Ultime recensioni

domenica 8 settembre 2019

[Segnalazioni] CONSIGLI DI LETTURA


Care Impertinenti, nuovi consigli di lettura per tutti i gusti!

Unlucky? di Milena De Rosa
Genere: Chick-Lit
Casa editrice: Self
Data di Uscita: Luglio 2019
Prezzo: € 1.99

Sinossi:  "Avete presente quando siete imbottigliati nel traffico e dopo aver imprecato per mezz'ora il vostro sguardo si volta a guardare fuori dal finestrino, su verso il cielo, e vedete un minuscolo puntino bianco lontano lontano? E lì, in mezzo a tutto quel baccano, desiderate solo essere dentro a quel minuscolo puntino bianco che vi porterebbe in un battibaleno a destinazione? Oppure quando la sera, mentre siete fuori sul balcone a riesaminare la vostra vita con un calice di vino in mano, guardate il cielo e vedete sempre questo puntino minuscolo con delle lucette colorate che, con molta fantasia, potreste scambiare per un ufo? È talmente lontano che si potrebbe confondere tra le stelle, tranne per il fatto che dopo averlo guardato per qualche secondo ed essere diventati strabici, capite che si muove e che si tratta solo di un aereo.
Ora, non pensiate che voglia annoiarvi con qualche concetto di fisica aeronautica, anche perché non so un fico secco sull'argomento, voglio solo mettervi al corrente, a chi è interessato, del fatto che in questo momento mi trovo proprio su uno di quei puntini bianchi. 
E sono in alto. 
Dannatamente in alto! 
Mannaggia a me e a quando ho deciso di salirci! Questa dev'essere la punizione per essermi imbarcata senza dir niente a nessuno. Ma si può sapere che cosa avevo in testa?! Cetriolini sott'aceto probabilmente, che hanno mandato in corto circuito il cervello e fatto annegare Omino e Criceto, non facendomi ragionare su quello che stavo facendo.

Esattamente Cocca! Sei stata proprio un’irresponsabile!

Non ora Omino, la situazione è già abbastanza critica!

Ma cosa credevo di fare poi?!
L'unica mia certezza è che la sfiga mi sta perennemente alle costole. Ormai mi si è affezionata. Non riesco proprio a mandarla via, a scrollarmela di dosso.
La vita è proprio bizzarra. Un minuto prima sono lì, seduta tranquilla al mio posto a guardare fuori dall'oblò chiedendomi se la scelta fatta non fosse stata uno sbaglio (ovvio che lo fosse!), e un minuto dopo un tipo armato mi ordina di lanciarmi nel vuoto... Pazzesco! E tutto per cosa? Per uno stupido colore di capelli, accidenti!"

Claire ha sedici anni, vive a Spinning Crazy , un piccolo paesino dove tutti si conoscono e si fanno gli affari degli altri. Frequenta la scuola insieme alle sue due migliori amiche, Meg ed Evy, e insieme ne combinano di tutti i colori per riuscire a farle conquistare il ragazzo che le piace. 
Tra figuracce al limite dell’assurdo, predizioni divine e sarcastici diverbi con la sua coscienza, la povera Claire, con addosso una perenne aura di sfiga e dopo mille vicissitudini, si ritroverà a prendere una decisione che la porterà a salire su un aereo… ma non sarà così semplice. La Dea bendata non le lascia scampo un attimo e infatti dovrà combattere contro di lei anche in questa situazione. Riuscirà a cavarsela?


La morte bianca di Eugenia Rico
Genere: Narrativa
Casa editrice: Elliot
Data di Uscita: 29 Agosto 2019
Prezzo: € 16.00

Sinossi: Quando a sedici anni suo fratello muore, la protagonista deve adattarsi a una realtà completamente nuova. Deve dimostrare a se stessa che si può vivere dopo la morte di una persona molto amata, e nella sua ricerca di senso pervasa da una miracolosa leggerezza scopre che la letteratura è l'unica macchina del tempo davvero funzionante.


La morte bianca, romanzo di autofiction sull’amore e sulla morte che nel 2002 ha consacrato Eugenia Rico come una delle maggiori scrittrici in Spagna, assicurandole il premio Azorin e il plauso de «El País», che lo ha inserito tra i migliori libri dell’anno, e che arriva oggi per la prima volta in Italia.


