Ultime recensioni

lunedì 10 agosto 2020

[Recensione] NELLA STESSA RETE - Erica Molinari



Ciao Amiche Impertinenti,
oggi la nostra Marty ci parlerà del romanzo NELLA STESSA RETE di Erica Molinari.

Genere:
 Narrativa Contemporanea
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 06 Giugno 2020
Prezzo: € 11.25 - Ebook € 2.99

Sinossi: Paolo è uno YouTuber di successo, ma nasconde il suo più grande segreto a tutti coloro che lo seguono sul web. L’incontro con Marika, aspirante influencer, è inizialmente burrascoso e lo costringe ad affrontare ombre e ricordi del suo passato. Sullo sfondo di una Sicilia che brucia di sole e di estate e di una Milano in pieno fermento, si intrecciano le vite e le strade di alcuni ragazzi, ognuno con il proprio sogno da realizzare o la propria vendetta da compiere.










Buongiorno Impertinenti!
Scusate l’assenza un po’ troppo prolungata, ma il ritorno alla normalità si è rivelata difficile, aggiungete il caldo di questi giorni e il risultato è una donna abbastanza esaurita =)
Scherzi a parte, oggi vi parlo del libro d’esordio di Erica Molinari, Nella stessa rete. Letta la trama e con la voglia di cambiare un po’ il genere, ho deciso di leggerlo, e non me ne sono pentita minimamente perché è stata una sorpresa piacevole.

Potrebbe sembrare il classico romanzetto, ma non lo è. Paolo è uno youtuber che però nasconde un segreto al mondo intero, Marika è una ragazza normale, a cui manca un solo esame per laurearsi e che per mantenersi fa l’influencer. Ed ecco qua il primo punto di riflessione: in questa società sempre frenetica e di corsa, i social network sono diventati la finestra sul mondo. Tutti interconnessi e con l’illusione di essere tutti amici, si guardano le vite di queste persone con invidia, si aspira a qualcosa di più, quando nella realtà molto spesso tutto è enfatizzato, mostrato all’eccesso.
Questo libro potrei paragonarlo a una matrioska, avete presente quelle bamboline di legno russe? Ecco, perché man mano che leggevo la mia testa andava a mille all’ora per tutte le riflessioni che facevo.

Il secondo punto è il senso di colpa. Paolo vive una vita a metà, schiacciato da un passato che l’ha distrutto, sia psicologicamente che fisicamente. E questa sua paura di vivere lo tiene ancorato alla sua camera, alla sua terra. Si è creato un alter-ego super figo, super cool, seguito da molti e preso d’esempio.

La disabilità è un altro tema affrontato, in modo delicato, in punta di piedi oserei quasi dire. Finché leggevo mi sono posta moltissime domande. Cosa farei se di punto in bianco mi svegliassi in un corpo diverso? Se tutto quello che prima riuscivo a fare dandolo per scontato, non potessi invece più farlo?
Quando un libro riesce a farti riflettere in questo modo, merita di essere letto.

L’amicizia. Chi mi segue nel blog, o ha letto qualche mia recensione sa l’importanza che do all’amicizia.
In questo romanzo c’è tanta amicizia. Quella bella, quella vera. Enrico e Paolo. Amici da sempre, da una vita. Enrico che è l’opposto di Paolo, che è diventato la sua roccia, il suo punto di riferimento, che lo sprona a vivere nonostante tutte le difficoltà.
Petra e Marika. Anch’esse diverse fra loro come il giorno e la notte. Ma anch’esse unite da un legame che non si può spiegare, che le fa essere sempre presenti l’una per l’altra.

L’ambientazione. Questo libro secondo me vive di contrasti: Sicilia, il Sud quello vero, quello delle calde giornate estive, di un cielo stellato, di un mare azzurro e cristallino. Della gente accogliente, calma, che vive per la terra. Milano. Il Nord per antonomasia. La città che non dorme mai. Tutti di corsa, tutti a cercare di realizzarsi, perché si sa il denaro è importante.
Anche qui Erica ha creato questa immagine nella mia testa di due realtà opposte, ma che si uniscono e si incrociano.

Lo stile. Semplice, evocativo e divertente. Ti immergi nella storia, vivi con i personaggi le loro vicende e alla fine puoi dire di aver trovato degli amici.

Insomma, questo libro mi è davvero piaciuto. Complimenti a Erica e spero presto di leggere qualcos’altro di suo!

Quindi care impertinenti non fatevi ingannare dalla trama che sembra essere leggera, questo libro merita davvero di essere letto!!

Besos.




Nessun commento:

Posta un commento