Ultime recensioni

lunedì 25 maggio 2020

[Recensione] LUNA D'INVERNO - Ilaria Varese


Ciao Amiche Impertinenti!
Oggi vi parliamo di LUNA D'INVERNO, primo romanzo della serie "Winter Fe'" di Ilaria Varese.


Genere: Fantasy
Casa editrice:La Corte Editore
Data di Uscita: 21 Maggio 2020
Prezzo: € 17.00 - Ebook € 8.99

Sinossi: Lunghi capelli bianchi, occhi azzurri e pelle color della luna. Gwenfyr Flannigain è una ragazza di Bristol, nata e cresciuta in una delle tante fattorie del Tennessee, dove vive insieme al fratello maggiore Chase e al padre Roderick. Una famiglia come tante, se non fosse per il fatto che sono licantropi di sangue puro da diverse generazioni. Eccetto lei, Gwen, che nonostante discenda come il fratello da un’antica stirpe di lupi, non ha mai subito la sua prima trasformazione. Ha 22 anni, ormai, e sa che non succederà più. Gwen è “difettosa”: condannata a vivere a metà tra il mondo degli umani e quello del branco, ma senza far realmente parte né di uno né dell’altro. Ma un evento sta per sconvolgere la sua vita: a meno di un mese dal suo compleanno – data che coincide con il solstizio d’inverno, il Winter Fe’, un periodo molto particolare per le creature mannare – suo padre, il capobranco, viene a conoscenza della morte dell’Alfa della contea confinante per mano di un licantropo sanguinario, Nicholas Hasson. L’accaduto mette in allerta tutti. Il branco è in pericolo. Gwen è in pericolo. E, presto, nulla sarà più come prima.

WINTER FE' Series
#1. LUNA D'INVERNO
#1,5. Sangue Puro
#2. Bacio di Fuoco


Vi é mai capitato di sentire un grosso peso allo stomaco? Una morsa invisibile, uno sfarfallio... quella sensazione dopo un litigio, una nuova esperienza, un appuntamento prossimo; io per la prima volta l'ho sentito leggendo un libro fantasy, Luna d'Inverno di Ilaria Varese.
Eppure ne ho letti tanti di libri, ma mai come questo che dal primo all'ultimo capitolo mi ha travolta in uno tsunami di emozioni.

Gwenfyr Flannigain é una ragazza che abita a Bristol e frequenta il King College, ma a renderla speciale non é solamente la pelle colore della luna, gli occhi azzurri e lunghi capelli bianchi; é il fatto di essere la figlia di Roderick Flannigain ovvero l'Alfa del branco di Bristol. La sua famiglia è purosangue e da sei generazioni trasmettono ai propri figli il gene della licantropia; ma non a Gwen, che a differenza di suo fratello Chase, arrivata la pubertà non ha mai subito la trasformazione.
Qualcosa in lei non ha funzionato, non è del tutto umana perché può percepire il potere dei lupimannari, ma non ha le loro capacità e soprattutto non può trasformarsi.
Questa condizione per lei è stata dura da accettare, ma con il passare degli anni si è messa il cuore in pace. È diventata molto abile a combattere con armi all'occhio normali, ma che essendo in puro argento, ucciderebbero sul momento qualsiasi essere paranormale.
C'è un legame tangibile e forte che non ha un nome e non ne ha bisogno, quello tra Gwen e suo papà Roderick e suo fratello Chase; dopo la morte della mamma lei è diventata la donna di casa ed i due proteggono Gwen con forza e artigli, rischiando di farla vivere sotto una campana di vetro ormai troppo piccola e stretta.

"A volte ci si può sentire immensamente soli anche in un luogo pieno di gente. Ecco, quello era uno di quei momenti. Mi trovavo circondata dalle persone che consideravo più care al mondo, e mi sentivo sola. Sola e tradita."

La nostra protagonista è davvero forte, tenace, decisa e combattiera; lei non vuole essere salvata, lei vuole far parte del branco perché il branco é dentro di sé e farà di tutto per aiutarli in una guerra sanguinaria, violenta e mortale!

"... una parte del branco era dentro di me. In fondo, l'avevo sempre saputo. Lo percepivo forte come non mai. Mi stava chiamando alla lotta e io avrei risposto, sempre. "

Sono entrata in empatia immediatamente, non solo con Gwen, ma con il branco, con la storia, con la delusione e la rabbia e per quel fortissimo sentimento che rende il tutto speciale: la "Famiglia".
Mi sono ritrovata avida a macinare pagine per scoprire sempre qualcosa di più, qualcosa che mi facesse capire il perché una donna come Gwen non fosse accettata, e alla fine tutto é rimasto irrisolto, ma con un ma!

Mi complimento con la scrittrice perché il libro raccontato dai pensieri e dagli occhi della protagonista è qualcosa di emozionante. Le descrizioni dei paesaggi, dei suoi sentimenti, della paura di morire e ancora di più il completo vuoto per la paura di perdere i suoi cari, mi ha resa vulnerabile.

È un paranormal romance straordinario, la scrittura è senz'altro fluida e scorrevole; i capitoli sono arricchiti da emozioni e descrizioni, colpi di scena perenni e di una forza disarmante. Poteva sembrare un normalissimo libro pieno di magia e lupi, ma la scrittrice ci mette di fronte a una storia facendoci conoscere i licantropi con le loro leggi, abitudini, rituali, rendendo il tutto coinvolgente e pieno di fascino.
Non mancano le avventure divertenti e le scene da batticuore, che in cuor mio spero di poter trovare nel prossimo libro che attendo con impazienza.

La trama mi aveva incuriostia, ma mai avrei immaginato di poter essere così coinvolta per un libro di questo genere.


"Vieni da me"
"Che cosa mi hai fatto, Gwenfyr? Che cosa sei?"
"Io sono Winter Fe'"



Nessun commento:

Posta un commento