Ultime recensioni

lunedì 24 agosto 2020

[Recensione] LA VERITÀ È CHE NON SEI DISTANTE ABBASTANZA - Chiara Parenti

Ciao Impertinenti!
Oggi la nostra Maria ci parlerà del romanzo LA VERITÀ È CHE NON SEI DISTANTE ABBASTANZA di Chiara Parenti.


Genere:
Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 10 Agosto 2020
Prezzo: Ebook € 0.99

Sinossi: Marzo 2020.
Elena Tonelli è furiosa. L’Italia è in lockdown e lei è rimasta bloccata a Reggio Emilia in un appartamento che odia insieme a Lorenzo, l’ex fidanzato fedifrago che l’ha tradita e dal quale vorrebbe stare a molto più di un metro di distanza.
Pasti separati, letti separati, spesa separata. Le regole della prigionia sono chiare ma, anche così, le battaglie sono all’ordine del giorno. Ipocondriaca nel mezzo di una pandemia globale, Elena trascorre le giornate a disinfettare qualsiasi tipo di superficie, dalle 3564 fughe dei pavimenti di casa alle zampe del cane.
Lorenzo invece è molto più rilassato su questo punto: entra ed esce di casa ogni giorno con disinvoltura, senza mai dire dove vada, cosa che manda Elena fuori di testa. Per fortuna ci sono le amiche Rebecca, Asia e Giulia che, anche se lontane, le fanno sentire la propria vicinanza tra messaggi e videochiamate.
Ma a riempire di colore le giornate grigie di Elena è Alessandro, un affascinante giovane imprenditore che aveva conosciuto qualche mese prima e che sembra intenzionato a volere molto di più che chattare con lei.
Tutto cambia la sera del 18 marzo, quando alla tv passano le immagini dei mezzi dell’esercito che trasportano le bare via da Bergamo: per la prima volta, Elena e Lorenzo si rendono conto della gravità di quello che sta succedendo fuori dal loro appartamento, e allora anche la lite sulla tavoletta del wc rimasta alzata perde di significato.
Inaspettatamente ricominciano a parlare e in casa inizia il cessate il fuoco. Sarà solo una tregua provvisoria o, intrappolati insieme, riusciranno anche a riscoprire quello che li univa prima? E Alessandro cosa farà? Resterà a guardare?

INNAMORARSI ANCORA O IMPARARE AD AMARE: TU COSA SCEGLI?

Un’ipocondriaca costretta in casa con l’ex fidanzato durante una pandemia globale. Riuscirà a sopravvivere al lockdown?

Un romanzo vivace e pieno di brio per accarezzare i cuori con una ventata di leggerezza, dopo i pesanti mesi di lockdown. Una commedia romantica ironica e frizzante capace di provocare risate e sospiri, perché alla fine è il sorriso la cura più efficace contro le avversità della vita. 


Se, della stessa autrice, avete amato Tutta colpa del mare, ecco un nuovo romanzo fresco che si beve tutto d’un fiato!

L'AUTRICE:
Chiara Parenti (1980) è nata e vive a Lucca. Dopo l’esordio nella collana Youfeel di Rizzoli con “Tutta colpa del mare (anche un po’ di un mojito)”, ha pubblicato “La voce nascosta delle pietre” e “Per lanciarsi dalle stelle” con Garzanti e “Un intero attimo di beatitudine” con Dea Planeta. 
“La verità è che non sei distante abbastanza” (2020) è il suo primo romanzo da selfpublisher. 
Info: www.chiaraparenti.com.
 

Lorenzo è in piedi dietro al divano, con gli occhi fissi sulla TV. <Shhh... Guarda qui> mi fa, senza spostare lo sguardo. 

Di colpo mi zittisco. Ci metto un po' per capire cosa sta guardando con tanto interesse. 

Una colonna di camionette dell'esercito esce da un grande cancello. < Che succede? > gli chiedo. <A Bergamo> dice con la voce roca < La colonna dei mezzi dell'esercito porta via le bare delle vittime del virus dal cimitero perché il forno crematorio della città... non riesce più a tenere il ritmo dei decessi. Devono portarli in altre regioni>


E da qui, da quella sera del 18 marzo che tutti ben ricordiamo, qualcosa scatta nell'anima di Elena, rimescolando le carte di certezze che credeva ben chiare e consolidate, costringendola a guardarsi dentro e a capire cosa conta davvero. 

Ipocondriaca nel mezzo di una pandemia, Elena odia sbagliare, non accetta il fatto di non essere perfetta, dedita al lavoro oltre misura, tutto per soddisfare la vana ambizione di essere amata e considerata dalla madre quanto e come suo fratello Lele, figlio prediletto. 

Lorenzo, invece, sa di essere umano, accetta i propri difetti e lo dimostra confessando ad Elena la propria infedeltà, mettendo così fine alla loro relazione che dura da diversi anni. 

I due sono costretti a continuare a convivere forzatamente per l'inizio del lockdown con le dovute liti, i vestiti tagliuzzati e le foto bruciate, ma quella sera qualcosa cambia, soprattutto in Elena che, complice l'aiuto della nonna, comincerà a vedere oltre la rabbia e il rancore, accettando un dolore di cui forse non è solo Lorenzo l'unico colpevole. 


"Ci hanno detto di cercare l'altra metà della mela, la persona che ci completi e compensi tutte le nostre debolezze, ma in realtà è un'enorme bugia che crea solo delusioni e frustrazioni. Non siamo frutti, maledizione, siamo persone! Siamo tutti completi, non ci manca un pezzo per poter raggiungere la felicità "


E proprio quando Elena sembra accettarlo, proprio quando sembra aver capito che non esiste rapporto perfetto, che si può andare oltre gli errori se ne vale davvero la pena, il destino decide di non renderle vita facile, regalandole più di un colpo di scena. 

Davvero leggera e frizzante questa commedia romantica di Chiara Parenti, una storia in cui è facile rispecchiarsi, che si legge tutta d'un fiato strappando più di qualche sorriso e a cui, per questo, perdono l'uso di più di qualche cliché. 

Una favola moderna di un tempo, ahimè, ancora attuale. 


"In fondo è vero quello che scrivono alla fine delle favole" E vissero insieme felici e contenti". Solo dovrebbero aggiungere: "Nonostante le difficoltà, i problemi e gli scazzi di ogni giorno".
 

Nessun commento:

Posta un commento