Ultime recensioni

sabato 26 settembre 2020

[K-Drama e non solo] LE MIGLIORI SERIE TV ASIATICHE DA GUARDARE


Benvenuti a un nuovo appuntamento con la rubrica K- Drama e non solo, le migliori serie tv asiatiche da guardare!
Questa settimana vi consiglio 4 Commedie Romantiche, tutte un pochino diverse le une dalle altre ma comunque DA NON PERDERE!!!
 

NON SONO UN ROBOT - I'M NOT A ROBOT
Genere: Commedia Romantica, Dramma
Regista: Jung Dae Yoon
Sceneggiatore: Kim Sun Mi
Anno: 2017
Episodi: 32
Durata: 35 minuti circa
Cast: Yoo Seung Ho, Chae Soo Bin, Uhm Ki Joon, Kang Ki Young, Seo Dong Won, Um Hyo Sub



Sinossi: Inevitabilmente, ogni persona ha delle esperienze traumatiche nella vita. Ci sono vari rimedi per i diversi tipi di trauma e, col passar del tempo, questi rimedi tendono a diventare meno efficaci. Questa è la storia di un uomo che ha creato uno scudo per il suo cuore ferito. Dal giorno di quella ferita, lui vive in una specie di carapace. Un giorno però, incontra un essere che non somiglia a nessuno. Piano piano, attraverso il suo rapporto con lei, impara a uscire dalla prigione che lui stesso si era creato.

Altro rewatch per me!
Si, perché quando trovi qualcosa che merita non puoi guardarlo solo una volta! 😋
I'M NOT A ROBOT è una dei drama più dolci che abbia visto in questi mesi. Non potete capire la dolcezza se non avete mai visto Yoo Seung Ho e Chae Soo Bin recitare insieme. Sono teneri, affettuosi e dolciotti. Io mi sono innamorata di questa coppia tanto da cercare su Youtube alcuni loro fuori onda. E niente, adesso li amo ancora di più: sono teneri anche lì!!!


A parte questo, che vi posso dire della storia? 
Kim Min‑kyu è rimasto orfano da giovanissimo e ha passato gli ultimi 15 anni chiuso nella sua grande casa senza aver mai un contatto con nessuno. Perché? Perché è allergico alle persone. Sì, avete capito bene, ogni più piccolo contatto con un essere umano gli provoca sfoghi cutanei pazzeschi e gravi problemi respiratori. Per questo non permette a nessuno di avvicinarsi a lui e tratta i suoi elettrodomestici come amici. La sua vita però cambierà completamente quando inizierà a testare un nuovissimo ed esclusivo modello di androide.


Jo Ji‑ah è una ragazza che nella vita ha sempre dovuto combattere. Il suo più grande sogno è quello di poter far conoscere le sue strane invenzioni al mondo. Per questo vuole partecipare a un concorso per giovani talenti, ma qualcosa non va come previsto. 

La vita di questi due ragazzi si scontra e si intreccia per creare situazioni davvero assurde ed esilaranti. Purtroppo però molti ostacoli sopraggiungono sulla loro strada e per loro sarà molto difficile districare la matassa di difficoltà che dovranno affrontare.
Un drama leggero e tenero, adatto a chi vuole qualcosa di divertente e romantico.

Voto 8+



IT'S OKAY TO NOT BE OKAY
Genere: Psicologico, Commedia Romantica, Dramma, Famiglia
Conosciuto Anche Come: Psycho But It’s Okay
Regista: Park Shin Woo
Sceneggiatore: Jo Yong
Anno: 2020
Episodi: 16
Durata: 1 ora circa
Cast: Kim Soo Hyun, Seo Ye Ji, Oh Jung Se, Park Kyu Young, Jang Young Nam, Kim Chang Wan, Kang Ki Doong, Kim Joo Heon, Kim Mi Kyung, Park Jin Joo



Sinossi: La serie ci racconta la storia d'amore tra Moon Kang Tae, un operatore sanitario di un reparto psichiatrico che non crede nell'amore ed è devoto solamente al fratello più grande che soffre di autismo, e Go Moon Young,  una scrittrice di fiabe che soffre di un disturbo della personalità. 

Parliamo ora di uno dei migliori drama che abbia mai visto in assoluto.
Questo 2020 ci sta davvero mettendo tutti alla prova, ma ringrazio i coreani perché quest'anno ci hanno regalato delle vere perle, tra cui IT'S OKAY TO NOT BE OKAY.
La trama è bella, la fotografia magnifica, gli attori strepitosi e la caratterizzazione dei personaggi rende tutto ancora più perfetto. Ma non voglio essere troppo tecnica quindi torno a parlarvi delle mie impressioni personali.