Progetto Prometeo di Irene Grazzini 
Genere: Thriller
Casa editrice: Libromania
Data di Uscita: Luglio 2019
Prezzo: € 3.99

Sinossi: Elena Bianchi è una ricercatrice dell’ICRI, centro specializzato negli studi di neurobiologia basato in Svizzera. Sua nipote Alice arriva come paziente nella speranza che le tecniche all'avanguardia dell'istituto possano aiutarla a riattivare i centri neuronali del linguaggio, danneggiati in seguito agli esiti di un tumore cerebrale. Ma l’ICRI non è la tranquilla e asettica clinica che sembra. Il giorno stesso dell'arrivo di Alice viene rinvenuto il cadavere del barista Michele Bonci, accasciato dietro il bancone con il cranio gonfio, le orecchie sanguinanti e gli occhi fuori dalle orbite. Il capo della sicurezza Alexander White e la sua squadra scoprono che questa non è l’unica morte avvenuta nell’ICRI e la scia di sangue li porta nel centro più segreto dell'istituto, nei laboratori del Progetto Prometeo che ha lo scopo di studiare le cellule neuronali per trovare una cura alle malattie neurodegenerative del nostro secolo. Ma sfidare la mente umana può avere risultati inaspettati e pericolosi. Comincia così per Alexander, Elena e tutti i dipendenti dell’ICRI una lotta contro il tempo per scoprire la verità sul Progetto Prometeo e per sopravvivere a qualcosa che sembra disposto a tutto pur di raggiungere i suoi obiettivi, anche a imprigionarli nel centro e ucciderli uno per uno. Solo la piccola Alice, grazie ai suoi disegni, sembra possedere la chiave per risolvere il mistero...


Un cuore di vetro: Sotto la superficie vol. 3 di Ilari C. 
Genere: MM
Casa editrice: Self
Data di Uscita: Luglio 2019
Prezzo: € 3.99

Sinossi: Gli eventi di Un'altra occasione sono trascorsi senza strascichi, Cristian crede. Sbaglia. A provarglielo sarà Marc che una sera piomba nella sua villa ubriaco. Cristian riesce a mandarlo via, ma il ricordo di quanto sarebbe potuto accadere quella notte e che Samir lo scopra lo tormenta. Decide di accettare l'offerta di una squadra inglese, convinto che a Londra sarà tutto come prima e che sarà possibile ritrovare l'armonia che Marc ha infranto.
Samir non è mai stato bravo a soffrire in silenzio e se ha smesso di dare pugni è solo perché ha trovato un'altra valvola di sfogo ancora più pericolosa. A Londra cerca di combattere i suoi demoni, ma una vecchia conoscenza, il suo primo amore Alain, che vive nella capitale inglese, tramerà nell'ombra per avere quello che vuole. Sono passati più di dieci anni da quando Alain e Samir vivevano in Belgio. Il rimorso delle loro azioni tormenta ancora Samir, ma Alain non sembra essere cambiato. Mentre Cristian tenta di ritrovare la tranquillità e progetta di allargare la famiglia, il peso dei segreti di Samir rischia di mandare tutto all'aria. E se Samir incarnasse tutto ciò che Cristian ha sempre rifiutato?
La vita di Cristian e Samir rischia di cambiare per sempre, non è facile uscire indenni da un labirinto di sofferenze e bugie se le sue pareti rischiano di crollarti addosso e distruggere un cuore fragile come vetro.
Per via delle scene descritte e delle tematiche trattate questo volume è adatto a un pubblico adulto. Questo libro fa parte della serie Sotto la superficie e non è autoconclusivo.


Però, quante ne ho passate! di Gianluigi Redaelli 
Genere: Romanzo Autobiografico
Casa editrice: Eracle
Data di Uscita: 2018
Prezzo: € 17.00

Sinossi: Interessante esempio di romanzo autobiografico, a tratti poetico, con innesti sotto forma di diario Però, quante ne ho passate! si configura come ottimo prodotto letterario, assemblato con cura dei dettagli, con stile puntuale, chiaro e immediato, con la volontà di pescare dal passato occasioni di riflessione per il presente o il futuro, con abilità nel rendere vivide le immagini evocate, tanto da far vivere empaticamente al lettore le esperienze narrate.
Il modus scribendi di Redaelli denota una buona conoscenza della nostra lingua, il ritmo risulta mediamente elevato, l’ironia che viene usata in certi passaggi e la veridicità che si respira leggendo, sono ulteriori valori aggiunti di un’opera che può risultare interessante sia per il lettore giovane, che cerca storie dalle tinte vivaci, sia per quello più maturo, che aspira a profondità di narrazione.
Insomma, una gran bella “storia”, da ascoltare, da apprezzare in tutte le sue sfumature. Un uomo che si mette a nudo, che racconta quello che adesso è passato è di moda: lottare per un ideale, crederci, fino all’inverosimile.
Infatti, benché molto personale, ci sembra in grado di raccontare, in maniera appunto originale, un ampio scorcio della nostra storia recente.

Nessun commento:

Posta un commento