Ultime recensioni

sabato 9 maggio 2020

[Recensione] TYLER RAKE. EXTRACTION - film d’azione con Chris (gnocco) Hemsworth, disponibile su Netflix


Il nostro cinefilo impertinente ci parla di TYLER RAKE. EXTRACTION, film d’azione con Chris (gnocco) Hemsworth, disponibile su Netflix.

Genere: Azione
Regia: Sam Hargrave
Soggetto: dalla graphic novel di Ande Parks e Fernando León González
Sceneggiatura: Joe Russo
Produttore: Eric Gitter, Chris Hemsworth, Mike Larocca, Anthony e Joe Russo, Peter Schwerin
Fotografia: Newton Thomas Sigel
Montaggio: Ruthie Aslan, Peter B. Ellis
Effetti speciali: Mark O. Forker
Musiche: Alex Belcher, Henry Jackman
Scenografia: Philip Ivey
Costumi: Bojana Nikitovic
Trucco: Daniele Nastasi
Attori: Chris Hemsworth, Rudhraksh Jaiswal, Randeep Hooda, Golshifteh Farahani, Pankaj Tripathi, Priyanshu Painyuli, David Harbour, Adam Bessa, Neha Mahajan, Suraj Rikame, Sam Hargrave, Derek Luke, Marc Donato, Fay Masterson
Paese di produzione: USA

Anno: 2020
Distribuzione in italiano: Netflix


Sinossi: Tyler Rake è un mercenario chiamato per un complicato salvataggio: l'estrazione del figlio di un signore della droga internazionale.




Tyler Rake, un mercenario con comportamenti suicidari che opera nel mercato nero, affronta la missione più pericolosa della sua vita quando viene ingaggiato per salvare il figlio rapito di un boss del crimine internazionale.


La pellicola è l'adattamento cinematografico della graphic novel Ciudad, scritta da Ande Parks, Anthony e Joe Russo ed illustrata da Fernando León González. Il film è diretto da Sam Hargrave, al debutto da regista, che in questo film cerca di lavorare molto di tecnica, regalandoci piano sequenza davvero ben fatti. La trama è abbastanza lineare anche se non priva di colpi di scena e, nell’insieme, risulta curata per essere un film d’azione.


Non so se si può parlare davvero di capacità attoriali per questa pellicola, non è sicuramente un prodotto studiato per far brillare l’interpretazione dei singoli, ma volendo comunque valutarli si può affermare che: Chris fa il suo, che non consiste solo nel farci apprezzare ogni suo muscolo scolpito e luccicante di sudore, ma anche nel trasmetterti tutta la tristezza, la determinazione e il dolore (fisico e mentale) che il suo personaggio prova. Un ottimo lavoro, però, lo fa anche Rudhraksh Jaiswal, che riesce ad essere incredibilmente espressivo nel suo ruolo di ragazzino spaventato. A non convincermi completamente è stata Golshifteh Farahani, recita nei panni di un personaggio molto distaccato, che mostra le sue emozioni in modo minimo. Non riesco a capire però se quella specie di faccia di marmo, su cui si stampa un leggero disappunto di volta in volta, sia voluta dagli sceneggiatori o no.


Per tirare le somme: una trama curiosamente ben fatta, adrenalina a volontà e quel gnoccolone di Chris, rendono questo film un ottimo prodotto sul catalogo di Netflix.

Considerazione spiccia: non è sicuramente un’opera d’arte, ma sicuramente sa intrattenere senza annoiare, consigliato per passare una serata tranquilla senza particolari impegni o pretese. 

Voto: 3
L’amichevole GM di quartiere.

1 commento:

  1. Ogni tanto un film meno impegnativo giusto per passare una serata in tranquillità ci vuole - e a Chris non si può dire di no! 🙈

    RispondiElimina