Ultime recensioni

venerdì 8 luglio 2022

[Recensione] OGGI SARÒ TEMPESTA - Silvia Ciompi

 


Buongiorno Impertinenti,
oggi Alessia ci parla dell'ultimo romanzo di Silvia Ciompi: Oggi sarò tempesta, uscito lo scorso maggio per Sperling & Kupfer!

Genere:
Narrativa
Casa editrice: Sperling
Data di Uscita: Maggio 2022
Prezzo: € 17.00

Trama: Sullo sfondo della Maremma toscana, la storia di due donne che affrontano con coraggio le sfide del quotidiano, dimostrando una forza straordinaria e una grande capacità di amare. «Non tutte le persone arrivano per ferirci. Alcune vengono per guarire.» Greta ha poco più di vent'anni, una paura viscerale di essere in ritardo sulla tabella di marcia della vita e tante bozze di romanzi mai conclusi sul pc. Per pagarsi gli studi e placare il padre padrone che la controlla di continuo, lavora tutte le estati in una fabbrica di pomodori nel cuore della Maremma toscana, un posto che trasuda disperazione e degrado. Eppure, è proprio lì che, nel momento più buio, conosce Lidia, abbandonata dal marito con un figlio sedicenne che le sembra sempre più un estraneo. Turno sfiancante dopo turno sfiancante, tra le due nasce un'amicizia profonda, complice: per Greta, un porto sicuro nella tempesta d'emozioni che è l'amore per Simon, un ragazzo del Ghana che lavora con lei; per Lidia, una fonte di conforto tra le difficoltà della sua situazione famigliare. E sarà proprio grazie alla forza del loro legame che entrambe avranno il coraggio di cambiare la loro vita.


Il nuovo romanzo della Ciompi è un pugno nello stomaco. Non c’è altro modo per descriverlo. Bellissimo, ma un pugno nello stomaco.

Greta è una ragazza nel pieno dei suoi 20 anni, con una laurea triennale ancora da dare e una famiglia disfunzionale. Ha un padre padrone e una madre succube. Nessuno dei due le ha mai insegnato cosa vuol dire essere amata.

Per pagarsi gli studi, durante l’estate lavora in una fabbrica di pomodori, dove incontra Lidia, divorziata e con un figlio che le sembra di non conoscere più, e Simon, un immigrato proveniente dal Ghana e che porta con sé una storia piena di dolore.

“Tempesta è quando smetti di avere paura e vivi quello che resta.”

Questo romanzo, che segna l’esordio in un nuovo genere, può essere considerata una vittoria per Silvia. I personaggi ti entrano dentro, sottopelle, e non ti lasciano più.

Greta, Lidia, Simon, Alessio (il figlio di Lidia) mostrano la forza di volersi riprendere la vita e la bellezza e di volersi liberare da ciò che è negativo e ingiusto.

Tra Lidia e Greta, nonostante la differenza d’età, nasce un’amicizia che salva, un’amicizia che non ti lascia sola, un’amicizia rara da trovare. Invece, grazie a Simon, Greta capirà quanto può essere bello e indispensabile dare e ricevere amore.

Con la Maremma Toscana sullo sfondo, la scrittrice ci mostra le vite di questi personaggi indimenticabili, senza indorare la pillola, descrivendo il bello e il brutto, rendendoci testimoni della violenza gratuita di un orco contro la sua famiglia e di un essere umano contro un altro essere umano, ma facendoci sorridere davanti a un amore che sboccia, un amore timido e impacciato.

“Oggi sarò tempesta” è un romanzo da leggere, che consiglio vivamente. Silvia Ciompi è una certezza.



Nessun commento:

Posta un commento