Ultime recensioni

giovedì 1 ottobre 2020

[Recensione] FORBIDDEN - Daria Torresan e Brunilda Begaj


Ciao Impertinenti,
oggi vi parliamo del romanzo FORBIDDEN scritto a quattro mani da Daria Torresan e Brunilda Begaj
Siete pronte per immergervi in questa storia proibita?

 

Genere: 
Forbidden Romance

Casa editrice: Self Publishing 
Data di Uscita: 15 Settembre 2020
Prezzo: Ebook € 2.99


Sinossi: Firdaws ha dimenticato di quali colori è fatto il tramonto. Aveva solo sei anni quando il suo rapitore l’ha presa e l’ha chiusa in un lugubre scantinato. A dieci anni di distanza, non c’è più traccia della spensierata bambina di un tempo. Troppo dolore e paura ha provato sulla sua pelle. I traumi e il tempo hanno cancellato il suo passato, le hanno fatto dimenticare la sua famiglia. Tuttavia, avverte un legame che non riesce a spiegarsi con quel fratello dagli occhi grigi e dal cipiglio arrogante.
Shaytan è stato battezzato con il nome del Diavolo. Strafottente, maligno, rabbioso. Di una bellezza rude e oscura, non c’è nulla di accomodante in lui. E forse è proprio tutto quest’odio represso ad attirare Firdaws. Esattamente come un angelo viene sedotto dal peccato e da ciò che gli è proibito avere. Impossibile domare ciò che li spinge l'uno verso l’altra. È qualcosa che ha radici lontane e che la morale non può accettare.
Ma chi stabilisce se un amore ha il diritto di esistere o no?
E come si può affidare alla ragione il compito di annientare un sentimento?

"Perché non si può scegliere di chi innamorarsi, ma si può decidere come vivere quell’amore."


Ciao care Impertinenti!! 
Nella vita ognuno di noi ha delle certezze e due delle mie hanno un nome ben preciso: Daria Torresan e Brunilda Begaj! 
Forbidden significa vietato. Qualcosa che non si può fare, non si può provare.

“L’amore è come una malattia: nessuno se la sceglie, compare e basta, e a volte è inguaribile. A volte ne rimani affetto per sempre.
Diventa cronica e nessuna medicina riesce a sconfiggerla.”

Per una volta parlare della trama mi sembra quasi superfluo. Tante sono state le emozioni che ho provato, così destabilizzanti a volte da averne quasi paura. I temi tratti, gli spunti di riflessioni talmente tanti che avevo la testa quasi in ebollizione.
Il paradiso può convivere con il diavolo? 
E la luce con l’oscurità?
Farfalla blu e farfalla nera.
Firdaws ha perso dieci anni della sua vita, il Lupo cattivo l’ha portata via dalla sua famiglia, da tutti gli affetti. Ha vissuto dieci anni al buio e ora non ricorda quasi nulla.
Shaytan porta il nome del diavolo, e da tutta la vita non si sente amato, il padre lo odia per il suo peccato, o meglio quello che lui ritiene tale.
Poi lei ritorna. E tutto assume un nuovo significato.
Si decide davvero chi amare? L’amore ti prende in modi inaspettati. Non scegli chi anche se tutto ciò è sbagliato, immorale.
Per lei tutto è nuovo, deve iniziare a vivere in un mondo che non conosce, scoprendo di essere la figlia di uno dei medici più stimati di Dubai. Lui torna forse di nuovo a respirare.
Questa storia ti prende e ti risucchia in un vortice in cui è difficile uscirne.
Le due autrici insieme sono una bomba ad orologeria, e ogni volta mi regalano emozioni forti.
Questa è forse la loro storia più complessa che hanno scritto, per le tematiche affrontate e per i due personaggi.
Si vive di contrasti. Tutto in questo libro è ying o yang. I due protagonisti stessi. 
Firdaws sembra essere fragile e disorientata, ma è in realtà forte e coraggiosa. 
Shaytan, che sembra essere così oscuro e tenebroso, è in realtà alla disperata ricerca dell’amore.
L’ambientazione, gli Emirati Arabi, con i suoi colori, tradizioni e cultura così diversa è assolutamente perfetta.
In fondo è una fiaba, di una farfalla blu, scesa dal paradiso, e del diavolo, una farfalla nera. Tutto in questa storia mi ha conquistata. La consiglio a chiunque nonostante il tema forte, ma le emozioni che si proveranno valgano tutto. Grazie a Daria e Brunilda per avermi dato di nuovo la possibilità di leggere in anteprima questo vostro ennesimo capolavoro. Grazie davvero di cuore. Aspetto con ansia il prossimo.

"Il nostro presente e il nostro futuro sono nelle nostre mani. Siamo noi gli unici responsabili di ogni nostra perdita e di ogni nostra conquista. La farfalla blu rappresenta la nostra vita, sta a noi deciderne cosa farne di essa.”

Con questo vi saluto e vi abbraccio.



Nessun commento:

Posta un commento