutto pur di diventare la futura signora Bernardi. A complicare le cose ci si mette anche il fratello maggiore di Marco, Leonardo, tanto affascinante quanto sospettoso delle reali intenzioni di Emma. Mentre i suoi sentimenti nei confronti dei fratelli Bernardi si fanno ogni giorno più intricati, Emma si troverà a mettere in discussione certezze e pregiudizi: e se in fondo fosse lei stessa la sua avversaria più pericolosa?


La commedia romantica più divertente dell'anno
L’amore non è mai stato così divertente

L'autrice:
Joanne Bonny è nata a Milano nel 1986, con un altro nome. Lo pseudonimo nasce dalla sua passione per i pirati, protagonisti del primo romanzo che ha scritto tra un esame di università e l’altro. La saga piratesca non andò mai in porto (e neanche la sua laurea in Beni culturali), ma l’amore per la scrittura è sopravvissuto. È stata finalista al Premio Il Battello a Vapore con un libro per bambini. HO SPOSATO UN MASCHILISTA segna il suo esordio nella narrativa per adulti. 

Ultimamente ho sempre più difficoltà a trovare dei romanzi che mi prendano veramente: troppe uscite che parlano degli stessi argomenti, ma soprattutto troppi aspiranti autori che non sono in grado di confezionare qualcosa di davvero interessante, almeno a mio avviso. HO SPOSATO UN MASCHILISTA di Joanne Bonny invece mi ha piacevolmente sorpresa.
Già dalla trama avevo intuito che il romanzo sarebbe potuto essere interessante, anche se di solito non amo in modo particolare i romance con i triangoli amorosi, però ero troppo curiosa e ho deciso di buttarmi. Ammetto di non essere rimasta delusa!

Emma, la nostra protagonista, è una donna forte e determinata, decisa a dare tutta sé stessa nel lavoro. È instancabile e una giornalista più che valida. Resta molto delusa e amareggiata quando una promozione meritata le viene negata solo perché è una donna. Ma la delusione dura solo un attimo, in lei nasce subito una grande rabbia che la spinge a rimboccarsi le maniche e reinventarsi piuttosto che farsi mettere i piedi in testa da chiunque, soprattutto da un uomo. Ecco chi è Emma Fontana: una donna con gli attributi, una femminista fino al midollo, che lotta ogni singolo giorno per restare a galla in un mondo dove una donna ancora oggi non riesce a essere vista al pari di un uomo
Ma non preoccupatevi, questo è un romance, una commedia romantica per l’esattezza, quindi non troverete la pesantezza di un saggio femminista anzi, vi assicuro che la lettura vi regalerà tantissime risate ed emozioni. 

Lo stile dell’autrice è scorrevole e frizzante, la storia non è banale ma ricca invece di colpi di scena e situazioni anche al limite dell’assurdo, che contribuiscono a rendere la lettura molto piacevole. 
Non vi dirò altro sulla trama perché voglio che scopriate questa storia pagina dopo pagina, come ho fatto io. Quello che posso dirvi invece è che vivrete con Emma un’avventura inaspettata, che vi aiuterà a conoscerla meglio e che metterà la nostra protagonista a dura prova fino a farla dubitare di sé stessa e delle sue convinzioni.
  
Tutti i personaggi secondari creati da Joanne Bonny sono meravigliosi, ben caratterizzati e aiutano ad arricchire una storia già di per sé interessante e accattivante. Alessio e Giorgia, i migliori amici di Emma, sono spassosi fino alle lacrime ma anche le partecipanti del reality, come ad esempio Titti e Marica, ci regalano tanti momenti esilaranti. Una menzione particolare va a Vera, la cugina dei fratelli Bernardi, che mi ha fatta veramente morire dalle risate.

Non mi perdo nel parlarvi di Marco e Leonardo, i due protagonisti maschili, perché rischierei di svelarvi troppo e sarebbe un peccato. Quello che posso dirvi è che anche nel loro caso sarà una sorpresa scoprirli piano piano. Due uomini diversi, direi quasi opposti, ma che sapranno ammaliarvi nel più piacevole dei modi, disarmandovi con i lori modi a volte bruschi e schivi per conquistarvi poi improvvisamente con la loro dolcezza.

Se devo trovare un difetto a questo romanzo è che circa poco dopo la metà la lettura inizia un pochino a rallentare, risultando a volte un po’ ripetitiva, anche se continuano a esserci situazioni divertenti ed emozionanti. 

Un grande pregio che devo attribuire all’autrice è che fino al termine della lettura non sono riuscita a capire come si sarebbe conclusa la storia. Joanne Bonny è riuscita a creare un intreccio davvero ben riuscito, senza svelare troppo ma restando imprevedibile fin quasi all’ultima pagina.

Che altro dire se non che dovete leggere questo libro?
Lo consiglio a tutte le amanti dei romance che prediligono una storia romantica condita però anche con un pizzico di ironia. Continuerò sicuramente a seguire questa autrice e spero di poter leggere presto un suo nuovo lavoro.


Nessun commento:

Posta un commento