Ultime recensioni

venerdì 11 settembre 2020

[Recensione] THE NEW MUTANT - tredicesimo film della saga degli X-Men Marvel

Il nostro cinefilo impertinente ci parla di THE NEW MUTANT, tredicesimo film della saga degli X-Men e adattamento cinematografico della serie a fumetti Marvel Nuovi Mutanti, con Maisie Williams, Charlie Heaton e Alice Braga, attualmente al cinema.


Genere: Fantascienza, Azione, Horror
Regia: Josh Boone
Soggetto: dai fumetti di Chris Claremont e Bob McLeod
Sceneggiatura: Josh Boone, Knate Lee
Produttore: Simon Kinberg, Karen Rosenfelt, Lauren Shuler Donner
Fotografia: Peter Deming
Montaggio: Matthew Dunnell, Robb Sullivan, Andrew Buckland
Effetti speciali: Mark Hawker
Musiche: Mark Snow
Scenografia: Molly Hughes
Costumi: Leesa Evans, Virginia Johnson
Trucco: Kristen Strassel
Attori:  Anya Taylor-Joy, Maisie Williams, Charlie Heaton, Alice Braga, Blu Hunt, Henry Zaga, Adam Beach, Thomas Kee, Happy Anderson
Anno: 2020
Paese: USA


Sinossi: : un thriller horror originale, ambientato in un ospedale isolato dal resto del mondo, dove un gruppo di giovani mutanti è detenuto per il monitoraggio psichiatrico. Quando iniziano a verificarsi strani eventi, le loro nuove abilità mutanti e le loro amicizie saranno messe alla prova mentre combattono per cercare di sopravvivere.





Cinque giovani ragazzi dimostrano di possedere poteri speciali. Per questo motivo vengono portati in un luogo segreto per essere sottoposti a trattamenti che, come viene loro comunicato, dovrebbero curarli dai pericoli derivanti dai loro doni. Invitati dalla dottoressa che li segue a condividere le loro storie su quando i loro poteri si siano manifestati per la prima volta, i cinque “pazienti” arrivano a capire che fanno parte di una categoria di persone chiamate mutanti, che sono state storicamente emarginate e temute dalla società. Ma, mentre rivivono le loro storie, i loro ricordi sembrano trasformarsi in realtà terrificanti.



Bene, parliamo un po’ della trama. Sarò onesto, non mi aspettavo un gran che andando in sala. Non so perché, ma avevo quella brutta sensazione che, in qualche modo, sarei rimasto deluso. Mi aspettavo, infatti, di trovarmi davanti all’ennesimo prodotto composto principalmente da un massiccio uso di computer grafica, combattimenti spettacolari e pessime battute. Con la morte nel cuore mi sono seduto in sala, ma ne sono uscito col sorriso. THE NEW MUTANT è un bel film. Ok, non è perfetto ma, nell’insieme, è molto meglio dei soliti prodotti che la Marvel Studios ci ha rifilato in questi anni. Ora, non c’è nulla di male nei film ad alto contenuto d’azione ed effetti speciali, usciti dalla casa delle idee ma, onestamente, non c’era necessità di aggiungerne un altro. Qui però provano la strada, ancora poco battuta, del film con punte horror, e il risultato è molto buono.



La regia è in mano a Josh Boone, professionista che purtroppo non conoscevo prima, ma che riesce a presentarci un lavoro pulito e davvero ben fatto, senza scadere in tristi espedienti cinematografici come i jump scare. La sua elaborazione dell’horror si basa molto di più sull’incutere uno stato d’ansia e incertezza nello spettatore, cosa che preferisco decisamente di più.



Gli attori sono volti noti del grande e piccolo schermo come Alice Braga, che porta a casa un’ottima performance, lasciandoci intravvedete un personaggio che, fin da subito, dimostra di essere molto più sfaccettato di come sembra. L’unica nota dolente è Henry Zaga, che ho trovato poco convincente sia come ricco playboy antipatico, che come ragazzo prodigio spaventato persino dalla sua ombra.



Per tirare le somme: una bella trama, un pizzico di suspance, ottimi attori e una regia all’altezza, rendono THE NEW MUTANT un film da non lasciarsi scappare.

Considerazione spiccia: purtroppo una delle cose che mi sono piaciute poco del film è il fatto che non si faccia chiarezza su certi punti. Anche dopo giorni non riesco a togliermi dalla testa la sensazione che si sia messa troppa carne sul fuoco, senza riuscire poi a cuocerla tutta per bene.

Voto: 3
L’amichevole GM di quartiere.


Nessun commento:

Posta un commento