Ultime recensioni

mercoledì 16 settembre 2020

[Recensione] LIBRA - Marilena Barbagallo

Ciao Amiche Impertinenti!
Oggi vi parliamo di LIBRA quarto capitolo della saga "Black Dynasty" di Marilena Barbagallo.

Genere:
Romance Contemporaneo
Casa editrice: Self Publishing
Data di Uscita: 06 Luglio 2020
Prezzo: € 10.93 - Ebook € 2.99

Sinossi: Terza nella linea dei Dodici e prima a essersi sacrificata per la dinastia. Nessuno mi ha obbligata a sposarmi, l’ho voluto io. Dovevo scappare dai miei demoni e dai miei sentimenti sbagliati. Desideravo vincolarmi, in modo da non poter essere più libera di correre verso l’oscurità. Ma il fascino delle tenebre ha continuato ad ammaliarmi per anni e, con la mente, sono rimasta nel passato, dove lui mi regalava carezze rudi e dolore. Quel male, che porto ancora addosso, vestendolo come un accessorio, è l’unico ricordo che mi resta. Oggi, che ha osato presentarsi in casa mia, con la sua solita arroganza, l’unica cosa che sento di fare è affrontarlo e dimostrargli che non mi ha mai spezzata davvero. Lo guardo, detestandolo e fissando la vistosa cicatrice che gli marchia la guancia, e penso che niente, in lui, potrà mai essere orribile quanto la sua anima marcia. Sono la Contessa Libra Leclerc Hill. Il mio odio per Zakhar Konstantin Leskov non si è mai placato. Lui è tornato per me, ma io, che non sono mai stata sua e che non apparterrò mai a nessuno, adesso, mentre i suoi occhi scuri non hanno il coraggio di guardarmi, scelgo me. Zakhar è uno degli uomini più influenti della Russia. Per il Tavolo è solo un criminale. Per i Leclerc è una bestia. Per Libra è il ragazzo che le ha cambiato la vita. Al castello non c’è posto per gli uomini come lui. Nel cuore della Bilancia, invece, ci sarà ancora un po' di spazio?

BLACK DYNASTY Series
#1. Taurus
#2. Venus
#3. Aries
#4. LIBRA 


Salve a tutte Impertinenti,sono tornata per parlarvi del quarto libro della serie Black Dynasty di Marilena Barbagallo.
C’era una volta una contessa, Libra Leclerc, bella e potente, sposata con un conte e appartenente alla solita famiglia che ormai tutte conoscete bene. E poi c’è lui Zakhar Konstantin Leskov, magnate russo, bello, pericoloso e con qualche scheletro nell’armadio, ma giusto un paio eh!!!
Libra è la donna dalla mano inguantata. Zakhar ne è la causa.
Libra ha covato odio e vendetta per anni. Zakhar si è punito per anni in tutti modi possibili, sia il corpo che l’anima.
Poi però dopo tutti gli anni passati distanti, lui decide di tornare, e per lei non c’è affronto peggiore. Perché lui tredici anni prima ha fatto la cosa più orribile che si possa immaginare, e lei non può e non vuole perdonarlo.

Chi legge le mie recensioni nel blog sa che ho questa propensione diciamo a innamorarmi dei personaggi maschili con qualche problemuccio di troppo. E nulla… Leskov mi ha conquistata circa alla terza pagina!!
Anche in questo volume i salti temporali ti fanno conoscere i personaggi nel passato e nel presente. E il passato ti fa odiare con ogni fibra del tuo corpo Zakhar, ma il presente te lo mostra come un uomo distrutto, che ama, sempre a modo suo, e che cerca in tutti i modi il perdono.

Hai presente quando possiedi qualcosa e non la vedi? Sta sempre lì, insieme tutto ciò che ti serve. Sai che c’è, che non puoi privartene. E’ scontata, a disposizione. Ma non la consideri. Poi accade che la perdi. Non la trovi più. Ne hai un disperato bisogno e non c’è.

Libra oggi è una donna potente, ha sposato Gemini e sembra essere felice e possedere tutto ciò che vuole. Ma è davvero così? Conoscere la ragazzina che era un tempo, vedere quanto ha sofferto a causa del tenebroso russo, l’ha resa ciò che è oggi. Ha sete di vendetta odia con tutta se stessa il suo ex aguzzino.

“Voglio che lui perda tutto quello che ha costruito. Perché ciò che ha oggi, lo ha avuto grazie al prezzo che ho pagato io”

Cosa vincerà fra i due? L’odio o l’amore? Ci potrà mai essere il perdono? Libra e Zakhar sono una bomba pronta a esplodere. Sono passione, fuoco, ma anche dolcezza e amore.

Ero fermamente convinta che dopo Aries Marilena non potesse conquistarmi di più ma dopo avere letto questo romanzo posso assolutamente affermare che questa serie crea assoluta dipendenza. I personaggi sono caratterizzati ogni volta in modo magistrale, ci vengono presentati in toto, con pregi e difetti. La dimensione psicologica te li fa entrare sotto la pelle e nel cuore. L’espediente dei flashback presente in ogni libro della serie fin dal primo è assolutamente vincente, conosci i personaggi nel loro passato, ne capisci l’evoluzione e io amo in modo particolare i salti temporali fra passato e presente.

“Se c’è una cosa che ho recepito di questa famiglia è che, se decidi di unirti a uno dei Segni, lo fai automaticamente con tutti gli altri della Dinastia, e non perché siano ingombranti, troppo potenti o egoisti, ma solo perché sono legati da qualcosa che gente come me fatica a concepire, ma che vede chiara, nitida e con una forte nota di invidia. "

E questa è l’essenza di tutta la serie. La famiglia Leclerc è così. Quindi se ancora non avete fatto la loro conoscenza vi invito a farlo!
Complimenti Marilena, ogni volta penso tu abbia finito le sorprese e ogni volta mi fai dono di nuove emozioni. Attendo con ansia il prossimo
Besos Marty.
 

 

Nessun commento:

Posta un commento