Ultime recensioni

mercoledì 25 ottobre 2017

[Recensione] ASPETTAVO SOLO TE - A.I.Cudil

Buongiorno amiche impertinenti,
oggi vi parlo di ASPETTAVO SOLO TE, romanzo spin-off della serie 'Six Senses' di A.I.Cudil. La serie principale è stata pubblicata dalla Giunti Editore mentre le 3 novelle, di cui questa è l'ultima, sono state pubblicate direttamente dell'autrice come Self.
Quasi quasi la leggiamo tutta! ☺

Genere: Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 26 Luglio 2017
Prezzo: € 9.88 - Ebook € 0.99

Sinossi: Pauline ha un brillante futuro che l’aspetta. Dopo anni di studio e di sacrifici è riuscita a realizzare il suo sogno e diventare medico. Chi l’avrebbe mai detto che un giorno sul tavolo operatorio avrebbe ritrovato il suo vecchio amico d’infanzia che per tanto tempo l’aveva fatta soffrire? Come ci si comporta con un uomo che credeva un delinquente e che invece ora scopre essere un gendarme della polizia giudiziaria ferito in un’operazione sotto copertura?

Stefan ha lottato tutta la vita, ha commesso molti errori ed è caduto troppe volte. Ma si è sempre rialzato e ora ha trovato il suo equilibrio. Fa il lavoro perfetto per lui ed è sereno, almeno finché tra la mascherina e la cuffietta del medico che lo assiste ritrova gli occhi azzurri e sorpresi di Pauline. Ce l’ha fatta! La sua piccola pestifera amica d’infanzia si è trasformata nella donna che ha sempre voluto essere. 

Quello che Stefan non sa è che Pauline è da sempre invaghita di lui e che le ha provate tutte pur di dimenticarlo. 
Quello che Pauline non sa è che Stefan non si è mai considerato alla sua altezza e l’ha sempre pensata irraggiungibile.
E se fosse arrivato il momento di smetterla di nascondersi e di provare a conoscersi davvero? Perché la vita riserva sempre delle sorprese e forse entrambi la persona giusta l’hanno già incontrata, devono solo afferrarla e tenerla stretta.

Serie "Six Senses"
#1. Solo il tuo sapore
#1,5. Solo un assaggio
#2. Solo la tua voce
#2,5. Solo un sussurro
#3. Solo la tua carezza
#3,5. ASPETTAVO SOLO TE


Ancora una prima volta: A.I.Cudil e il suo romanzo autopubblicato e autoconclusivo ASPETTAVO SOLO TE. Come specifica l’autrice nella sezione ‘Ringraziamenti’, Il romanzo ha come protagonisti personaggi già incontrati in altri suoi scritti a cui ora è stato dato il ruolo di protagonisti. 

Un libro carino, che si alterna tra i flashback che raccontano il passato dei protagonisti e tutte le vicende che raccontano il loro presente. 

Pauline e Stefan ormai sono grandi e pure belli, sono affermati nei loro rispettivi lavori e sono reciprocamente attratti. 

Pauline bambina è pestifera e attaccabrighe ma molto, molto dolce. Da adulta conserva questo suo tratto delicato del carattere e decide di diventare un medico anestetista per poter alleviare il dolore degli altri. Sin da piccola è attratta da Stefan, bimbo che purtroppo non gode del calore e dell’affetto di una brava famiglia come quella di Pauline e trova quindi nel padre della ragazza una figura da ammirare. Stefan adolescente è un bad boy, entra in un brutto giro e si fa la nomea da tipo pericoloso. 
Pauline, in seguito, renderà la sua fama ancora più ambigua fino a quando non incontrerà un poliziotto che lo aiuterà a diventare un bravo ragazzo e un bravo gendarme. 

La vicenda si snoda tra i luoghi incantati della Costa Azzurra ed è una storia credibile con situazioni veritiere. Da un lato abbiamo un ospedale con medici ed infermieri, e dall’altro colleghi di polizia con inseguimenti e false identità. 

Storie d’amore e sesso si ripetono e sono ben descritte. 

I due personaggi sono presentati in modo completo e quelli secondari svolgono il loro ruolo di contorno perfettamente. I pov alternati permettono di capire la posizione di entrambi i protagonisti. 

Quello che mi è piaciuto è che i due protagonisti sono due ragazzi semplici: litigano, si innamorano, lavorano duramente. Hanno conversazioni normali e si presentano con tutti i loro vizi e virtù. 

Il titolo presenta la loro storia che inizia da questo incontro dopo anni di lontananza e in più la copertina è carina e rappresentativa dell’argomento.

Mi sembra di capire che questo romance è forse il più pudico di quelli che l’autrice abbia mai scritto in passato con la serie ‘Six Senses’, quindi ASPETTAVO SOLO TE è il modo migliore per iniziare a conoscere A.I.Cudil, a cui auguro di scrivere sempre bei romanzi come questo.

 . . . . .

1 commento:

  1. Grazie mille per la bella recensione, sono contenta che nella loro semplicità Pauline e Stefan siano stati una piacevole lettura!

    RispondiElimina