Ho amato tantissimo questa storia, ma la ciliegina sulla torta per me è lei: Seo Ye Ji. Il suo personaggio è davvero qualcosa di meraviglioso e credo che ogni donna che abbia guardato IT'S OKAY TO NOT BE OKAY in qualche modo si sia immedesimata perché Ko Moon‑young, la nostra protagonista, è la pazza interiore che tutte abbiamo ma che teniamo a freno quotidianamente. È folle, sfacciata, decisa, spesso prepotente e manesca ma sempre inarrestabile. Ho amato questo personaggio, mi ha fatto ridere fine alle lacrime e commuovere alla scena successiva. Le sue risposte pronte e taglienti, il suo atteggiamento sfrontato e la sua sicurezza mi hanno conquistata. Ma come sempre, dietro a tanta forza scopriamo una ragazza insicura e bisognosa di tanto affetto.
 

Oltre a lei anche i due protagonisti maschili sono incredibili. È bellissimo come il rapporto di questi due fratelli, che fino all'incontro con Ko Moon‑young sembra essere in una sorta di stallo, quasi magicamente inizia a maturare. E quindi sì, è sempre lei la chiave di tutto. Come queste tre persone interagiscono tra loro e come il loro rapporto nasca e si trasformi in qualcosa di solito e profondo, è strabiliante. Ogni puntata è a modo suo emozionante. 

Non continuo a parlarvi dei personaggi e non vi cito neanche i secondari, anche se alcuni meriterebbero dei paragrafi a parte, come ad esempio Kwak Dong-yeon che veste i panni di un pazzo fenomenale, altrimenti mi dilungherei troppo. Dico solo che IT'S OKAY TO NOT BE OKAY è sicuramente un qualcosa da vedere e da non perdere.
Molti hanno dato il massimo dei voti a questo drama perché dai, ammettiamolo, è meraviglioso. Ma visto che io so stronz* il massimo non lo metto mai. 😇


P.S. Bellissimi i disegni e le varie storie narrate nei libri durante le puntate. Sembra che alcuni titoli stiano davvero uscendo in Corea e spero che anche noi, povere italiane, un giorno potremo collezionarli.

Voto 10-


CRASH LANDING ON YOU
Genere: Commedia Romantica, Dramma
Sceneggiatore: Park Ji Eun
Regista: Lee Jung Hyo
Anno: 2019
Episodi: 16
Durata: 1 ora e 20 minuti circa
Cast: Hyun Bin, Son Ye Jin, Seo Ji Hye, Kim Jung Hyun, Yang Kyung Won, Lee Shin Young, Yoo Su Bin, Tang Jun Sang, Oh Man Suk, Kim Young Min


Sinossi: Yoon Se Ri è un'ereditiera di un conglomerato della Corea del Sud. Un giorno, mentre fa parapendio, un incidente causato da forti venti porta Yoon Se-Ri a fare un atterraggio di emergenza in Corea del Nord. Lì, incontra Lee Jung Hyeok, che è un ufficiale dell'esercito della Corea del Nord. Lui cerca di proteggerla e nasconderla. Ben presto, Lee Jung-Hyeok si innamora di Yoon Se Ri.

Seo Dan, un aspirante musicista cresciuta in Corea del Nord nell'opulenza. Sua madre è proprietaria di un grande magazzino di lusso a Pyongyang e suo padre è un funzionario governativo di alto rango. Anche se vanta sia ricchezza che bellezza, è una donna intelligente che si affida di più alle proprie capacità e abilità per avanzare nella vita. E' la fidanzata di Lee Jung Hyeok. Ha un forte orgoglio, ma è pura quando si tratta dei suoi sentimenti per Lee Jung Hyuk.

Koo Joon Hee è un uomo d'affari bello, ricco e intelligente. che appare come una cometa nella scena sociale dei chaebol con le sue eloquenti capacità di parlare. Ha una relazione complicata con Yoon Se Ri a causa di scandali passati, avranno una nuova svolta ritrovandosi in Corea del Nord.

CRASH LANDING ON YOU mi è piaciuto molto, anche se non è la classica storia romantica. 
Ci vengono presentati due protagonisti che vivono davvero in due mondi differenti, cioè una in Corea del Sud e l'altro in Corea del Nord. Lei è un'imprenditrice dal carattere forte e deciso e lui è un militare un po' distaccato e scostante. Il loro incontro è del tutto inaspettato e, proprio come dice il titolo, lei gli cadrà letteralmente in braccio, dopo essere stata trasportata da un uragano nella parte sbagliata della Corea.


Per chi non guarda drama e non segue la storia/politica Coreana la mia introduzione forse non vi avrà spiegato molto. Vediamo se riesco a farvi capire meglio. La Corea del Sud e quella del Nord sono nemiche giurate. Chi vive da un lato non può in alcun modo entrare nell'altro. Non c'è neanche modo di telefonarsi. Ma a parte quello, se la Corea del Sud è una nazione come la nostra, con tutte le comodità dell'era moderna, la Corea del Nord è rimasta un po' indietro nel tempo, diciamo così. È come se appartenessero a due universi distinti e separati. Ecco perché la storia si fa subito molto complicata per entrambi. 
È sicuramente un drama romantico ma è inevitabile trovare molti riferimenti politici, anche perché gira tutto intorno a questo. A volte la storia potrebbe risultare un tantino lenta, ma personalmente non mi ha mai annoiata, grazie anche a un cast scelto con cura e alla presenza di 4 personaggi secondari che fanno da spalla alla coppia regalandoci siparietti davvero comici e divertenti. 


Una cosa però fatemela dire, perché vi voglio bene e avrei voluto che qualcuno lo dicesse a me, preparatevi a un finale alla coreana. Se non sapete cosa vuol dire ve lo spiego subito: è quando i coreani ti buttano lì un lieto fine perché la storia lo richiede ma che non si sforzano neanche un pochino. Sono i finali che io chiamo stitici, quelli che non ti danno soddisfazione, quelli che mi fanno venir voglia di lanciare il telecomando appena termina l'ultimo episodio. Questo però resta un mio personalissimo giudizio, c'è chi ama i finali alla coreana... ma non me!!! 😁

Voto 8


WHEN THE CAMELLIA BLOOMS
Genere: Thriller, Commedia Romantica, Dramma, Famiglia
Sceneggiatore: Im Sang Choon
Regista: Cha Young Hoon
Anno: 2019
Episodi: 40
Durata: 35 minuti circa 
Cast: Gong Hyo Jin, Kang Ha Neul, Kim Ji Suk, Son Dam Bi, Oh Jung Se, Yeom Hye Ran, Ji Yi Soo, Jeon Bae Soo, Kim Sun Young



Sinossi: Dong Baek è una madre single che vive nella piccola città di Ongsan. Gestisce il bar-ristorante Camellia, mentre si prende cura di suo figlio Pil Gu. La gente di Ongsan pettegola spesso su Dong Baek: è cresciuta come orfana, è una madre single e gestisce un bar frequentato da molti uomini. Indipendentemente da ciò che la gente del posto può sussurrare su Dong Baek, l'agente di polizia locale Hwang Yong Shik è profondamente innamorato di lei. Nel frattempo, l'ex fidanzato di Dong Baek, Kang Jong Ryeol, riappare improvvisamente nella sua vita. È un famoso giocatore di baseball, che ha nascosto la loro relazione quando erano giovani. Mentre Dong Baek cerca di trovare la felicità, qualcosa di veramente sinistro si nasconde sullo sfondo. Un serial killer vaga per Ongsan e Dong Baek potrebbe essere un bersaglio.

Per ultimo mi sono lasciata un titolo molto particolare.
È un drama che ha vinto tantissimi premi e tutti meritatissimi a mio parere.
WHEN THE CAMELLIA BLOOMS ci presenta una storia non del tutto tipica. Lui è un agente di polizia un pochino "distratto e unico", diciamo così; lei è una ragazza madre, che in Corea equivale ad avere la peste; l'altro è un serial killer. Avete capito bene, questa è un bellissimo mix tra commedia romantica e thriller. Ed è fatto davvero bene!!!


Vi parlo dei personaggi?
Kang Ha Neul è un attore bravissimo. Lo avevo già apprezzato nel film Midnight Runners ma qui supera ogni aspettativa, veste i panni di un agente di polizia fuori dal comune, non propriamente sveglio ma dal cuore enorme e che farebbe di tutto per proteggere le persone che ama. Vi giuro che lui è incredibile, mi faceva sorridere ogni volta che apriva bocca e metà delle volte avrei comunque voluto prenderlo a scappellotti. 
Gong Hyo Jin invece interpreta una giovane donna che cerca di vivere giorno per giorno e mettendo sempre per primo il benessere di suo figlio. Una donna che deve affrontare non poche difficoltà, tra cui il pregiudizio di tutti visto che in Corea essere un genitore single è visto quasi come un reato. E puoi essere vedovo, divorziato o altro, il risultato è lo stesso. Questi poveri genitori sono da evitare e maltrattare a piacimento. 


Il loro incontro avviene in modo normalissimo ma lui si innamora perdutamente al primo sguardo (per farvi capire, la gif qui sopra è la faccia di lui quando la vede per la prima volta). Neanche a dirlo per lei non è la stessa cosa. 😂 E mentre lui cerca di farsi strada nel cuore di lei e lei cerca di allontanarlo in tutti i modi, una presenza spiacevole cala come un ombra su tutto il paese. Un serial killer infatti sembra aver preso di mira proprio le persone che vivono nella loro zona e stranamente le indagini coinvolgano in qualche modo la nostra povera protagonista. 


Molto bello il modo in cui la parte romance si intreccia a quella investigativa. Tutto è amalgamato benissimo e rende ogni puntata mai troppo statica. 
Neanche a dirlo troviamo un cast di tutto rispetto, quindi anche gli attori secondari sono spettacolari e riescono a creare una cornice di supporto molto solida per la storia e i protagonisti.
Consiglio WHEN THE CAMELLIA BLOOMS a chi cerca qualcosa di diverso, ma comunque una serie ben fatta con degli attori bravissimi.

Voto 8+

2 commenti:

  1. Voglio iniziare a vedere K-Drama, questa lista mi sarà molto utile. Grazie ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti avviso: se entri nel tunnel non ne esci più XD
      Ed è un tunnel mooooolto lungo ;)

      Elimina